link1168 link1169 link1170 link1171 link1172 link1173 link1174 link1175 link1176 link1177 link1178 link1179 link1180 link1181 link1182 link1183 link1184 link1185 link1186 link1187 link1188 link1189 link1190 link1191 link1192 link1193 link1194 link1195 link1196 link1197 link1198 link1199 link1200 link1201 link1202 link1203 link1204 link1205 link1206 link1207 link1208 link1209 link1210 link1211 link1212 link1213 link1214 link1215 link1216 link1217 link1218 link1219 link1220 link1221 link1222 link1223 link1224 link1225 link1226 link1227 link1228 link1229 link1230 link1231 link1232 link1233 link1234 link1235 link1236 link1237 link1238 link1239 link1240 link1241 link1242 link1243 link1244 link1245 link1246 link1247 link1248 link1249 link1250 link1251 link1252 link1253 link1254 link1255 link1256 link1257 link1258 link1259 link1260 link1261 link1262 link1263 link1264 link1265 link1266 link1267 link1268 link1269 link1270 link1271 link1272 link1273 link1274 link1275 link1276 link1277 link1278 link1279 link1280 link1281 link1282 link1283 link1284 link1285 link1286 link1287 link1288 link1289 link1290 link1291 link1292 link1293 link1294 link1295 link1296 link1297 link1298 link1299 link1300 link1301 link1302 link1303 link1304 link1305 link1306 link1307 link1308 link1309 link1310 link1311 link1312 link1313
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Melanoma ungueale: prevenzione e diagnosi precoce

Questo articolo trae spunto dallo scritto del Dott. Nevice davis, chirurgo e ricercatore australiano, pubblicato nel 1978 e conosciuto come "i segni del melanoma".

AUTORE: Dr CLIFF ROSENTHAL MBBS PhD FSCCA
Associate Professor, School of Medicine, the University of Queensland

TRADUZIONE PER L'ITALIA: Dr DI STEFANO ANDREA GIUSEPPE
Dermatologo e Dermatoscopista, Siracusa-Italy

 

Esso sottolinea il fatto che mentre il melanoma uccide circa 1500 australiani ogni anno, molte di queste morti potrebbero essere evitate se i segni distintivi del melanoma fossero riconosciuti precocemente. Le persone in grado di riconoscere questi segni non necessariamente devono essere un medico. I familiari, gli amici e il personale non medico come podologi, estetiste e massofisioterapisti dovrebbero essere informati su come riconoscere i segni del melanoma.

"Un caso di arguta osservazione e tempestivo intervento"

fig. 1

Figure 1

Una stria pigmentaria è stata osservata all'unghia del pollice di un insegnante di 25 anni. Essa occupa l'intera lunghezza dell'unghia, dalla cuticola fino al suo bordo libero. A livello della cuticola la stria è più larga e ciò indica la presenza di un tumore in accrescimento dalla matrice ungueale nel punto indicato dalla freccia nella figura. La stria pigmentaria è il "segno" di questo melanoma che è stato riconosciuto non da un medico ma da un perspicace osservatore adolescente.

Una ragazza di 13 anni aveva visto, nella sala di attesa del suo medico, un poster con immagini relative al melanoma cutaneo e al melanoma della matrice ungueale. La ragazza segnalò al suo insegnante di scienze di 25 anni che la striscia scura solcante l'unghia del suo pollice (Fig.1) era molto simile al melanoma che aveva visto sul poster.
L'insegnante della ragazza aveva già notato la linea scura presente sulla sua unghia da più di un anno vedendola accrescerla nel tempo. Allertato dal commento della sua studentessa consultò il suo medico di base che si organizzò per effettuare una biopsia.

 

Quest'ultima confermò la presenza di un melanoma maligno ad uno stadio di crescita precoce cioè prima dell'invasione dello strato cutaneo dermico profondo ricco di vasi sanguigni. L'amputazione del dito non è stata necessaria e la escissione chirurgica del letto ungueale colpito dal tumore è stata sufficiente e definitiva.
I melanomi della matrice ungueale non sono comuni, e questa è una delle ragioni per cui sono così pericolosi. In australia il tasso di mortalità per melanoma è di circa il 10% mentre per il melanoma della matrice ungueale è prossimo al 50%.

I melanomi inizialmente sono confinati all'epidermide e allo stadio di "melanoma in situ" la guarigione si ottiene con la semplice asportazione chirurgica. Una volta che i melanomi invadono il derma essi possono diffondere attraverso il sangue e i vasi linfatici con conseguenze mortali. Il rischio della diffusione metastatica aumenta con l'approfondimento del melanoma negli strati più profondi della cute.

fig.2

Figure 2

Il disegno schematico dell'apparato ungueale. La matrice ungueale è localizzata sotto il piatto ungueale e in prossimità della piega ungueale. I melanomi insorgono in questa matrice ungueale ed essi possono trasferire il loro pigmento all'unghia crescente causando la tipica stria che si estende per tutta la lunghezza dell'unghia.

fig. 3

Figure 3

Tre esempi di strie pigmentate in (A) un dito indice, (B) un alluce e (C) un pollice (immagini fornite per cortesia del Dr Paul Fishburn). Il melanoma della matrice dell'unghia deve essere sospettato quando una stria pigmentata è localizzata in una sola unghia e si estende per tutta la lunghezza della stessa. Questi tre esempi di strie ungueali sono tutti casi di melanoma della matrice ungueale.

 

L'unico modo per prevenire la mortalità da melanoma è riconoscere e rimuovere chirurgicamente il più presto possibile ogni lesione sospetta prima che possa diffondere attraverso il sangue e i vasi linfatici e ciò significa riconoscere al più presto i "segni" delle sue manifestazioni iniziali.

Alcune manifestazioni benigne sono piuttosto comuni nelle persone di fototipo scuro e producono strie pigmentate in più di un unghia contemporaneamente. Il melanoma dovrebbe essere sospettato se la pigmentazione colpisce solo una unghia e in particolar modo se compare dopo l'età della pubertà ingrandendosi nel tempo.

Gli operatori sanitari che hanno l'opportunità di osservare quotidianamente le unghie anche sotto ingrandimento di lenti sono i dottori podologi e le estetiste professionali. La familiarizzazione di questi operatori con le caratteristiche salienti delle lesioni maligne possono dare l'opportunità al terapista di salvare la vita al proprio cliente.

fig. 4Figure 4Il melanoma amelanotico della matrice ungueale localizzato all'alluce (A) (immagine fornita per cortesia dalla Dr Agata Bulinska) e in un dito della mano (B) sono stati molto probabilmente identificati in uno stadio avanzato della loro crescita.

Sfortunatamente non tutti i melanomi della matrice ungueale sono pigmentati. I melanomi amelanotici possono svilupparsi su qualsiasi area cutanea compresa la matrice ungueale. In quest'ultimo caso non saremo in grado di osservare alcuna stria pigmentata, ma il segno principale rilevatore della lesione maligna potrebbe essere o un ripetuto sanguinamento al di sotto di una sola unghia senza una causa traumatica (Fig.4/a) o un accrescimento anormale dei tessuti sotto e periungueali (Fig.4/b).

DA RICORDARE:
1) Non tutti i melanomi sono causati dalla esposizione solare. I melanomi che possono essere facilmente individuati nella loro pratica quotidiana dai dottori podologi e dalle estetiste professionali includono quelli della matrice ungueale e quelli localizzati nelle regioni palmari e plantari. Al contrario dei più comuni melanomi quest'ultimi insorgono frequentemente in persone dal fototipo scuro.
2) Le persone sono spesso allarmate dalla improvvisa comparsa di pigmentazione anomala al disotto delle unghie e chiedono generalmente un parere al professionista sanitario di loro fiducia.
3) Una volta informati sui segni premonitori del melanoma della matrice ungueale sarà facile individuarli precocemente, basta restare svegli e in allerta!

Per maggiori informazioni: www.findamelanoma.blogspot.com.au

Editore in Australia:

The Australian Beauty Therapist Magazine

PO BOX 5463

WEST CHATSWOOD NSW 1515

T: 1 300 309 022

T: 02 9439 5054

BP-PB