link1752 link1753 link1754 link1755 link1756 link1757 link1758 link1759 link1760 link1761 link1762 link1763 link1764 link1765 link1766 link1767 link1768 link1769 link1770 link1771 link1772 link1773 link1774 link1775 link1776 link1777 link1778 link1779 link1780 link1781 link1782 link1783 link1784 link1785 link1786 link1787 link1788 link1789 link1790 link1791 link1792 link1793 link1794 link1795 link1796 link1797 link1798 link1799 link1800 link1801 link1802 link1803 link1804 link1805 link1806 link1807 link1808 link1809 link1810 link1811 link1812 link1813 link1814 link1815 link1816 link1817 link1818 link1819 link1820 link1821 link1822 link1823 link1824 link1825 link1826 link1827 link1828 link1829 link1830 link1831 link1832 link1833 link1834 link1835 link1836 link1837 link1838 link1839 link1840 link1841 link1842 link1843 link1844 link1845 link1846 link1847 link1848 link1849 link1850 link1851 link1852 link1853 link1854 link1855 link1856 link1857 link1858 link1859 link1860 link1861 link1862 link1863 link1864 link1865 link1866 link1867 link1868 link1869 link1870 link1871 link1872 link1873 link1874 link1875 link1876 link1877 link1878 link1879 link1880 link1881 link1882 link1883 link1884 link1885 link1886 link1887 link1888 link1889 link1890 link1891 link1892 link1893 link1894 link1895 link1896
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Efficacia della radiofrequenza frazionata con microaghi per il trattamento dell'iperidrosi ascellare primaria: uno studio pilota

Fractional-Microneedle-RadiofrequencyI dispositivi a radiofrequenza frazionata con microaghi (FMR) forniscono energia al derma profondo senza danneggiare l'epidermide. Questi dispositivi FMR hanno dimostrato di essere efficaci nel trattamento delle rughe, dei pori dilatati e delle cicatrici da acne. In questo studio abbiamo voluto verificare se l'energia FMR potesse influenzano specificatamente le ghiandole sudoripare, preservando l'integrità della superficie cutanea anche quando le ghiandole sono situate nel derma profondo.

Obiettivo:
Valutare l'efficacia e la sicurezza dell'FMR come trattamento dell'iperidrosi ascellare primaria (PAH) e condurre un'analisi istologica prima e dopo il trattamento.

Metodi:
Venti pazienti con PAH sono stati sottoposti a 2 sedute di FMR bipolare ad intervalli di 4 settimane. Il miglioramento clinico è stato valutato con la Scala di Severità dell'Iperidrosi (HDSS) e, inoltre, sono state scattate le fotografie del test amido-iodio ad ogni visita e dopo 2 mesi dall'ultimo trattamento. Utilizzando un Tewameter™, è stata valutata indirettamente la riduzione di secrezione sudoripara. Inoltre, sono state ottenute le biopsie cutanee da 3 pazienti prima e dopo il trattamento. A ciascuna visita di follow-up sono state registrate le reazioni avverse e la soddisfazione dei soggetti.

Risultati:
I punteggi HDSS sono diminuiti in modo significativo da un basale di 3.3, a 1.5 e 1.8 dopo il primo e il secondo mese di follow-up post-trattamento, rispettivamente (p < 0.001). Dopo 1 mese dal secondo trattamento, la valutazione soggettiva ha mostrato che il 75% dei pazienti (n = 15) aveva un punteggio HDSS di 1 o 2, mentre il 70% dei pazienti (n = 14) aveva avuto un miglioramento di oltre il 50% della sudorazione. Anche la reazione amido-iodio si era notevolmente ridotta nel 95% dei pazienti (n = 19) dopo il trattamento con FMR. Inoltre, 1 mese dopo il trattamento finale, i risultati istologici hanno mostrato una diminuzione nel numero e nelle dimensioni delle ghiandole sia apocrine che eccrine. Gli effetti collaterali sono stati minimi e hanno incluso un lieve disagio, un gonfiore transitorio e un'iperpigmentazione post- infiammatoria.

Conclusione:
Il trattamento con FMR è stato efficace per la PAH e non ha avuto le tipiche reazioni avverse del riscaldamento volumetrico diretto del derma profondo.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Efficacy of Fractional Microneedle Radiofrequency Device in the Treatment of Primary Axillary Hyperhidrosis: A Pilot Study

Rivista: Dermatology (DOI: 10.1159/000354602)

Autori: Kim M. • Shin J.Y. • Lee J. • Kim J.Y. • Oh S.H.

Affiliazioni:

Abstract:
Background: Fractional microneedle radiofrequency (FMR) devices deliver energy to the deep dermis through insulated microneedles without destroying the epidermis. These FMR devices have been shown to be effective for the treatment of wrinkles, acne scars and large pores. In this study it was postulated that FMR energy could specifically affect the sweat glands, preserving the skin surface even if sweat glands were seated in the deep dermis. Objective: To evaluate the efficacy and safety of FMR for primary axillary hyperhidrosis (PAH) treatment and to conduct a histological analysis before and after treatment. Methods: Twenty patients with PAH had 2 sessions of bipolar FMR treatment at 4-week intervals. Clinical improvement was evaluated using a Hyperhidrosis Disease Severity Scale (HDSS) and photographs were taken using the starch- iodine test at every visit and 2 months after the last treatment. The amount of sweat reduction was indirectly assessed using a Tewameter™. Skin biopsies were obtained from 3 of the enrolled patients before and after treatment. The satisfaction and adverse reactions of the research participants were recorded at every follow-up visit. Results: HDSS scores decreased significantly from a baseline of 3.3 to 1.5 and 1.8 after the first and second months of posttreatment follow-up sessions, respectively (p < 0.001). In response to a subjective assessment at 1 month after the second treatment, 75% of patients (n = 15) had an HDSS score of 1 or 2, and 70% of patients (n = 14) expressed more than 50% improvement in their sweating. The starch- iodine reaction was also remarkably reduced in 95% of patients (n = 19) after FMR treatment. Histological findings showed a decrease in the number and size of both apocrine and eccrine glands 1 month after the final treatment. Side effects were minimal and included mild discomfort, transient swelling and postinflammatory hyperpigmentation. Conclusion: FMR treatment was effective for the treatment of PAH without significant adverse reactions due to direct volumetric heating of the lower dermis.