link876 link877 link878 link879 link880 link881 link882 link883 link884 link885 link886 link887 link888 link889 link890 link891 link892 link893 link894 link895 link896 link897 link898 link899 link900 link901 link902 link903 link904 link905 link906 link907 link908 link909 link910 link911 link912 link913 link914 link915 link916 link917 link918 link919 link920 link921 link922 link923 link924 link925 link926 link927 link928 link929 link930 link931 link932 link933 link934 link935 link936 link937 link938 link939 link940 link941 link942 link943 link944 link945 link946 link947 link948 link949 link950 link951 link952 link953 link954 link955 link956 link957 link958 link959 link960 link961 link962 link963 link964 link965 link966 link967 link968 link969 link970 link971 link972 link973 link974 link975 link976 link977 link978 link979 link980 link981 link982 link983 link984 link985 link986 link987 link988 link989 link990 link991 link992 link993 link994 link995 link996 link997 link998 link999 link1000 link1001 link1002 link1003 link1004 link1005 link1006 link1007 link1008 link1009 link1010 link1011 link1012 link1013 link1014 link1015 link1016 link1017 link1018 link1019 link1020 link1021
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Radiofrequenza frazionata con microaghi per il trattamento dell'acne volgare

fractional-radiofrequency-microneedling-05La radiofrequenza frazionata con microaghi è una nuova tecnica a radiofrequenza che utilizza degli aghi isolati per fornire energia al derma profondo nel punto di penetrazione senza distruggere l'epidermide; è stata usata per il trattamento di varie condizioni dermatologiche comprese le rughe, le cicatrici atrofiche e quelle ipertrofiche.
Tuttavia, finora solo pochi studi hanno valutato l'efficacia della radiofrequenza frazionata con microaghi per il trattamento dell'acne e nessuno ha misurato i parametri oggettivi come il numero di lesioni acneiche infiammatorie e non infiammatorie o i livelli di secrezione sebacea.
Abbiamo pensato di studiare la sicurezza e l'efficacia della radiofrequenza frazionata con microaghi nell'ambito di trattamento dell'acne volgare.

In uno studio clinico prospettico, 25 pazienti con acne da moderata a grave sono stati trattati con la radiofrequenza frazionata a microaghi.
La procedura è stata ripetuta tre volte ad intervalli di 1 mese.
Sono stati poi valutati il numero di lesioni acneiche, il punteggio di soddisfazione personale, il livello di secrezione sebacea e gli effetti avversi sia al basale che dopo 4, 8 e 12 settimane dal primo trattamento, nonché 4, 8 e 12 settimane dall'ultimo trattamento.

Il numero di lesioni acneiche (infiammatorie e non-infiammatorie) è diminuito; la secrezione sebacea e la soddisfazione personale sono risultate migliorate ad ogni misurazione successiva rispetto ai valori basali (P < 0.05); infine, le lesioni infiammatorie hanno risposto meglio di quelle non infiammatorie (P < 0.05).
Tuttavia sono stati notati degli effetti negativi come un millimetrico sanguinamento, il dolore e l'eritema anche se sono stati transitori e non abbastanza gravi da pregiudicare il trattamento.
Pertanto, la radiofrequenza frazionata con microaghi sembra rappresentare un trattamento sicuro ed efficace per l'acne volgare.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Treatment of acne vulgaris with fractional radiofrequency microneedling

Rivista: The Journal of Dermatology. doi: 10.1111/1346-8138.12471

Autori: Sang Tae Kim, Kang Hoon Lee, Hyung Jun Sim, Kee Suck Suh e Min Soo Jang

Affiliazioni:Department of Dermatology, Kosin University College of Medicine, Busan, South Korea

Abstract:
Fractional radiofrequency microneedling is a novel radiofrequency technique that uses insulated microneedles to deliver energy to the deep dermis at the point of penetration without destruction of the epidermis. It has been used for the treatment of various dermatological conditions including wrinkles, atrophic scars and hypertrophic scars. There have been few studies evaluating the efficacy of fractional radiofrequency microneedling in the treatment of acne, and none measuring objective parameters like the number of inflammatory and non-inflammatory acne lesions or sebum excretion levels. The safety and efficacy of fractional radiofrequency microneedling in the treatment of acne vulgaris was investigated. In a prospective clinical trial, 25 patients with moderate to severe acne were treated with fractional radiofrequency microneedling. The procedure was carried out three times at 1-month intervals. Acne lesion count, subjective satisfaction score, sebum excretion level and adverse effects were assessed at baseline and at 4, 8 and 12 weeks after the first treatment as well as 4, 8 and 12 weeks after the last treatment. Number of acne lesions (inflammatory and non-inflammatory) decreased. Sebum excretion and subjective satisfaction were more favorable at every time point compared with the baseline values (P < 0.05). Inflammatory lesions responded better than non-inflammatory lesions (P < 0.05). Adverse effects such as pinpoint bleeding, pain and erythema were noted, but were transient and not severe enough to stop treatment. Fractional radiofrequency microneedling is a safe and effective treatment for acne vulgaris.

BP-PB