link0 link1 link2 link3 link4 link5 link6 link7 link8 link9 link10 link11 link12 link13 link14 link15 link16 link17 link18 link19 link20 link21 link22 link23 link24 link25 link26 link27 link28 link29 link30 link31 link32 link33 link34 link35 link36 link37 link38 link39 link40 link41 link42 link43 link44 link45 link46 link47 link48 link49 link50 link51 link52 link53 link54 link55 link56 link57 link58 link59 link60 link61 link62 link63 link64 link65 link66 link67 link68 link69 link70 link71 link72 link73 link74 link75 link76 link77 link78 link79 link80 link81 link82 link83 link84 link85 link86 link87 link88 link89 link90 link91 link92 link93 link94 link95 link96 link97 link98 link99 link100 link101 link102 link103 link104 link105 link106 link107 link108 link109 link110 link111 link112 link113 link114 link115 link116 link117 link118 link119 link120 link121 link122 link123 link124 link125 link126 link127 link128 link129 link130 link131 link132 link133 link134 link135 link136 link137 link138 link139 link140 link141 link142 link143 link144 link145
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Traumatismo terapeutico con fenolo all'88% nell'ipomelanosi guttata idiopatica

guttate-hypomelanosisCon traumatismo terapeutico si intende il danneggiamento della pelle per indurne la pigmentazione in quelle zone depigmentate, una tecnica che inizialmente era stata utilizzata per repigmentare piccole chiazze di vitiligine stabile. In questo studio, attraverso spot di fenolo all'88%, abbiamo utilizzato lo stesso principio per indurre la pigmentazione nell'ipomelanosi guttata idiopatica (IGH).

OBIETTIVI:
Studiare l'efficacia del fenolo nell'indurre una nuova pigmentazione nell'IGH e il suo profilo di effetti avversi.

IMPOSTAZIONI E PROGETTAZIONE:
Studio prospettico in aperto.

MATERIALI E METODI:
Venti pazienti con 139 macule di IGH sono stati sottoposti a spot peel. È stato applicato il fenolo all'ottantotto per cento con un ear bud, una volta al mese per due sedute. I pazienti sono stati valutati sia da un punto di vista soggettivo che oggettivo dopo ogni sessione e al termine dei tre mesi dall'inizio della terapia.

RISULTATI:
È stata osservata una repigmentazione nel 64% delle macule IGH. Nel 45% di tutte le macule IGH è stato notato un miglioramento superiore al 75%, mentre nel 41.5% si è verificato un miglioramento del 50-75% alla fine dei tre mesi. L'effetto avverso più comune è stato la formazione di croste persistenti, verificatosi nel 17.26% delle lesioni.

CONCLUSIONE:
Lo spot peel con fenolo all'88% rappresenta una procedura ambulatoriale sicura, semplice ed economica per IGH, che può essere anche combinata con altre terapie mediche.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Therapeutic wounding — 88% phenol in idiopathic guttate hypomelanosis.

Rivista: Indian Dermatol Online J. 2014 Jan;5(1):14-8. doi: 10.4103/2229-5178.126021.

Autori: Ravikiran SP, Sacchidanand S, Leelavathy B.

Affiliazioni:Department of Dermatology, Sexually Transmitted Diseases and Leprosy, Bangalore Medical College and Research Institute, Bangalore, Karnataka, India.

Abstract:
CONTEXT: Therapeutic wounding includes wounding the skin to induce pigmentation of the depigmented skin patches that was earlier used for repigmenting small patches of stable vitiligo. In this study, we have used the same principle to induce pigmentation in idiopathic guttate hypomelanosis (IGH) by spot peel with 88% phenol. AIMS: To study the efficacy of phenol in causing repigmentation in IGH and its adverse effect profile. SETTINGS AND DESIGN: Open prospective study. MATERIALS AND METHODS: Twenty patients with 139 IGH macules were subjected to spot peel. Eighty-eight percent phenol was applied with an ear bud once a month for two sittings. Patients were assessed both subjectively and objectively after every session and at the end of 3 months of initiation of therapy. RESULTS: Repigmentation was noted in 64% of IGH macules. More than 75% improvement was seen in 45% of the total IGH macules, while 41.5% showed 50-75% improvement at the end of three months. Persistent scabbing was the common adverse effect noted in 17.26% of lesions. CONCLUSION: Spot peel with 88% phenol is a safe, simple, cost-effective, outpatient procedure for IGH, which can be combined with other medical therapies.

BP-PB