link438 link439 link440 link441 link442 link443 link444 link445 link446 link447 link448 link449 link450 link451 link452 link453 link454 link455 link456 link457 link458 link459 link460 link461 link462 link463 link464 link465 link466 link467 link468 link469 link470 link471 link472 link473 link474 link475 link476 link477 link478 link479 link480 link481 link482 link483 link484 link485 link486 link487 link488 link489 link490 link491 link492 link493 link494 link495 link496 link497 link498 link499 link500 link501 link502 link503 link504 link505 link506 link507 link508 link509 link510 link511 link512 link513 link514 link515 link516 link517 link518 link519 link520 link521 link522 link523 link524 link525 link526 link527 link528 link529 link530 link531 link532 link533 link534 link535 link536 link537 link538 link539 link540 link541 link542 link543 link544 link545 link546 link547 link548 link549 link550 link551 link552 link553 link554 link555 link556 link557 link558 link559 link560 link561 link562 link563 link564 link565 link566 link567 link568 link569 link570 link571 link572 link573 link574 link575 link576 link577 link578 link579 link580 link581 link582 link583
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Un gruppo di dermatiti atopiche senza aumento delle IgE mostra un Th1 ad alta frequenza: Possibile stato immunologico di tipo intrinseco

dermatite atopicaLe dermatiti atopiche (AD) possono essere classificate nel tipo estrinseco con elevati livelli sierici di IgE e barriera degradata, e nel tipo intrinseco con normali livelli di IgE e barriera intatta.

Un recente studio pubblicato sul Journal of Dermatological Science si è posto l'obiettivo di caratterizzare il tipo intrinseco di pazienti con AD giapponese nella polarizzazione di cellule T helper in relazione alla condizione di barriera.

Sono stati inclusi in questo studio 21 pazienti con AD < 200 kU/L (gruppo IgE-basse; 82.5 ± 59.6 kU/L) con barriera perfetta, e 48 pazienti con AD con > 500 kU/L (gruppo IgE-alte; 8.050 ± 10.400 kU/L). Sono state studiate le mutazioni del gene della filaggrina (FLG) valutate negli otto loci comuni ai pazienti giapponesi, le cellule Th1, Th2 e Th17 circolanti mediante la marcatura per le citochine intracellulari e la citometria a flusso, e i livelli ematici di CCL17/TARC, IL-18 e sostanza P mediante ELISA.

L'incidenza di mutazioni di FLG è stata significativamente più bassa nel gruppo delle IgE-basse (10,5%) rispetto al gruppo di IgE-alte (44,4%) (negli individui normali, 3,7%). La percentuale di IFN-γ prodotto dalle cellule Th1, ma non Th2 o Th17, è stata significativamente più alta nel gruppo delle IgE-basse rispetto alle IgE-alte. Di conseguenza, le Th2 attraenti la chemochina CCL17/TARC, sono state significativamente più basse nel gruppo delle IgE-basse rispetto a quello delle IgE-alte. Non ci sono state differenze tra loro per quanto riguarda i livelli sierici di IL-18, o i livelli plasmatici di sostanza P o la sua correlazione col prurito.

In conclusione il gruppo delle IgE-basse differiva dal gruppo delle IgE-alte, in quanto aveva molte meno mutazioni in FLG, mostrava un aumento della frequenza di cellule Th1 e livelli più bassi di CCL17. Nel tipo intrinseco, gli antigeni non proteici capaci di penetrare la barriera intatta possono quindi indurre una risposta Th1 eczematosa.

Storia della pubblicazione:

Titolo: A group of atopic dermatitis without IgE elevation or barrier impairment shows a high Th1 frequency: Possible immunological state of the intrinsic type.

Fonte: Journal of Dermatological Science. Volume 67, Issue 1, Pages 37-43, July 2012

Autori: Rieko Kabashima-Kubo, Motonobu Nakamura, Jun-ichi Sakabe, Kazunari Sugita, Ryosuke Hino, Tomoko Mori, Miwa Kobayashi, Toshinori Bito, Kenji Kabashima, Koetsu Ogasawara, Yukiko Nomura, Toshifumi Nomura, Masashi, Akiyama, Hiroshi Shimizu, Yoshiki Tokura.

Abstract:

Background

Atopic dermatitis (AD) can be classified into the major extrinsic type with high serum IgE levels and impaired barrier, and the minor intrinsic type with normal IgE levels and unimpaired barrier.

Objective

To characterize the intrinsic type of Japanese AD patients in the T helper cell polarization in relation to the barrier condition.

Methods

Enrolled in this study were 21 AD patients with IgE < 200 kU/L (IgE-low group; 82.5 ± 59.6 kU/L) having unimpaired barrier, and 48 AD patients with IgE > 500 kU/L (IgE-high group; 8.050 ± 10.400 kU/L). We investigated filaggrin gene (FLG) mutations evaluated in the eight loci common to Japanese patients, circulating Th1, Th2 and Th17 cells by intracellular cytokine staining and flow cytometry, and blood levels of CCL17/TARC, IL-18, and substance P by ELISA.

Results

The incidence of FLG mutations was significantly lower in the IgE-low group (10.5%) than the IgE-high group (44.4%) (normal individuals, 3.7%). The percentage of IFN-γ-producing Th1, but not Th2 or Th17, was significantly higher in the IgE-low than IgE-high group. Accordingly, Th2-attracting chemokine CCL17/TARC, was significantly lower in the IgE-low than the IgE-high group. There were no differences between them in serum IL-18 levels, or the plasma substance P levels or its correlation with pruritus.

Conclusion

The IgE-low group differed from the IgE-high group in that it had much less FLG mutations, increased frequency of Th1 cells, and lower levels of CCL17. In the intrinsic type, non-protein antigens capable of penetrating the unimpaired barrier may induce a Th1 eczematous response.