link584 link585 link586 link587 link588 link589 link590 link591 link592 link593 link594 link595 link596 link597 link598 link599 link600 link601 link602 link603 link604 link605 link606 link607 link608 link609 link610 link611 link612 link613 link614 link615 link616 link617 link618 link619 link620 link621 link622 link623 link624 link625 link626 link627 link628 link629 link630 link631 link632 link633 link634 link635 link636 link637 link638 link639 link640 link641 link642 link643 link644 link645 link646 link647 link648 link649 link650 link651 link652 link653 link654 link655 link656 link657 link658 link659 link660 link661 link662 link663 link664 link665 link666 link667 link668 link669 link670 link671 link672 link673 link674 link675 link676 link677 link678 link679 link680 link681 link682 link683 link684 link685 link686 link687 link688 link689 link690 link691 link692 link693 link694 link695 link696 link697 link698 link699 link700 link701 link702 link703 link704 link705 link706 link707 link708 link709 link710 link711 link712 link713 link714 link715 link716 link717 link718 link719 link720 link721 link722 link723 link724 link725 link726 link727 link728 link729
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Combinazione dell'amitriptilina all'1% e della ketamina allo 0.5% per il trattamento del dolore refrattario da eritromelalgia

ErythromelalgiaL'eritromelalgia è una rara malattia della pelle caratterizzata da un forte dolore bruciante, calore e eritema che si aggravano con l'aumento della temperatura o con l'esercizio fisico. Essa è considerata un disturbo neurovascolare associato a neuropatia delle fibre nervose e ad alterazione dei canali del sodio voltaggio-dipendenti.
A tal proposito, negli ultimi anni si è scoperto che gli agenti neuromodulanti, come la gabapentina e la pregabalina ma anche la lidocaina topica, rappresentano degli utili presidi terapeutici. Tuttavia, ci sono casi di eritromelalgia che non rispondono a queste terapie convenzionali e determinano un'estrema sofferenza nei pazienti che ne sono affetti.
Sandroni e Davis hanno riferito di un nuovo trattamento combinatorio tra l'amitriptilina idrocloridrata all'1% e la ketamina idrocloridrata allo 0.5 % in un organogel pluronico di lecitina, applicato 4-5 volte al giorno in 5 pazienti con eritromelalgia intrattabile.
In 4 di questi pazienti è stata ottenuta una risposta significativa con un tasso di miglioramento tra il 50% e il 95%. Il razionale per questa combinazione può essere spiegato con gli specifici percorsi che vengono coinvolti. La ketamina è un antagonista dei recettori N -metil-D aspartato (NMDA) e un modulatore dei recettori glutammatergici: ciò è importante poiché l'NMDA e il glutammato sono noti per svolgere un ruolo chiave nel dolore neuropatico.
L'amitriptilina è un antidepressivo triciclico che aiuta a ridurre il dolore in vari disturbi grazie alla sua capacità di bloccare i canali ionici del sodio voltaggio-dipendenti. Bisogna precisare che, anche se l'applicazione topica in zone limitate del corpo non ha portato all'assorbimento sistemico, ancora non è stato pienamente valutato il profilo di sicurezza di questa preparazione.
Tuttavia, questo rapporto aneddotico sembra essere promettente come potenziale trattamento per altre forme di dolore neuropatico e, probabilmente, anche per il prurito neuropatico.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Combination Gel of 1% Amitriptyline and 0.5% Ketamine to Treat Refractory Erythromelalgia Pain

Rivista: JAMA Dermatol. 2013;149(4):449. doi:10.1001/jamadermatol.2013.752

Autori: Gil Yosipovitch

Affiliazioni:Department of Dermatology, Wake Forest University School of Medicine, Winston Salem, North Carolina.

Abstract:
Erythromelalgia is a rare skin disorder characterized by severe burning pain, warmth, and erythema that is aggravated by heat and exercise. It is considered to be a neurovascular disorder associated with a small nerve fiber neuropathy and altered voltage-gated sodium channels. In recent years, neuromodulating agents, such as gabapentin and pregabalin, as well as topical lidocaine, were found to be useful therapies. However, there are cases of erythomelalgia that remain resistant to these conventional therapies and cause extreme suffering. Sandroni and Davis report using a novel treatment featuring combination gel of 1% amitryptiline hydrochloride and 0.5% ketamine hydrochloride in lecithin pluronic organogel applied 4 to 5 times a day in 5 patients with intractable erythromelalgia. In 4 of these patients, a significant response was noted, with the improvement rate ranging from 50% to 95%. The rationale for this combination can be explained by specific pathways that are targeted. Ketamine is an N -methyl-D aspartate (NMDA) receptor antagonist and a modulator of glutamatergic receptors. This is important since NMDA and glutamate are known to play a key role in neuropathic pain. Amitriptyline is a tricyclic antidepressant, which helps reduces pain in various disorders owing to its ability to block voltage-gated sodium ion channels. While topical application in limited body areas in this study did not lead to systemic absorption, the safety profile of this preparation has not been fully assessed. Nonetheless, this anecdotal report holds promise as a potential treatment for other forms of neuropathic pain and possibly neuropathic itch.