link1314 link1315 link1316 link1317 link1318 link1319 link1320 link1321 link1322 link1323 link1324 link1325 link1326 link1327 link1328 link1329 link1330 link1331 link1332 link1333 link1334 link1335 link1336 link1337 link1338 link1339 link1340 link1341 link1342 link1343 link1344 link1345 link1346 link1347 link1348 link1349 link1350 link1351 link1352 link1353 link1354 link1355 link1356 link1357 link1358 link1359 link1360 link1361 link1362 link1363 link1364 link1365 link1366 link1367 link1368 link1369 link1370 link1371 link1372 link1373 link1374 link1375 link1376 link1377 link1378 link1379 link1380 link1381 link1382 link1383 link1384 link1385 link1386 link1387 link1388 link1389 link1390 link1391 link1392 link1393 link1394 link1395 link1396 link1397 link1398 link1399 link1400 link1401 link1402 link1403 link1404 link1405 link1406 link1407 link1408 link1409 link1410 link1411 link1412 link1413 link1414 link1415 link1416 link1417 link1418 link1419 link1420 link1421 link1422 link1423 link1424 link1425 link1426 link1427 link1428 link1429 link1430 link1431 link1432 link1433 link1434 link1435 link1436 link1437 link1438 link1439 link1440 link1441 link1442 link1443 link1444 link1445 link1446 link1447 link1448 link1449 link1450 link1451 link1452 link1453 link1454 link1455 link1456 link1457 link1458 link1459
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Confronto tra la radiofrequenza frazionata con microaghi e l'iniezione intradermica con tossina botulinica A per il ringiovanimento periorbitale

Periorbital-RejuvenationPer il ringiovanimento periorbitale, è noto che l'iniezione di tossina botulinica A (BoNT/A) migliora sia le rughe dinamiche che quelle statiche. Recentemente è stato sviluppato un dispositivo a radiofrequenza frazionata con microaghi (MFR) e sembra essere uno strumento promettente.

Obiettivo:
Lo studio ha confrontato gli effetti di queste due modalità di trattamento sulle linee e sulle rughe statiche periorbitali.

Metodi:
Hanno partecipato allo studio dodici donne sane con rughe periorbitali, di età compresa tra i 20 e i 59 anni. Ciascuna paziente ha ricevuto una sessione di iniezione intradermica con BoNT/A nella zona periorbitale sinistra e tre sessioni di MFR nella parte destra. Ad ogni visita sono stati valutati il miglioramento clinico, l'elasticità della pelle e la soddisfazione personale (al basale, alla settimana 3, 6 e 18).

Risultati:
L'iniezione di BoNT/A ha avuto degli effetti superiori alla settimana 3 e 6. Tuttavia, il dispositivo MFR ha mostrato un miglioramento superiore alla settimana 18. Nelle biopsie cutanee, l'espressione di procollagene 3 e di elastina è risultata superiore sul lato trattato con MFR rispetto al lato di iniezione con BoNT/A. I questionari relativi alla soddisfazione dei pazienti, dopo 3 settimane, hanno evidenziato una migliore soddisfazione per il lato trattato con BoNT/A rispetto a quello con MFR. Invece, alla settimana 18, non ci sono state significative differenze tra le due zone di trattamento in termini di soddisfazione dei pazienti.

Conclusione:
L'iniezione di BoNT/A migliora rapidamente le rughe periorbitali, ma l'effetto diminuisce fino alla settimana 18. Quindi, per quanto riguarda il ringiovanimento periorbitale, la terapia con MFR ha mostrato un miglioramento graduale e a lungo termine rispetto all'iniezione di BoNT/A.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Comparison of Microneedle Fractional Radiofrequency Therapy with Intradermal Botulinum Toxin A Injection for Periorbital Rejuvenation.

Rivista: Dermatology. 2013 Nov 21

Autori: Jeon IK, Chang SE, Park GH, Roh MR

Affiliazioni:

Abstract:
Background: For periorbital rejuvenation, injection of botulinum toxin A (BoNT/A) is known to improve both static as well as dynamic wrinkles. A microneedle fractional radiofrequency (MFR) device was recently developed and is a novel and promising tool. Objective: This study compares the effects of these two treatment modalities on periorbital static wrinkles and lines. Methods: Twelve healthy women aged 20-59 years with periorbital wrinkles participated in this study. Each patient received one session of intradermal injection of BoNT/A on the left periorbital area and three sessions of MFR on the right. Clinical improvement, skin elasticity and subjective satisfaction were evaluated at every visit (baseline, 3, 6 and 18 weeks). Results: BoNT/A injection showed superior effects at 3 and 6 weeks. However, the MFR device showed better improvement at 18 weeks. In skin biopsies, the expression of procollagen 3 and elastin was increased on the MFR side compared to the untreated skin and the BoNT/A injection side. The patient satisfaction surveys at 3 weeks showed better satisfaction on the BoNT/A treatment side compared to the MFR treatment side. At 18 weeks, there were no significant differences in patient satisfaction between the two sides. Conclusion: BoNT/A injection rapidly improved periorbital wrinkles, but the effect decreased up to week 18. Compared to BoNT/A injection, MFR therapy showed gradual and long-term improvement in periorbital rejuvenation.