INderma

In evidenza: Primo Incontro AITEB - Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Sopra-espressione del fattore di necrosi tumorale-α nelle lesioni da vitiligine dopo la terapia UVB a banda stretta: uno studio di immunoistochimica.

lesioni-vitiligineVi è una crescente evidenza che le citochine sono importanti nel processo di depigmentazione della vitiligine, tuttavia, il meccanismo esatto non è ben compreso. Lo scopo di questo lavoro è stato quello di studiare il possibile ruolo della citochina fattore di necrosi tumorale-α (TNF-α) nel processo di depigmentazione della malattia. Venti pazienti con vitiligine generalizzata sono stati esposti a terapia a luce ultravioletta a banda stretta B (NB-UVB), tre volte alla settimana per un totale di 60 sessioni. È stata eseguita un'analisi immunoistochimica, per valutare l'espressione di TNF-α nella cute lesionata e perilesionale rispetto alla normale pelle di controllo, prima e dopo la terapia. Al basale, è stata rilevata un'espressione lesionale positiva al TNF-α nel 60% dei pazienti che è stata significativamente maggiore rispetto alla cute perilesionale (20%) e all'espressione negativa in pelle sana di controllo. Nel dopo-trattamento, è stato osservato un aumento statisticamente significativo nell'espressione di TNF-α sia nella pelle lesionata (90%) che perilesionale (70%) rispetto al basale (P < 0.05). L'aumento significativo di TNF-α nelle lesioni della vitiligine rispetto alla pelle perilesionale e sana suggerisce un possibile coinvolgimento di questa citochina nella depigmentazione della vitiligine. L'aumento dell'espressione di TNF-α dopo fototerapia NB-UVB suggerisce un altro ruolo nella ripigmentazione.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Over-expression of tumor necrosis factor-α in vitiligo lesions after narrow-band UVB therapy: an immunohistochemical study.

Rivista: Archives of Dermatological Research. 2012, doi: 10.1007/s00403-012-1269-6

Autori: Attwa E, Gamil H, Assaf M, Ghonemy S.

Affiliazioni: Departments of Dermatology, Venereology and Pathology, Faculty of Medicine, Zagazig University, 61, Mogamah El Masaleh St.

Abstract:

There is a growing evidence that cytokines are important in the depigmentation process of vitiligo, however, the exact mechanism is not fully understood. The aim of this work was to study the possible role of the tumor necrosis factor-α (TNF-α) cytokine in the depigmentation process of the disease. Twenty patients with generalized vitiligo were exposed to narrow-band ultraviolet B (NB-UVB) therapy thrice weekly for a total of 60 sessions. Immunohistochemical examination was done, to assess the TNF-α expression in lesional and perilesional skin as compared to normal control skin, before and after therapy. At baseline, positive lesional TNF-α expression was detected in 60 % of patients which was significantly higher as compared to perilesional skin (20 %) and negative expression in healthy control skin. Post-treatment, a statistically significant increase in TNF-α expression was detected in both lesional (90 %) and perilesional skin (70 %) as compared to baseline (P < 0.05). The significant increase of TNF-α in vitiligo lesions compared with perilesional and healthy skin suggests a possible involvement of this cytokine in the depigmentation of vitiligo. The increase in TNF-α expression after NB-UVB phototherapy suggests another role in repigmentation. 

Vidix

Sei un medico?

Entra a far parte della prima community di Dermatologi e Medici Estetici.

 Iscriviti

È semplice e gratuito