INderma

In evidenza: Primo Incontro AITEB - Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Tofacitinib migliora la psoriasi ungueale

psoriasis nails

Secondo un recente studio, l'inibitore orale delle Janus chinasi (JAK) tofacitinib si è dimostrato in grado di alleviare i sintomi della psoriasi ungueale.

"Le unghie sono particolarmente difficili da trattare nel quadro della psoriasi e gli inibitori JAK rappresentano senza dubbio un'opzione molto interessante", ha spiegato il Dr. Luis Garza, dermatologo presso la Johns Hopkins School of Medicine di Baltimora e non coinvolto nello studio.

Lo studio, pubblicato nell'edizione online del 7 aprile del Journal of the American Academy of Dermatology è un'analisi post-hoc dei dati relativi a due trial multicentrici, in doppio cieco, di fase 3, chiamati OPT Pivotal 1 e 2 . Gli studi OPT Pivotal 1 e 2 hanno coinvolto oltre 1.800 pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave, di cui circa il 25% aveva una storia clinica di artrite psoriasica.

I pazienti sono stati randomizzati e assegnati (nella proporzione 2:2:1) a ricevere 5 mg di tofacitinib, 10 mg di tofacitinib o placebo due volte al giorno. Alla settimana 16, i pazienti nel gruppo placebo sono stati randomizzati una seconda volta e assegnati a uno dei due gruppi tofacitinib. I pazienti che non hanno esibito una risposta sono stati esclusi a partire dalla settimana 28.

L'analisi, condotta dal Dr. Joseph F. Merola del Brigham and Women’s Hospital di Boston e colleghi, si è servita dei dati relativi a 1.196 pazienti con psoriasi ungueale. La valutazione della psoriasi ungueale è stata condotta sulla base dell'indice Nail Psoriasis Severity Index (NAPSI).

Al baseline, i pazienti avevano una media di sette unghie interessate e un punteggio medio rispetto all'indice NAPSI compreso fra 26,9 e 27,3.

Alla settimana 16, i risultati mostrano come un numero significativamente più alto di pazienti nei gruppi tofacitinib abbia raggiunto una riduzione del 50%, 75% e 100% dei punteggi rispetto all'indice NAPSI, rispetto al placebo.

I punteggi NAPSI sono diminuiti del 50% rispetto al baseline nel 32,8%, 44,2% e 12% dei pazienti nei gruppi tofacitinib 5 mg, 10 mg e placebo, rispettivamente. Il 16,9%, il 28% e il 6,8% dei pazienti ha raggiunto una diminuzione del 75% rispetto all'indice NAPSI, mentre il 10,3%, il 18,2% e il 5,1% ha raggiunto una riduzione del 100% rispetto al punteggio NAPSI. I miglioramenti sono continuati fino alla settimana 28 e si sono mantenuti costanti fino alla settimana 52.

 

Riferimenti:

Merola, Joseph F. et al. - Efficacy of tofacitinib for the treatment of nail psoriasis: Two 52-week, randomized, controlled phase 3 studies in patients with moderate-to-severe plaque psoriasis, JAMA Dermatology, edizione online del 7 aprile 2017; doi: http://dx.doi.org/10.1016/j.jaad.2017.01.053

Vidix

Sei un medico?

Entra a far parte della prima community di Dermatologi e Medici Estetici.

 Iscriviti

È semplice e gratuito