link876 link877 link878 link879 link880 link881 link882 link883 link884 link885 link886 link887 link888 link889 link890 link891 link892 link893 link894 link895 link896 link897 link898 link899 link900 link901 link902 link903 link904 link905 link906 link907 link908 link909 link910 link911 link912 link913 link914 link915 link916 link917 link918 link919 link920 link921 link922 link923 link924 link925 link926 link927 link928 link929 link930 link931 link932 link933 link934 link935 link936 link937 link938 link939 link940 link941 link942 link943 link944 link945 link946 link947 link948 link949 link950 link951 link952 link953 link954 link955 link956 link957 link958 link959 link960 link961 link962 link963 link964 link965 link966 link967 link968 link969 link970 link971 link972 link973 link974 link975 link976 link977 link978 link979 link980 link981 link982 link983 link984 link985 link986 link987 link988 link989 link990 link991 link992 link993 link994 link995 link996 link997 link998 link999 link1000 link1001 link1002 link1003 link1004 link1005 link1006 link1007 link1008 link1009 link1010 link1011 link1012 link1013 link1014 link1015 link1016 link1017 link1018 link1019 link1020 link1021
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Un decennio di esperienza con l'acido poli-L-lattico iniettabile: uno sguardo sulla sicurezza

Injectable-Poly-L-Lactic-AcidL'acido poli-L lattico (PLLA) iniettabile è un polimero sintetico biodegradabile che stimola la produzione di collagene, con conseguente ripristino graduale del volume. È stato usato in tutto il mondo e per più di un decennio nel contesto del trattamento delle linee e delle rughe dell'invecchiamento facciale e negli individui con il virus dell'immunodeficienza umana per il trattamento della lipoatrofia facciale.

Obiettivo

Fornire una visione d'insieme delle esperienze con PLLA iniettabile in Europa e negli Stati Uniti e delle pratiche che hanno migliorato l'utilizzo del prodotto.

Materiali e metodi

È stata condotta una revisione della letteratura, ed è stata inclusa anche l'esperienza clinica degli autori per sottolineare l'evoluzione dell'uso del PLLA iniettabile nel miglioramento facciale.

Risultati

Sebbene siano stati riportati tassi relativamente alti per la formazione di noduli e papule, durante l'uso precoce di PLLA iniettabile, i metodi aggiornati hanno condotto ad una maggiore sicurezza ed efficacia, tra cui selezione dei pazienti, preparazione, e istruzioni d'uso; alla preparazione del prodotto; a migliorare i tempi delle iniezioni e all'annullamento dell'ipercorrezione; ad una maggiore comprensione dell'anatomia nell'invecchiamento del viso; e a tecniche di iniezione sito-specifiche.

Conclusione

Si sono fatti molti progressi che hanno contribuito, nel complesso, a migliorare la sicurezza e l'efficacia di PLLA iniettabile e ne hanno fatto un prodotto utile per il ripristino del volume facciale.

Storia della pubblicazione:

Titolo: A Decade of Experience with Injectable Poly-L-Lactic Acid: A Focus on Safety

Rivista: Dermatologic Surgery. doi: 10.1111/dsu.12128

Autori: Cynthia Bartus, C. William Hanke, Elizabeth Daro-Kaftan

Affiliazioni: Advanced Dermatology Associates, Allentown, Pennsylvania

Laser and Skin Surgery Center of Indiana, Carmel, Indiana

Peloton Advantage, LLC, Parsippany, New Jersey

Abstract: 

Background

Injectable poly-L-lactic acid (PLLA) is a biodegradable synthetic polymer device that stimulates collagen production, leading to gradual volume restoration. It has been used worldwide for more than a decade to treat the lines and wrinkles of the aging face and in individuals with the human immunodeficiency virus for treatment of facial lipoatrophy.

Objective

To provide an overview of the experience with injectable PLLA in Europe and the United States and the practices that have improved product use.

Materials and methods

A review of the literature was conducted, and the authors' clinical experience was included detailing the evolution of the use of injectable PLLA for facial restoration.

Results

Although relatively high rates of nodule and papule formation were reported during early use of injectable PLLA, updated methods have led to better safety and efficacy, including patient selection, preparation, and instruction; product preparation; timing of injections and avoidance of overcorrection; an updated understanding of the anatomy of the aging face; and site-specific injection techniques.

Conclusion

Important lessons have been learned that have enhanced the safety and efficacy of injectable PLLA and have made it a desirable product for restoring facial volume.