link730 link731 link732 link733 link734 link735 link736 link737 link738 link739 link740 link741 link742 link743 link744 link745 link746 link747 link748 link749 link750 link751 link752 link753 link754 link755 link756 link757 link758 link759 link760 link761 link762 link763 link764 link765 link766 link767 link768 link769 link770 link771 link772 link773 link774 link775 link776 link777 link778 link779 link780 link781 link782 link783 link784 link785 link786 link787 link788 link789 link790 link791 link792 link793 link794 link795 link796 link797 link798 link799 link800 link801 link802 link803 link804 link805 link806 link807 link808 link809 link810 link811 link812 link813 link814 link815 link816 link817 link818 link819 link820 link821 link822 link823 link824 link825 link826 link827 link828 link829 link830 link831 link832 link833 link834 link835 link836 link837 link838 link839 link840 link841 link842 link843 link844 link845 link846 link847 link848 link849 link850 link851 link852 link853 link854 link855 link856 link857 link858 link859 link860 link861 link862 link863 link864 link865 link866 link867 link868 link869 link870 link871 link872 link873 link874 link875
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Le manifestazioni cliniche della psoriasi pediatrica: i risultati di uno studio multicentrico negli Stati Uniti

paediatric-psoriasisLe caratteristiche cliniche della psoriasi pediatrica giustificano ulteriori attenzioni. È stato condotto uno studio nazionale per determinare la prevalenza del coinvolgimento del cuoio capelluto e delle unghie e di una storia di psoriasi guttata all'esordio in base all'età, al sesso, e alla gravità della malattia.

Centoottantuno bambini dai 5 ai 17 anni con psoriasi a placche sono stati inclusi in questo studio multicentrico e cross-sezionale. Ai soggetti e ai tutori sono state poste delle domande circa la storia di coinvolgimento del cuoio capelluto e delle unghie, e se la presentazione iniziale era stata di tipo guttata.

È stato valutato il picco di gravità della psoriasi e questa è stata definita come psoriasi lieve (MP) o come psoriasi grave (SP) secondo la Valutazione Globale del Medico e le misure dell'area della superficie del corpo. Centoquarantatre (79.0%) soggetti hanno riportato una storia di coinvolgimento del cuoio capelluto, e 71 (39.2%) hanno descritto una storia di coinvolgimento delle unghie.

I ragazzi hanno avuto meno probabilità rispetto alle ragazze di riferire una storia di coinvolgimento del cuoio capelluto (rapporto di probabilità [OR] = 0.40, intervallo di confidenza al 95% [CI] = 0.19-0.84), ma hanno avuto più frequentemente un coinvolgimento delle unghie (OR = 3.01, 95% CI = 1.62-5.60). Il coinvolgimento del cuoio capelluto e delle unghie non è stato correlato con la gravità della psoriasi. Al contrario, i soggetti con SP (35.9%) hanno riportato più spesso una storia di lesioni guttate rispetto a quelli con MP (21.8%) (p = .02). Una precedente infezione streptococcica è stata più comune nei bambini con forma guttata rispetto a quelli con psoriasi a placche all'esordio (p = .02), ma non si è correlata con la gravità della stessa.

Le differenze legate al sesso per quanto riguarda il coinvolgimento di cuoio capelluto e unghie suggeriscono la koebnerizzazione. Una precedente infezione streptococcica preannuncia la morfologia guttata ma non la gravità, e l'iniziale morfologia guttata è associata con l'eventuale maggiore gravità della malattia.

Un monitoraggio e una gestione più aggressivi dovrebbero essere tenuti in considerazione per la psoriasi guttata, data la sua associazione successiva con la forma più grave della malattia.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Clinical Manifestations of Pediatric Psoriasis: Results of a Multicenter Study in the United States

Rivista: Pediatric Dermatology. doi: 10.1111/pde.12072

Autori: Katherine Mercy, Mary Kwasny, Kelly M. Cordoro, Alan Menter, Wynnis L. Tom, Neil Korman, Leah Belazarian, April W. Armstrong, Moise L. Levy, Amy S. Paller

Affiliazioni: Department of Dermatology, Northwestern University, Chicago, Illinois

University of California at San Francisco, San Francisco, California

Baylor Research Institute, Dallas, Texas

University of California at San Diego, San Francisco, California

University Hospitals Case Medical Center, Cleveland, Ohio

University of Massachusetts, Worcester, Massachusetts

University of California Davis Health System, Sacramento, California

Dell Children's Medical Center, Austin, Texas

Abstract: 

The clinical features of pediatric psoriasis warrant further attention. A national study was conducted to determine the prevalence of scalp and nail involvement and a history of guttate psoriasis at onset according to age, sex, and disease severity. One hundred eighty-one children ages 5 to 17 years with plaque psoriasis were enrolled in a multicenter, cross-sectional study. Subjects and guardians were asked about a history of scalp and nail involvement and whether the initial presentation was guttate. Peak psoriasis severity was assessed and defined historically as mild psoriasis (MP) or severe psoriasis (SP) according to the Physician's Global Assessment and body surface area measures. One hundred forty-three (79.0%) subjects reported a history of scalp involvement, and 71 (39.2%) described a history of nail involvement. Boys were less likely than girls to report a history of scalp involvement (odds ratio [OR] = 0.40, 95% confidence interval [CI] = 0.19–0.84) but more likely to have had nail involvement (OR = 3.01, 95% CI = 1.62–5.60). Scalp and nail involvement was not related to psoriasis severity. In contrast, subjects with SP (35.9%) more often reported a history of guttate lesions than did those with MP (21.8%) (p = .02). Antecedent streptococcal infection was more common in children with guttate than those with plaque psoriasis at onset (p = .02) but did not correlate with severity. Sex-related differences in scalp and nail involvement suggest koebnerization. Preceding streptococcal infection predicts guttate morphology but not severity, and initial guttate morphology is associated with eventual greater severity of disease. More aggressive monitoring and management should be considered for guttate psoriasis, given its later association with more severe disease.