link0 link1 link2 link3 link4 link5 link6 link7 link8 link9 link10 link11 link12 link13 link14 link15 link16 link17 link18 link19 link20 link21 link22 link23 link24 link25 link26 link27 link28 link29 link30 link31 link32 link33 link34 link35 link36 link37 link38 link39 link40 link41 link42 link43 link44 link45 link46 link47 link48 link49 link50 link51 link52 link53 link54 link55 link56 link57 link58 link59 link60 link61 link62 link63 link64 link65 link66 link67 link68 link69 link70 link71 link72 link73 link74 link75 link76 link77 link78 link79 link80 link81 link82 link83 link84 link85 link86 link87 link88 link89 link90 link91 link92 link93 link94 link95 link96 link97 link98 link99 link100 link101 link102 link103 link104 link105 link106 link107 link108 link109 link110 link111 link112 link113 link114 link115 link116 link117 link118 link119 link120 link121 link122 link123 link124 link125 link126 link127 link128 link129 link130 link131 link132 link133 link134 link135 link136 link137 link138 link139 link140 link141 link142 link143 link144 link145
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Iperplasia adiposa paradossale dopo criolipolisi

Paradoxical-Adipose-HyperplasiaLa crioliposi è una riduzione non invasiva del grasso che avviene attraverso il raffreddamento cutaneo localizzato; vede un largo impiego e infatti, a partire dall'introduzione iniziale, in tutto il mondo sono stati eseguiti oltre 650 000 cicli di trattamento di criolipolisi. In questo articolo riportiamo un raro effetto avverso conseguente a tale procedura: l'iperplasia adiposa paradossale. Osservazioni: Un uomo di 40 anni è stato sottoposto ad un singolo ciclo di criolipolisi sull'addome. Tre mesi dopo il trattamento, è stato osservato un graduale allargamento della zona di trattamento: questo allargamento si è caratterizzato come una grande massa sottocutanea, ben demarcata e abbastanza morbida alla palpazione. Gli studi di imaging hanno rivelato l'accumulo di tessuto adiposo con intensità normale del segnale all'interno della zona trattata.

Conclusioni:
L'iperplasia paradossale del tessuto adiposo è un raro effetto collaterale della criolipolisi che prima d'ora non era mai stato riferito e che ha un'incidenza dello 0.0051%. Ad ogni modo, non è stato identificato nessun singolo fattore di rischio unificante; il fenomeno sembra essere più comune nei pazienti maschi sottoposti a criolipolisi. In questo momento, non vi è alcuna prova di risoluzione spontanea e comunque sono necessari ulteriori studi per caratterizzare la patogenesi e i reperti istologici di questo raro evento avverso.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Paradoxical Adipose Hyperplasia After Cryolipolysis

Rivista: JAMA Dermatol. 2014;150(3):317-319. doi:10.1001/jamadermatol.2013.8071

Autori: H. Ray Jalian, MD1,2; Mathew M. Avram, MD, JD2,3; Lilit Garibyan, MD, PhD2,3; Martin C. Mihm, MD4; R. Rox Anderson, MD2,3

Affiliazioni:Division of Dermatology, University of California, Los Angeles, Los Angeles Wellman Center for Photomedicine, Massachusetts General Hospital, Boston Department of Dermatology, Massachusetts General Hospital, Boston Department of Dermatology, Brigham and Women’s Hospital, Boston, Massachusetts

Abstract:
Importance Cryolipolysis is the noninvasive reduction of fat with localized cutaneous cooling. Since initial introduction, over 650 000 cryolipolysis treatment cycles have been performed worldwide. We present a previously unreported, rare adverse effect following cryolipolysis: paradoxical adipose hyperplasia. Observations A man in his 40s underwent a single cycle of cryolipolysis to his abdomen. Three months following his treatment, a gradual enlargement of the treatment area was noted. This enlargement was a large, well-demarcated subcutaneous mass, slightly tender to palpation. Imaging studies revealed accumulation of adipose tissue with normal signal intensity within the treatment area. Conclusions and Relevance Paradoxical adipose hyperplasia is a rare, previously unreported adverse effect of cryolipolysis with an incidence of 0.0051%. No single unifying risk factor has been identified. The phenomenon seems to be more common in male patients undergoing cryolipolysis. At this time, there is no evidence of spontaneous resolution. Further studies are needed to characterize the pathogenesis and histologic findings of this rare adverse event.

BP-PB