INderma

In evidenza: Primo Incontro AITEB - Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Singola dose di azitromicina efficace contro la framboesia latente

Una singola dose di azitromicina, efficace nel trattamento della framboesia, si è rivelata capace anche di trattare gli stati latenti della malattia, secondo i risultati di un recente studio.

Il Dr. Oriol Mitja, dell'Università di Barcellona, ha spiegato che la framboesia è una malattia tropicale troppo spesso trascurata che colpisce prevalentemente i bambini: "Per ogni bambino con lesioni da framboesia, ce ne sono almeno altri sei con infezione latente, che possono avere una ricaduta anche dopo anni e diffondere ulteriormente l'infezione". La framboesia latente è definita "dall'assenza di lesioni sospette o dalla presenza di ulcere negative al Treponema pallidum", mentre quella attiva è definita "dalla presenza di ulcere positive al Treponema pallidum".

Per eradicare la malattia tramite la somministrazione di farmaci, secondo il Dr. Mitja, è necessario che i farmaci impiegati siano in grado di trattare sia la malattia attiva che i suoi stadi latenti. Per questo il Dr. Mitja e colleghi hanno studiato 311 bambini in Papua Nuova Guinea con framboesia o framboesia latente, fra aprile 2013 e maggio 2015.

L'articolo, pubblicato il 26 ottobre in The Lancet Global Health, illustra come, su un totale di 273 pazienti coinvolti nel follow-up, il 53% dei bambini (165) presentasse framboesia latente al basale, mentre il 64% presentava framboesia latente. A tutti i bambini è stata somministrata una dose singola di azitromicina da 30 mg/kg per via orale.

L'obiettivo primario, ossia la cura definita tramite esame del siero, è stato raggiunto nel 92% dei bambini con framboesia latente (151) e nel 94% dei bambini con framboesia attiva (101). "I risultati dimostrano come l'azitromicina sia efficace nel trattamento della framboesia sia negli stadi attivi che in quelli latenti, come richiesto dalle direttive dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per le strategia di eradicazione della malattia", ha commentato il Dr. Mitja.

 

Riferimenti:

Oriol Mitjà, Camila González-Beiras, Charmie Godornes, Reman Kolmau, Wendy Houinei, Haina Abel, August Kapa, Raymond Paru, Sibauk V Bieb, James Wangi, Sergi Sanz, Kingsley Asiedu, Sheila A Lukehart, Quique Bassat - Effectiveness of single-dose azithromycin to treat latent yaws: a longitudinal comparative cohort study, The Lancet Global Health, volume 5, numero 12, e1268–e1274 ; doi:http://dx.doi.org/10.1016/S2214-109X(17)30388-1

Vidix

Sei un medico?

Entra a far parte della prima community di Dermatologi e Medici Estetici.

 Iscriviti

È semplice e gratuito