INderma

In evidenza: Primo Incontro AITEB - Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Uno studio multicentrico, in doppio cieco, controllato con placebo della terapia a fibroblasti autologhi per il trattamento delle rughe della piega naso-labiale

nasolabial-fold-wrinklesI cambiamenti associati con l'invecchiamento sono in parte dovuti alla perdita di collagene ed elastina. Il trattamento con fibroblasti autologhi, fatti crescere in coltura (azficel-T), può contribuire a correggere la comparsa dei segni dell'invecchiamento sostituendo i costituenti dermici persi.

OBIETTIVO:

Dimostrare la sicurezza e l'efficacia dei fibroblasti autologhi nel trattamento delle rughe della piega naso-labiale (NLF).

MATERIALI E METODI:

Individui adulti con rughe di NLF, da moderate a molto gravi, sono stati randomizzati per ricevere tre trattamenti con fibroblasti autologhi o placebo, ad intervalli di 5 settimane. I valutatori in cieco e i soggetti hanno valutato l'efficacia utilizzando una valida Scala di Valutazione delle Rughe.

RISULTATI:

Trecentosettantadue soggetti sono stati inclusi e sottoposti al trattamento. Il 78% dei soggetti trattati con la terapia a fibroblasti autologhi e il 48% dei soggetti trattati con placebo ha raggiunto almeno 1 punto di miglioramento nella valutazione effettuata dal soggetto a 6 mesi (p < 0.001), e il 64% dei soggetti trattati con la terapia a fibroblasti autologhi e il 36% di quelli trattati con placebo hanno mostrato almeno 1 punto di miglioramento nella valutazione da parte del valutatore (p < 0.001). Gli effetti collaterali sono stati generalmente di lieve entità, e il trattamento è stato ben tollerato.

CONCLUSIONE:

La terapia con fibroblasti autologhi è sicura ed efficace per il trattamento delle rughe NLF. La disponibilità della terapia cellulare autologa segna l'inizio di una nuova fase nella terapia estetica.

Storia della pubblicazione:

Titolo: A multicenter, double-blind, placebo-controlled trial of autologous fibroblast therapy for the treatment of nasolabial fold wrinkles.

Rivista: Dermatol Surg. 2012 Jul;38(7 Pt 2):1234-43. doi: 10.1111/j.1524-4725.2012.02349.x

Autori: Smith SR, Munavalli G, Weiss R, Maslowski JM, Hennegan KP, Novak JM.

Affiliazioni: Dermatology, Laser and Vein Specialists of the Carolinas, Charlotte, North Carolina, USA.

Abstract:

BACKGROUND:

Changes associated with aging are partly due to loss of collagen and elastin. Treatment with autologous fibroblasts grown in culture (azficel-T) can help correct the appearance of aging by replacing lost dermal constituents.

OBJECTIVE:

To demonstrate the safety and effectiveness of autologous fibroblasts in the treatment of nasolabial fold (NLF) wrinkles.

METHODS AND MATERIALS:

Adults with moderate to very severe NLF wrinkles were randomized to receive three treatments with autologous fibroblasts or placebo at 5-week intervals. Blinded evaluators and subjects assessed efficacy using a validated wrinkle assessment scale.

RESULTS:

Three hundred seventy-two subjects were enrolled and underwent treatment. Seventy-eight percent of subjects treated with autologous fibroblast therapy and 48% of subjects treated with placebo achieved at least a 1-point improvement on the subject assessment at 6 months (p < 0.001), and 64% of subjects treated with autologous fibroblast therapy and 36% of those treated with placebo showed at least a 1-point improvement evaluator's assessment (p < 0.001). Adverse events were generally mild, and the treatment was well tolerated.

CONCLUSION:

Autologous fibroblast therapy is safe and effective for the treatment of NLF wrinkles. The availability of autologous cell therapy marks the beginning of a new phase in aesthetic therapy.

Vidix

Sei un medico?

Entra a far parte della prima community di Dermatologi e Medici Estetici.

 Iscriviti

È semplice e gratuito