link0 link1 link2 link3 link4 link5 link6 link7 link8 link9 link10 link11 link12 link13 link14 link15 link16 link17 link18 link19 link20 link21 link22 link23 link24 link25 link26 link27 link28 link29 link30 link31 link32 link33 link34 link35 link36 link37 link38 link39 link40 link41 link42 link43 link44 link45 link46 link47 link48 link49 link50 link51 link52 link53 link54 link55 link56 link57 link58 link59 link60 link61 link62 link63 link64 link65 link66 link67 link68 link69 link70 link71 link72 link73 link74 link75 link76 link77 link78 link79 link80 link81 link82 link83 link84 link85 link86 link87 link88 link89 link90 link91 link92 link93 link94 link95 link96 link97 link98 link99 link100 link101 link102 link103 link104 link105 link106 link107 link108 link109 link110 link111 link112 link113 link114 link115 link116 link117 link118 link119 link120 link121 link122 link123 link124 link125 link126 link127 link128 link129 link130 link131 link132 link133 link134 link135 link136 link137 link138 link139 link140 link141 link142 link143 link144 link145
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

L'inibizione della produzione di acido urico indotto dagli UV, utilizzando l'allopurinolo, previene la soppressione della risposta di ipersensibilità da contatto

UV-induced-uric-acidL'esposizione alla luce solare ultravioletta (UV) sopprime le risposte immunitarie adattative. Ciò contribuisce alla carcinogenesi cutanea, ma può anche proteggere da alcune malattie autoimmuni.

Tuttavia, non sono stati ancora pienamente compresi i cambiamenti molecolari che si verificano all'interno della pelle esposta ai raggi UV i quali precipitano gli eventi a valle portando alla soppressione immunitaria. Utilizzando una combinazione di modelli murini in vitro e in vivo, abbiamo scoperto che gli UV inducono una produzione cutanea significativa dell'acido urico immunosoppresivo.

La capacità dell'acido urico indotto dai raggi UV di inibire la risposta di ipersensibilità da contatto è stata bloccata con successo dall'Allopurinolo, farmaco per il trattamento della gotta.

La sopra-regolazione dell'mRNA di NLRP3 da parte degli UV è risultata essere dipendente dall'acido urico indotto dagli UV. Questo suggerisce che il bersagli dell'acido urico UV-indotto includono le proteine coinvolte nella formazione e nell'attivazione dell'inflammasoma NLRP3. Tuttavia, a differenza di NLRP3, la proteina adattatrice ASC, che è richiesta per la formazione dell'inflammasoma NLRP3, è significativamente sotto-regolata.

Inoltre, questa sotto-regolazione non dipende dalla produzione di acido urico indotto dai raggi UV, perché il trattamento con l'Allopurinolo non è riuscito a impedire la riduzione di ASC. Quindi, i nostri risultati identificano l'acido urico come un'importante molecola coinvolta nell'infiammazione sterile UV-indotta e nella soppressione immunitaria.

L'acido urico indotto dagli UV può quindi offrire un unico bersaglio terapeutico per la prevenzione e il trattamento del cancro alla pelle.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Inhibition of UV-induced uric acid production using Allopurinol prevents suppression of the contact hypersensitivity response

Rivista: Experimental Dermatology. doi: 10.1111/exd.12096

Autori: Sarah Leighton, Lai-Fong Kok, Gary M. Halliday, Scott N. Byrne

Affiliazioni: Discipline of Infectious Diseases and Immunology, Sydney Medical School, University of Sydney, Sydney, NSW, Australia

Discipline of Dermatology, Bosch Institute, Faculty of Medicine, Sydney Medical School, University of Sydney, Sydney, NSW, Australia

Abstract: 

Exposure to solar ultraviolet (UV) radiation suppresses adaptive immune responses. This contributes to skin carcinogenesis but may protect from some autoimmune diseases. However, the molecular changes occurring within UV-exposed skin that precipitate the downstream events leading to immune suppression are not fully understood. Using a combination of in vitro and in vivo mouse models, we have discovered that UV induces significant cutaneous production of immune suppressive uric acid. The ability of UV-induced uric acid to inhibit a contact hypersensitivity response was successfully blocked by the gout-treating drug Allopurinol. Up-regulation of NLRP3 mRNA by UV was also found to be dependent on UV-induced uric acid. This suggested that the target of UV-induced uric acid included proteins involved in the formation and activation of the NLRP3-inflammasome. However, in contrast to NLRP3, the adaptor protein ASC, which is required for formation of the NLRP3-inflammasome, was significantly down-regulated. Furthermore, this down-regulation was not dependent on UV-induced uric acid production because Allopurinol treatment failed to prevent the reduction in ASC. Hence, our results identify uric acid as an important molecule involved in sterile UV-induced inflammation and immune suppression. UV-induced uric acid may therefore offer a unique therapeutic target for preventing and treating skin cancer.