INderma

In evidenza: Primo Incontro AITEB - Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Immunità innata e mobilitazione delle cellule staminali dei cheratinociti: i vecchi giocatori giocano un nuovo gioco?

cellule-staminaliLa pelle costituisce una barriera anatomica contro agenti fisici, chimici e biologici. Pertanto, non è sorprendente che si sia ben sviluppata l'immunità innata. Quello che troviamo sorprendente è che le cellule staminali CD49f+/CD34+ del follicolo pilifero dei capelli abbiano un profilo di espressione arricchito per così tanti geni coinvolti nell'immunità innata.

Queste cellule staminali richiedono una protezione supplementare contro gli insulti ambientali? Oppure, potrebbe esserci un nuovo ruolo per questi geni? Per rispondere a queste domande, dobbiamo prima riassumere i ruoli di alcuni giocatori chiave nell'immunità innata epidermica. In seguito ci concentriamo sulla loro espressione in cellule staminali CD49f+/CD34+ del follicolo pilifero.

Poi consideriamo i dati recenti che suggeriscono un nuovo ruolo per questi "vecchi giocatori" nella regolamentazione e nella mobilizzazione delle cellule staminali ematopoietiche e mesenchimali. Infine, ipotizziamo che i "vecchi giocatori" in queste cellule staminali del follicolo pilifero dei capelli, possano giocare un "nuovo gioco".

La pelle costituisce una barriera anatomica contro agenti fisici, chimici e biologici. Pertanto, non è sorprendente che si sia ben sviluppata l'immunità innata. Quello che troviamo sorprendente è che le cellule staminali CD49f+/CD34+ del follicolo pilifero dei capelli abbiano un profilo di espressione arricchito per così tanti geni coinvolti nell'immunità innata. Queste cellule staminali richiedono una protezione supplementare contro gli insulti ambientali? Oppure, potrebbe esserci un nuovo ruolo per questi geni? Per rispondere a queste domande, dobbiamo prima riassumere i ruoli di alcuni giocatori chiave nell'immunità innata epidermica. In seguito ci concentriamo sulla loro espressione in cellule staminali CD49f+/CD34+ del follicolo pilifero. Poi consideriamo i dati recenti che suggeriscono un nuovo ruolo per questi “vecchi giocatori" nella regolamentazione e nella mobilizzazione delle cellule staminali ematopoietiche e mesenchimali. Infine, ipotizziamo che i “vecchi giocatori" in queste cellule staminali del follicolo pilifero dei capelli, possono giocare un "nuovo gioco".

Fonte:

Titolo: Innate immunity and the regulation and mobilization of keratinocyte stem cells: Are the old players playing a new game?

Rivista: Experimental Dermatology. doi: 10.1111/j.1600-0625.2012.01566.x

Autori: Ashok Singh, Rebecca J. Morris

Affiliazioni: Laboratory onStem Cells and Cancer, The Hormel Institute/Univ. Minnesota, Austin, MN, USA

Abstract: 

 The skin provides an anatomical barrier to physical, chemical and biological agents. Hence, it is not surprising that it has well developed innate immunity. What we find surprising is that the CD49f+/CD34+ hair follicle stem cells should have an enriched expression profile of so many genes involved in innate immunity. Do these stem cells require extra protection from environmental insults? Or, could there be a new role for these genes? To probe these questions, we first summarize the roles of some key players in epidermal innate immunity. We next focus on their expression in CD49f+/CD34+ hair follicle stem cells. Then weconsider recent data suggesting a new role for these "old players" in the regulation and mobilization of hematopoietic and mesenchymal stem cells. Finally, we hypothesize that the "old players" in these hair follicle stem cells, may be playing a "new game".

Vidix

Sei un medico?

Entra a far parte della prima community di Dermatologi e Medici Estetici.

 Iscriviti

È semplice e gratuito