link1168 link1169 link1170 link1171 link1172 link1173 link1174 link1175 link1176 link1177 link1178 link1179 link1180 link1181 link1182 link1183 link1184 link1185 link1186 link1187 link1188 link1189 link1190 link1191 link1192 link1193 link1194 link1195 link1196 link1197 link1198 link1199 link1200 link1201 link1202 link1203 link1204 link1205 link1206 link1207 link1208 link1209 link1210 link1211 link1212 link1213 link1214 link1215 link1216 link1217 link1218 link1219 link1220 link1221 link1222 link1223 link1224 link1225 link1226 link1227 link1228 link1229 link1230 link1231 link1232 link1233 link1234 link1235 link1236 link1237 link1238 link1239 link1240 link1241 link1242 link1243 link1244 link1245 link1246 link1247 link1248 link1249 link1250 link1251 link1252 link1253 link1254 link1255 link1256 link1257 link1258 link1259 link1260 link1261 link1262 link1263 link1264 link1265 link1266 link1267 link1268 link1269 link1270 link1271 link1272 link1273 link1274 link1275 link1276 link1277 link1278 link1279 link1280 link1281 link1282 link1283 link1284 link1285 link1286 link1287 link1288 link1289 link1290 link1291 link1292 link1293 link1294 link1295 link1296 link1297 link1298 link1299 link1300 link1301 link1302 link1303 link1304 link1305 link1306 link1307 link1308 link1309 link1310 link1311 link1312 link1313
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Ciclosporina topica e rosacea oculare

eye 03

Secondo un nuovo studio pubblicato il 18 giugno nella versione online dell'International Journal of Ophtalmology la ciclosporina topica è più efficace della doxiciclina orale nel trattamento della rosacea oculare.

 I ricercatori hanno sottoposto a screening 110 pazienti affetti da rosacea e ne hanno identificati 38 con interessamento oculare, ossia con cambiamenti della superficie oculare e della palpebra e secchezza oculare. I 38 pazienti sono stati suddivisi in due gruppi con lo stesso numero di soggetti e assegnati casualmente a ricevere una terapia a base di ciclosporina topica due volte al giorno oppure a ricevere 100 mg di doxiciclina due volte al giorno per un mese, e successivamente una volta al giorno per due mesi.

Ogni mese, per tre mesi, sono state condotte valutazioni tramite questionari, osservazione della sintomatologia (con assegnazione di punteggi) e test per valutare la funzionalità lacrimale. Prima della terapia, in tutti i pazienti erano presenti ispessimento della ghiandola di Meibomio, iperemia congiuntivale e bruciore; anche i punteggi rispetto all'indice per le malattie oculari superficiali erano simili tra i due gruppi.

I ricercatori, guidati dal Dr. Aysegul Arman del Ankara Ataturk Training and Research Hospital in Turchia, hanno constatato che entrambe le terapie sono state efficaci nel trattare i cambiamenti superficiali dovuti alla rosacea, ma la ciclosporina è stata più efficace nel dar sollievo ai sintomi e ha dato risultati migliori per quanto riguarda la zona della palpebra (P = .01), come nel caso di ispessimento della ghiandola di Meibomio.

La differenza tra i punteggi medi congiuntivali e corneali prima e dopo la terapia erano simili tra i due gruppi. I pazienti nel gruppo ciclosporina hanno anche dimostrato un maggiore miglioramento nel punteggio del test di Schirmer, rispetto al gruppo doxiciclina (P < .05). Inoltre, dopo 3 mesi di terapia, i punteggi medi rispetto all'indice per le malattie oculari superficiali sono stati significativamente più bassi nei pazienti del gruppo ciclosporina rispetto a quelli del gruppo doxiciclina (P < .05).

Gli autori riportano anche i risultati positivi evidenziati in studi precedenti che si sono occupati di valutare la fisiopatologia della rosacea oculare e degli interventi terapeutici con tetracicline e ciclosporina. Essi fanno tuttavia notare che "questo studio è il primo a confrontare l'efficienza di entrambi i farmaci sui cambiamenti oculari superficiali associati alla rosacea e sulla secchezza oculare".

Gli autori aggiungono anche che al momento non esiste una terapia standard per il trattamento della rosacea oculare e che le limitazioni circa l'uso a lungo termine della doxiciclina orale sottolineano la necessità di terapie alternative.

Il Dr. Arman e colleghi concludono: "Dato che la rosacea oculare è una malattia cronica, ossia richiede un trattamento a lungo termine, possiamo concludere che ciclosporina come farmaco topico può essere impiegato nella terapia della rosacea oculare, perché è più efficace della terapia a base di doxiciclina orale che ha effetti collaterali che limitano il suo utilizzo a lungo termine".

 

Riferimenti:

International Journal of Ophtalmology, 8(3), 2015: 544–549.