INderma

In evidenza: Primo Incontro AITEB - Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Induzione dell'apoptosi da parte del trattamento laser frazionato alla CO2

Induction-of-apoptosisIl laser frazionato alla CO2 è considerato un metodo preferenziale per il resurfacing della pelle, ma poco si sa riguardo i meccanismi molecolari con cui i trattamenti lavorano. In questo studio abbiamo studiato il possibile ruolo dell'apoptosi mediante l'analisi sequenziale della cute lesionata dopo trattamento laser, con particolare attenzione alla potenza. Inoltre, abbiamo analizzato se vi è una correlazione con il miglioramento clinico.

Materiali e Metodi: Sono stati valutati gli effetti del laser frazionato alla CO2 in dodici pazienti con pelle foto-danneggiata, del tipo da I a III secondo la scala Fitzpatrick. I marcatori dell'apoptosi sono stati valutati con uno studio immunoistochimico su campioni di pelle dell'avambraccio a 24 ore, 72 ore e 7 giorni dopo l'irradiazione con 15W o 20W. Inoltre, è stato valutato il miglioramento clinico con l'iconografia.

Risultati: Il laser frazionato alla CO2 ha indotto un processo di riparazione infiammatorio mediato dall'attivazione della via apoptotica che è risultato completo in 7 giorni. L'espressione di marcatori pro-apoptotici, come l'annessina-VII e la Caspasi-9 è risultata aumentata da 24 a 72 ore dopo l'irraggiamento, ed è diminuita dopo 7 giorni; mentre l'espressione del marcatore anti-apoptotico, Bcl-2, è aumentata progressivamente durante i 7 giorni dopo il trattamento.

Conclusioni: Il nostro studio suggerisce che l'aspetto della pelle può essere migliorato attraverso cambiamenti della pelle per mezzo dell'apoptosi. L'apoptosi, uno dei meccanismi principali di morte cellulare, potrebbe svolgere un ruolo chiave nel promuovere le cascate paracrine che portano alla proliferazione cellulare.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Induction of apoptosis by fractional CO2 laser treatment.

Rivista: J Cosmet Laser Ther. 2012 Oct 11

Autori: Prignano F, Ricceri F, Bonan P, Cannarozzo G, Campolmi P.

Affiliazioni: 

Abstract: 

Fractional CO2-laser is considered a preferential method for skin resurfacing, but little is known about the molecular mechanisms whereby treatments working. In the present study we investigated the possible role of apoptosis by the sequential analysis of lesional skin after laser treatment, with special attention to power. Moreover we have analyzed if there is a correlation with clinical improvement. Materials and Methods: We evaluated the effects of fractional CO2-laser in twelve patients with photo-damage skin Fitzpatrick types I to III. Apoptosis markers were assessed by an immunohistochemical study on skin samples of foream at 24 h, 72 h and 7 days after the irradiation with 15W or 20W. Moreover, clinical improvement was assessed by iconography. Results: Fractional CO2-laser induced an inflammatory repair process mediated by activation of apoptotic pathway that was completed in 7 days. The expression of pro-apototic markers, as annexin-VII and Caspases-9 was increased 24-72 hours after irradiation and decreased after 7 days. While the expression of the anti-apototic marker Bcl-2 increased progressively during 7 days after treatment. Conclusion: Our study suggest that the skin's appearance may be enhanced by creating skin changes through apoptosis. Apoptosis, one of the major mechanisms of cell death, might play a key role in initiating the paracrine cascades that lea to cell proliferation.

Vidix

Sei un medico?

Entra a far parte della prima community di Dermatologi e Medici Estetici.

 Iscriviti

È semplice e gratuito