link1022 link1023 link1024 link1025 link1026 link1027 link1028 link1029 link1030 link1031 link1032 link1033 link1034 link1035 link1036 link1037 link1038 link1039 link1040 link1041 link1042 link1043 link1044 link1045 link1046 link1047 link1048 link1049 link1050 link1051 link1052 link1053 link1054 link1055 link1056 link1057 link1058 link1059 link1060 link1061 link1062 link1063 link1064 link1065 link1066 link1067 link1068 link1069 link1070 link1071 link1072 link1073 link1074 link1075 link1076 link1077 link1078 link1079 link1080 link1081 link1082 link1083 link1084 link1085 link1086 link1087 link1088 link1089 link1090 link1091 link1092 link1093 link1094 link1095 link1096 link1097 link1098 link1099 link1100 link1101 link1102 link1103 link1104 link1105 link1106 link1107 link1108 link1109 link1110 link1111 link1112 link1113 link1114 link1115 link1116 link1117 link1118 link1119 link1120 link1121 link1122 link1123 link1124 link1125 link1126 link1127 link1128 link1129 link1130 link1131 link1132 link1133 link1134 link1135 link1136 link1137 link1138 link1139 link1140 link1141 link1142 link1143 link1144 link1145 link1146 link1147 link1148 link1149 link1150 link1151 link1152 link1153 link1154 link1155 link1156 link1157 link1158 link1159 link1160 link1161 link1162 link1163 link1164 link1165 link1166 link1167
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Rosacea, un fattore di rischio per il glioma

rosacea23

Un gruppo di ricercatori danesi sostiene che esiste un collegamento fra la rosacea, una diffusa patologia cutanea, e il tipo di tumore cerebrale più comune negli adulti.

"La rosacea potrebbe essere associata a un maggior rischio di sviluppare un glioma. Tuttavia, è importante sottolineare che il rischio assoluto rimane comunque molto basso", ha dichiarato il Dr. Alexander Egeberg, dell'Università di Copenhagen. "Non è ancora noto se si tratti di un collegamento causale ma sembra vi sia una sovrapposizione nella patogenesi della rosacea e del glioma.

Tuttavia, se il paziente dovesse sviluppare sintomi neurologici — come emicrania, perdita di memoria, convulsioni, perdita del controllo muscolare, disturbi della vista, disartria, declino cognitivo e cambiamenti nella personalità — è opportuno indirizzarlo verso uno specialista", ha aggiunto.

Nell'articolo pubblicato nell'edizione online del 27 gennaio di JAMA Dermatology, il Dr. Egeberg e colleghi ipotizzano che i meccanismi patogenetici condivisi da glioma e rosacea e dipendenti dall'aumento dell'attività delle metalloproteinasi della matrice (MMP) possano "essere in grado di spiegare il collegamento fra rosacea e glioma".

I ricercatori hanno analizzato i dati provenienti dal registro nazionale danese e hanno identificato circa 5,5 milioni di individui non affetti da rosacea né da glioma a gennaio 1997, per poi seguirli fino alla fine del 2011. La durata massima del follow-up individuale è stata di 15 anni. Più di 21.000 individui hanno sviluppato un glioma e circa 68.000 sono stati colpiti da rosacea.

I ricercatori hanno usato come popolazione di riferimento i soggetti che hanno ricevuto una diagnosi di glioma dopo il baseline, ma senza diagnosi di rosacea. Successivamente hanno calcolato i tassi di incidenza del glioma per la popolazione di riferimento e per la popolazione dei soggetti colpiti da rosacea.

L'incidenza del glioma era di 3,34 su 10.000 persone-anno nella popolazione di riferimento e di 4,99 su 10.000 persone-anno fra gli individui con rosacea, con tassi di incidenza più alti per il glioma negli uomini appartenenti al gruppo rosacea.

L'analisi, corretta per età, sesso e status socio-economico, il tasso globale di incidenza di glioma per gli individui colpiti da rosacea era di 1,36 (p<0.001), 1,27 per le donne (p=0.01) e 1,47 per gli uomini (p<0.001).

"È interessante notare come il rischio di glioma associato alla rosacea sia più alto negli uomini che nelle donne, poiché tanto glioma che rosacea sono più comuni nella popolazione femminile", scrivono i ricercatori. La coorte era stata suddivisa equamente tra uomini e donne. I ricercatori fanno inoltre notare che i risultati potrebbero non essere generalizzati ad altre popolazioni, poiché la popolazione danese è prevalentemente bianca.

Essi concludono: "La rosacea è associata a un incremento significativo del rischio di glioma. L'associazione fra le due patologie potrebbe essere mediata, in parte, da meccanismi dipendenti dalle MMP".

Il Dr. Egeberg ha poi commentato nel corso di un'intervista: "Un particolare sottogruppo di pazienti con rosacea presenta i sintomi di quella che viene definita 'rosacea neurologica' ossia rosacea associata a sintomi neurologici come bruciore e dolore localizzato alle aree cutanee interessate, emicrania e sintomi neuropsichiatrici. Questo potrebbe essere indizio di un collegamento fra rosacea e malattia neurologiche e le ricerche future dovrebbero essere indirizzate in questa direzione".

La ricerca è stata finanziata dalla LEO Foundation, dalla Novo Nordisk Foundation e dalla Lundbeck Foundation. Il Dr. Egeberg è un ex-dipendente di Pfizer e uno dei coautori dello studio ha riferito di legami economici con Galderma.

Riferimenti:

JAMA Dermatology, edizione online del 27 gennaio 2016; doi:10.1001/jamadermatol.2015.5549