link584 link585 link586 link587 link588 link589 link590 link591 link592 link593 link594 link595 link596 link597 link598 link599 link600 link601 link602 link603 link604 link605 link606 link607 link608 link609 link610 link611 link612 link613 link614 link615 link616 link617 link618 link619 link620 link621 link622 link623 link624 link625 link626 link627 link628 link629 link630 link631 link632 link633 link634 link635 link636 link637 link638 link639 link640 link641 link642 link643 link644 link645 link646 link647 link648 link649 link650 link651 link652 link653 link654 link655 link656 link657 link658 link659 link660 link661 link662 link663 link664 link665 link666 link667 link668 link669 link670 link671 link672 link673 link674 link675 link676 link677 link678 link679 link680 link681 link682 link683 link684 link685 link686 link687 link688 link689 link690 link691 link692 link693 link694 link695 link696 link697 link698 link699 link700 link701 link702 link703 link704 link705 link706 link707 link708 link709 link710 link711 link712 link713 link714 link715 link716 link717 link718 link719 link720 link721 link722 link723 link724 link725 link726 link727 link728 link729
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Simvastatina come nuovo agente terapeutico per le ulcere venose

SimvastatinUno studio randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo.

Sebbene il trattamento standard per le ulcere venose sia la compressione, i farmaci possono essere utilizzati come terapia aggiuntiva. La simvastatina ha dimostrato delle buone proprietà cicatrizzanti, tuttavia, nessuno studio ha ancora preso in considerazione il suo impiego sulle ulcere venose. Con questo lavoro abbiamo valutato l'efficacia e la sicurezza della simvastatina nella guarigione delle ulcere venose quando era combinata con il trattamento standard.

Metodologia

Si è trattato di uno studio randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo. Le misure di esito sono state la proporzione di ulcere guarite, il tempo impiegato, la superficie totale guarita e gli indici della qualità di vita nei pazienti dermatologici (DLQI).

Risultati
66 pazienti pazienti sono stati divisi casualmente in due gruppi, 32 nel gruppo con simvastatina e 34 nel gruppo di controllo. Tra le ulcere ≤ 5 cm, il 100% di quelle nel gruppo con simvastatina è guarito, mentre è guarito solo il 46% nel gruppo di controllo (RR 0.11, CI al 95%: 0.02 — 0.77). Il tempo medio di guarigione per le ulcere ≤ 5 cm è stato di 6.89 ± 0.78 settimane e di 8.40 ± 1.13 settimane per i gruppi con simvastatina e di controllo, rispettivamente (valore p = 0.0001). Tra le ulcere > 5 cm, il 50% di quelle nel gruppo con simvastatina si sono chiuse, con un tempo medio di guarigione di 9.17 ± 1.07 settimane; al contrario, nel gruppo con placebo, nessuna delle ulcere di queste dimensioni si è chiusa (RR 0.5, CI al 95%: 0.28 — 0.88). Il gruppo con simvastatina ha avuto dei DLQIs post- trattamento inferiori (valore p = 0.0004) e, comunque, non sono stati documenti effetti avversi.

Conclusione
Nell'ambito gestionale delle ulcere venose, 40mg/die di simvastatina — in aggiunta alla normale compressione e al trattamento standard — hanno determinato un miglioramento significativo nel tasso di guarigione e nel tempo di risoluzione, così come hanno migliorato la qualità di vita dei pazienti se confrontati con il placebo.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Simvastatin as a novel therapeutic agent for venous ulcers: a randomized, double- blind, placebo-controlled trial

Rivista: British Journal of Dermatology. doi: 10.1111/bjd.12883

Autori: M.T.P. Evangelista, M.F.A. Casintahan, L.L. Villafuerte

Affiliazioni:Resident, Department of Dermatology, Jose R. Reyes Memorial Medical Center Consultant staff, Department of Dermatology, Jose R. Reyes Memorial Medical Center

Abstract:
Background Although the standard treatment for venous ulcers is compression, drugs may be used as adjunctive therapy. Simvastatin has shown potential wound-healing properties, however, no studies have investigated its use for venous ulcers. This study assessed the efficacy and safety of simvastatin in venous ulcer healing when combined with standard treatment for ulcers. Methodology This was a randomized, double- blind, placebo-controlled trial. Outcome measures were proportion of healed ulcers, healing time, total surface area healed, and dermatology life quality indices (DLQI). Results 66 patients were randomized, 32 in the simvastatin and 34 in the control group. Among ulcers ≤ 5 cm, 100% healed in the simvastatin group, while 46% healed in the control group (RR 0.11, 95% CI: 0.02 — 0.77). The average healing time for ulcers ≤ 5 cm was 6.89 ± 0.78 weeks and 8.40 ± 1.13 weeks for simvastatin and control groups, respectively (p value = 0.0001). Among ulcers > 5 cm, 50% in the simvastatin group had closure, with a mean healing time of 9.17 ± 1.07 weeks. None of the ulcers of this size closed among the placebo group (RR 0.5, 95% CI: 0.28 — 0.88). The simvastatin group had lower DLQIs (p value = 0.0004) post- treatment. There were no documented adverse effects. Conclusion Simvastatin 40mg/daily, in addition to standard wound care and compression, is associated with a significant improvement in healing rate and healing time, as well and improved patient quality of life when compared with placebo in the management of venous ulcers.

BP-PB