link584 link585 link586 link587 link588 link589 link590 link591 link592 link593 link594 link595 link596 link597 link598 link599 link600 link601 link602 link603 link604 link605 link606 link607 link608 link609 link610 link611 link612 link613 link614 link615 link616 link617 link618 link619 link620 link621 link622 link623 link624 link625 link626 link627 link628 link629 link630 link631 link632 link633 link634 link635 link636 link637 link638 link639 link640 link641 link642 link643 link644 link645 link646 link647 link648 link649 link650 link651 link652 link653 link654 link655 link656 link657 link658 link659 link660 link661 link662 link663 link664 link665 link666 link667 link668 link669 link670 link671 link672 link673 link674 link675 link676 link677 link678 link679 link680 link681 link682 link683 link684 link685 link686 link687 link688 link689 link690 link691 link692 link693 link694 link695 link696 link697 link698 link699 link700 link701 link702 link703 link704 link705 link706 link707 link708 link709 link710 link711 link712 link713 link714 link715 link716 link717 link718 link719 link720 link721 link722 link723 link724 link725 link726 link727 link728 link729
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Valutazione soggettiva del trattamento cosmetico con tossina botulinica di tipo A: Le misure esistenti dimostrano la validità inter-osservatore?

botulinum-toxinIn tutta la letteratura, i ricercatori hanno valutato l'efficacia cosmetica del trattamento con la tossina botulinica (BT) utilizzando varie misure soggettive e qualitative, tra cui la Scala di Rughe del Viso (FWS) e la Valutazione globale del Soggetto (SGA).

Le FWS e SGA ampiamente usate, tentano di quantificare sia la portata che la durata dei risultati cosmetici, valutati sia dal medico che dal paziente. Abbiamo cercato di determinare la validità inter-osservatore di queste scale relative al livello di esperienza dell'osservatore.

METODI:

Sono state eseguite iniezioni della tossina botulinica per valutare l'effetto cosmetico, in 6 pazienti reclutati come parte di un'indagine di revisione istituzionale approvata dagli organi competenti. I soggetti sono stati fotografati a riposo e durante le varie espressioni del viso (innalzamento delle sopracciglia, accigliamento, e sbattimento delle palpebre), prima del trattamento e dopo 1, 2, 4 settimane e mensile con follow-up a 6 mesi. Le stampe digitali standardizzate 8" × 10" sono state segnate usando FWS da parte di chirurghi plastici certificati (n = 5), da residenti di chirurgia generale (n = 3), e da studenti di medicina (n = 4). Le fotografie da ogni tempo sono state poi confrontate al basale utilizzando SGA. L'analisi statistica dei dati di osservazione è stata effettuata utilizzando SPSS v19. Cohen κ (FWS) e, sono stati calcolati i ρ di Spearman (SGA) per ogni confronto a coppie di dati di osservazione, con un'analisi conservativa che usa α di 0,01.

RISULTATI:

I punteggi FWS dell'osservatore per il totale della faccia superiore, sono stati generalmente in accordo, senza valori κ negativi. La distribuzione, anche tra i membri di un singolo gruppo, è stata molto variabile. L'accordo tra i chirurghi plastici è stato il migliore (κ, 0.194-0.609). La concordanza tra i residenti è stato moderata, e gli studenti di medicina hanno mostrato un accordo più variabile. Il ρ di Spearman per i punteggi SGA è stato molto più alto, con un eccellente accordo di approccio, tra i chirurghi (κ, 0.443-0.992). Invece, tra i membri di diversi gruppi, l'accordo è stato imprevedibile sia per FWS che per SGA. I confronti che usavano i punteggi da aree individuali del viso sono stati meno concordanti.

CONCLUSIONI:

FWS e SGA rappresentano l'attuale standard per le misure dei risultati cosmetici; tuttavia, quando sono sottoposte ad un controllo mostrano un accordo relativamente imprevedibile anche tra i chirurghi plastici. Rispetto a FWS, la SGA ha una più accettabile concordanza di utente, soprattutto tra i chirurghi plastici abituati ad usare tali scale. La variabilità inter-osservatore dei punteggi di FWS e SGA sottolinea la necessità di esplorare misure di risultato cosmetico oggettive e quantitative.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Subjective rating of cosmetic treatment with botulinum toxin type a: do existing measures demonstrate interobserver validity?

Rivista: Ann Plast Surg. 2012 Oct;69(4):350-5.

Autori: Conkling N, Bishawi M, Phillips BT, Bui DT, Khan SU, Dagum AB.

Affiliazioni: From the Division of Plastic Surgery, Stony Brook University Medical Center, Stony Brook, NY.

Abstract: 

BACKGROUND:

Throughout the literature, investigators have assessed the cosmetic efficacy of botulinum toxin (BT) treatment by using various subjective, qualitative measures, including the Facial Wrinkle Scale (FWS) and Subject Global Assessment (SGA). The widely used FWS and SGA attempt to quantify both the magnitude and duration of cosmetic outcomes as assessed by physician and patient. We sought to determine the interobserver validity of these scales relative to the level of observer experience.

METHODS:

Botulinum toxin injections were performed to cosmetic effect in 6 patients recruited as part of an institutional review board-approved investigation. Subjects were photographed at rest and during animation (raising eyebrows, frowning, and blinking) before treatment and at 1, 2, 4 weeks, and monthly with follow-up to 6 months. Standardized digital 8″ × 10″ prints were scored using the FWS by board-certified plastic surgeons (n = 5), general surgery residents (n = 3), and medical students (n = 4). Photographs at each time point were then compared to baseline using the SGA. Statistical analysis of observer data was performed using SPSS v19. Cohen κ (FWS) and Spearman ρ (SGA) were calculated for each pairwise comparison of observer data, with a conservative α of 0.01.

RESULTS:

The FWS observer scores for the upper face overall were generally in agreement, with no negative κ values. The distribution, even among members of a single group, was highly variable. Agreement among plastic surgeons was the greatest (κ, 0.194-0.609). Resident concordance was moderate, and medical students displayed the most variable agreement. Spearman ρ for SGA scores was much higher, with surgeons approaching excellent agreement (κ, 0.443-0.992). In comparisons between members of different groups, agreement was unpredictable for both the FWS and SGA. Comparisons using scores from individual areas of the face were least concordant.

CONCLUSIONS:

The FWS and SGA represent the current standard of cosmetic outcomes measures; however, when subjected to scrutiny they display relatively unpredictable agreement even among plastic surgeons. Compared to the FWS, the SGA has a more acceptable user concordance, especially among plastic surgeons accustomed to using such scales. The interobserver variability of FWS and SGA scoring underlines the need to explore objective, quantitative cosmetic outcomes measures.