link1314 link1315 link1316 link1317 link1318 link1319 link1320 link1321 link1322 link1323 link1324 link1325 link1326 link1327 link1328 link1329 link1330 link1331 link1332 link1333 link1334 link1335 link1336 link1337 link1338 link1339 link1340 link1341 link1342 link1343 link1344 link1345 link1346 link1347 link1348 link1349 link1350 link1351 link1352 link1353 link1354 link1355 link1356 link1357 link1358 link1359 link1360 link1361 link1362 link1363 link1364 link1365 link1366 link1367 link1368 link1369 link1370 link1371 link1372 link1373 link1374 link1375 link1376 link1377 link1378 link1379 link1380 link1381 link1382 link1383 link1384 link1385 link1386 link1387 link1388 link1389 link1390 link1391 link1392 link1393 link1394 link1395 link1396 link1397 link1398 link1399 link1400 link1401 link1402 link1403 link1404 link1405 link1406 link1407 link1408 link1409 link1410 link1411 link1412 link1413 link1414 link1415 link1416 link1417 link1418 link1419 link1420 link1421 link1422 link1423 link1424 link1425 link1426 link1427 link1428 link1429 link1430 link1431 link1432 link1433 link1434 link1435 link1436 link1437 link1438 link1439 link1440 link1441 link1442 link1443 link1444 link1445 link1446 link1447 link1448 link1449 link1450 link1451 link1452 link1453 link1454 link1455 link1456 link1457 link1458 link1459
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Trattamento delle cicatrici ipertrofiche con laser e con somministrazione di corticosteroidi laser-assistita

hypertrophic-scarsLe cicatrici ipertrofiche e le contratture si verificano comunemente a seguito di diversi traumi e procedure, nonostante la minuziosa cura della ferita. Dopo un periodo sufficiente per la guarigione e la maturazione della cicatrice, molti milioni di pazienti sperimentano comunque una persistenza dei sintomi e alcune menomazioni funzionali. Le cicatrici cutanee possono essere complesse da gestire e, quindi, l'approccio alla terapia è spesso multimodale.
Per molto tempo, i corticosteroidi intralesionali sono stati un punto di riferimento nel trattamento delle cicatrici ipertrofiche e retrattili. Oggi, i recenti progressi nella tecnologia e nell'applicazione laser forniscono alcune ulteriori opzioni per migliorare la funzione, i sintomi e la cosmesi di queste affezioni. In quest'ottica, i laser frazionali ablativi creano delle zone di ablazione sulla cute (di profondità variabile) che portano a successiva guarigione della ferita e a rimodellamento del collagene; inoltre, le notizie recenti suggeriscono che queste zone di ablazione possono essere utilizzate anche nel periodo immediatamente post-operatorio per migliorare la somministrazione dei farmaci e di altre sostanze.
In questo articolo presentiamo una serie di casi che valutano l'efficacia di una nuova terapia di combinazione tra il laser frazionale ablativo e una sospensione topica di triamcinolone acetonide applicata nel periodo immediatamente post- operatorio.

METODI:
Si è trattato di una serie prospettica di casi che ha incluso 15 soggetti con cicatrici ipertrofiche derivanti da ustioni, interventi chirurgici o da lesioni traumatiche. I soggetti sono stati trattati secondo il protocollo istituzionale con 3-5 sessioni di trattamento ad intervalli di 2-3 mesi: il protocollo prevedeva l'uso del laser frazionale ablativo e l'immediata applicazione topica di una sospensione di triamcinolone acetonide alla concentrazione di 10 o 20 mg/ml. Tre osservatori in cieco hanno valutato le fotografie scattate al basale e dopo sei mesi dall'ultima sessione di trattamento. Inoltre, sono stati assegnati i punteggi utilizzando una variante modificata del punteggio quartile di Manchester in modo da valutare i miglioramenti delle discromie, dell'ipertrofia, della consistenza ma anche il miglioramento complessivo della pelle.

LIMITAZIONI:
Le limitazione dello studio sono state: la ridotta dimensione del campione e la mancanza di un braccio di controllo.

RISULTATI:
La combinazione tra il laser e la somministrazione di corticosteroidi nel periodo post-operatorio ha determinato un miglioramento medio complessivo di 2.73/3.0. Va precisato che le discromie hanno avuto il miglioramento minore, mentre la struttura della pelle è quella che ha avuto il miglioramento maggiore.

CONCLUSIONE:
La somministrazione di triamcinolone acetonide assistita dal laser frazionale ablativo (nella stessa sessione di trattamento) potrebbe rappresentare un'opzione terapeutica valida, sicura ed efficace per gestire le cicatrici cutanee ipertrofiche e retrattili.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Treatment of hypertrophic scars using laser and laser assisted corticosteroid delivery.

Rivista: Lasers Surg Med. 2013 Mar;45(3):135-40. doi: 10.1002/lsm.22120. Epub 2013 Mar 4.

Autori: Waibel JS, Wulkan AJ, Shumaker PR.

Affiliazioni:Miami Dermatology, Laser Institute, Miami, Florida , USA.

Abstract:
BACKGROUND AND OBJECTIVES: Hypertrophic scars and contractures are common following various types of trauma and procedures despite skilled surgical and wound care. Following ample time for healing and scar maturation, many millions of patients are burdened with persistent symptoms and functional impairments. Cutaneous scars can be complex and thus the approach to therapy is often multimodal. Intralesional corticosteroids have long been a staple in the treatment of hypertrophic and restrictive scars. Recent advances in laser technology and applications now provide additional options for improvements in function, symptoms, and cosmesis. Fractional ablative lasers create zones of ablation at variable depths of the skin with the subsequent induction of a wound healing and collagen remodeling response. Recent reports suggest these ablative zones may also be used in the immediate post- operative period to enhance delivery of drugs and other substances. We present a case series evaluating the efficacy of a novel combination therapy that incorporates the use of an ablative fractional laser with topically applied triamcinolone acetonide suspension in the immediate post-operative period. METHODS: This is a prospective case series including 15 consecutive subjects with hypertrophic scars resulting from burns, surgery or traumatic injuries. Subjects were treated according to typical institutional protocol with three to five treatment sessions at 2- to 3-month intervals consisting of fractional ablative laser treatment and immediate post- operative topical application of triamcinolone acetonide suspension at a concentration of 10 or 20 mg/ml. Three blinded observers evaluated photographs taken at baseline and six months after the final treatment session. Scores were assigned using a modified Manchester quartile score to evaluate enhancements in dyschromia, hypertrophy, texture, and overall improvement. LIMITATIONS: Small sample size and lack of a control arm. RESULTS: Combination same session laser therapy and immediate post- operative corticosteroid delivery resulted in average overall improvement of 2.73/3.0. Dyschromia showed the least amount of improvement while texture showed the most improvement. CONCLUSION: Combination same-session therapy with ablative fractional laser-assisted delivery of triamcinolone acetonide potentially offers an efficient, safe and effective combination therapy for challenging hypertrophic and restrictive cutaneous scars.