INderma

In evidenza: Primo Incontro AITEB - Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Non tutti i prodotti ipoallergenici sono privi di sostanze irritanti

moisturizer

Molti prodotti idratanti pubblicizzati come 'ipoallergenici' e perciò indicati per problemi cutanei come l'eczema possono contenere sostanze chimiche potenzialmente irritanti.

Un gruppo di ricercatori ha chiesto ai tre principali rivenditori di prodotti online (Amazon, Target e Walmart) di stilare una lista dei 100 prodotti più venduti nella categoria 'creme e prodotti idratanti' e ha esaminato l'effettivo potere idratante di queste formulazioni, nonché il loro potenziale allergenico, in relazione al prezzo. Dei 174 prodotti analizzati, solo 21 (12%) sono risultati effettivamente privi di allergeni.

Molte creme idratanti contenevano fragranze o sostanze come i parabeni o il tocoferolo, in grado di causare reazioni allergiche e di aggravare perciò condizioni cutanee come la psoriasi e l'eczema. L'autore principale, Dr. Steve Xu della Northwestern University Feinberg School of Medicine ha spiegato che, per la maggior parte dei pazienti affetti da queste condizioni, etichette come 'ipoallergenico' o 'dermatologicamente testato' non rappresentano una garanza dell'effettiva sicurezza o efficacia di questi prodotti.

"In definitiva, non esistono prodotti del tutto privi di rischi", scrive il Dr. Xu, "per quanto riguarda i prodotti idratanti il burro di karitè e la paraffina sono gli ingredienti più sicuri, ma affidarsi all'etichetta non è sufficiente. Uno dei criteri più affidabili è assicurarsi che il prodotto abbia il minor numero possibile di ingredienti".

Le creme idratanti sono un importante aiuto per i pazienti con problemi cutanei, perché aiutano a mantenere idratata la pelle, riducendo l'infiammazione e prevenendo l'insorgere di infezioni, e sono più diffusi ed economici dei prodotti dermatologici venduti dietro presentazione di ricetta medica. Ma lo studio ha messo in luce come i prodotti rivolti a questa categoria di consumatori abbiano spesso un costo maggiore senza necessariamente essere privi di sostanze potenzialmente irritanti.

Circa l'83% dei prodotti 'ipoallergenici' contiene almeno un ingrediente dal potenziale allergenico, secondo i risultati dello studio, e il 45% dei prodotti 'senza profumi' contiene fragranze ed estratti naturali non del tutto sicuri.

Lo studio non è stato concepito per studiare il potenziale irritante o l'efficacia di questo tipo di ingredienti, ma i risultati hanno messo in luce che per i consumatori con problemi di pelle sensibile o affetti da eczema e psoriasi,le etichette usate per questi prodotti non rappresentano una garanzia sufficiente.

Riferimenti:

Xu S, Kwa M, Lohman ME, Evers-Meltzer R, Silverberg JI - Consumer Preferences, Product Characteristics, and Potentially Allergenic Ingredients in Best-Selling Moisturizers, JAMA Dermatology, edizione online del 6 settembre 2017; doi:10.1001/jamadermatol.2017.3046

Vidix

Sei un medico?

Entra a far parte della prima community di Dermatologi e Medici Estetici.

 Iscriviti

È semplice e gratuito