link146 link147 link148 link149 link150 link151 link152 link153 link154 link155 link156 link157 link158 link159 link160 link161 link162 link163 link164 link165 link166 link167 link168 link169 link170 link171 link172 link173 link174 link175 link176 link177 link178 link179 link180 link181 link182 link183 link184 link185 link186 link187 link188 link189 link190 link191 link192 link193 link194 link195 link196 link197 link198 link199 link200 link201 link202 link203 link204 link205 link206 link207 link208 link209 link210 link211 link212 link213 link214 link215 link216 link217 link218 link219 link220 link221 link222 link223 link224 link225 link226 link227 link228 link229 link230 link231 link232 link233 link234 link235 link236 link237 link238 link239 link240 link241 link242 link243 link244 link245 link246 link247 link248 link249 link250 link251 link252 link253 link254 link255 link256 link257 link258 link259 link260 link261 link262 link263 link264 link265 link266 link267 link268 link269 link270 link271 link272 link273 link274 link275 link276 link277 link278 link279 link280 link281 link282 link283 link284 link285 link286 link287 link288 link289 link290 link291
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Tossina botulinica B nel trattamento dell'iperidrosi craniofacciale

craniofacial-hyperhidrosisL'iperidrosi colpisce fino al 3% della popolazione e influenza negativamente la qualità di vita di questi pazienti. L'iperidrosi craniofacciale è un disturbo comune che, nei nostri ambulatori, è stato trattato ottimamente con la tossina botulinica B (Btx B) già a partire dal 2004.

Obiettivo
Valutare la sicurezza e l'effetto clinico della Btx B nell'iperidrosi craniofacciale.

Metodi
In 38 pazienti con iperidrosi craniofacciale, è stato monitorato l'Indice Dermatologico della Qualità di Vita (DLQI) prima e dopo il trattamento. Attraverso la misurazione della perdita trans-epidermica di acqua e i dati gravimetrici, è stata monitorata la sudorazione prima e dopo il trattamento. Inoltre, è stata ottenuta un Valutazione Globale della Terapia impiegando una scala a 5 gradi.

Risultati
I punteggi DLQI sono risultati significativamente migliorati alle visite di follow-up dopo 2 e 4 settimane dal trattamento e anche la sudorazione si è notevolmente ridotta. I punteggi DLQI prima del trattamento erano di 13 ± 1 (media ± DS) e di 5 ± 1 dopo il trattamento, che è stato un dato molto significativo dal punto di vista statistico (P < 0.001). La sudorazione prima del trattamento (monitorata come perdita trans-epidermica di acqua) era di 52 ± 31 g/m2/h e si è ridotta a 18 ± 7 g/m2/h (P < 0.001) dopo il trattamento. I dati gravimetrici hanno prodotto un tasso di sudorazione di 0.07 ± 0.08 mg/min al basale, che poi è sceso a 0.02 ± 0.05 mg/min (P < 0.05) dopo il trattamento. Per quanto riguarda la Valutazione Globale della Terapia, l'87% dei pazienti si è detto soddisfatto (punteggio 4-5) del risultato. Nel periodo di follow-up di 2 anni, circa il 74% dei soggetti è tornato per ulteriori trattamenti dopo un tempo medio di 5 mesi. Gli effetti collaterali sono stati lievi e quelli più frequenti sono stati la rigidità della testa e delle sopracciglia.

Conclusioni
In questo studio prospettico e non controllato, la Btx B sembra rappresentare un trattamento sicuro ed efficace per l'iperidrosi craniofacciale, migliorando la qualità di vita e riducendo l'estrema sudorazione.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Botulinum toxin B in the treatment of craniofacial hyperhidrosis

Rivista: Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology. doi: 10.1111/jdv.12278

Autori: M. Karlqvist, K. Rosell, A. Rystedt, K. Hymnelius, C. Swartling

Affiliazioni:Department of Dermatology, Uppsala University, University Hospital Centre for Research and Development, County Council of Gävleborg, Uppsala University, University Hospital, Uppsala Sophiahemmet AB, Hidrosis Clinic, Stockholm, Sweden

Abstract:
Background Hyperhidrosis affects up to 3% of the population and negatively affects patients' quality of life. Craniofacial hyperhidrosis is a common complaint which has been successfully treated with botulinum toxin B (Btx B) since 2004 at our hidrosis clinics. Objective To evaluate the safety and clinical effect of Btx B in craniofacial hyperhidrosis. Methods The dermatology life quality index (DLQI) was monitored before and after treatment in 38 patients with craniofacial hyperhidrosis. Sweating before and after treatment was monitored by measuring trans epidermal water loss and by collecting gravimetric data. Global Assessment of Therapy in a 5-grade scale was captured. Results DLQI scores were significantly improved at follow-up 2–4 weeks posttreatment and sweating was significantly reduced. DLQI scores before treatment were 13 ± 1 (mean ± SD) and posttreatment 5 ± 1 which was highly statistically significant (P < 0.001). Sweating before treatment monitored with trans epidermal water loss was 52 ± 31 g/m2/h which decreased to 18 ± 7 g/m2/h (P < 0.001) posttreatment. Gravimetric data yielded a sweat rate of 0.07 ± 0.08 mg/min at baseline, which consequently dropped to 0.02 ± 0.05 mg/min (P < 0.05) posttreatment. Regarding the Global Assessment of Therapy 87% of the patients were satisfied (score 4–5) with the treatment result. In a 2-year follow-up, 74% returned for further treatments after a median time of 5 months. Side-effects were mild and most commonly reported was stiffness of the forehead and the eyebrows. Conclusions In this prospective, uncontrolled study Btx B seems to be both a safe and effective treatment in craniofacial hyperhidrosis improving quality of life and reducing extreme sweating.