link876 link877 link878 link879 link880 link881 link882 link883 link884 link885 link886 link887 link888 link889 link890 link891 link892 link893 link894 link895 link896 link897 link898 link899 link900 link901 link902 link903 link904 link905 link906 link907 link908 link909 link910 link911 link912 link913 link914 link915 link916 link917 link918 link919 link920 link921 link922 link923 link924 link925 link926 link927 link928 link929 link930 link931 link932 link933 link934 link935 link936 link937 link938 link939 link940 link941 link942 link943 link944 link945 link946 link947 link948 link949 link950 link951 link952 link953 link954 link955 link956 link957 link958 link959 link960 link961 link962 link963 link964 link965 link966 link967 link968 link969 link970 link971 link972 link973 link974 link975 link976 link977 link978 link979 link980 link981 link982 link983 link984 link985 link986 link987 link988 link989 link990 link991 link992 link993 link994 link995 link996 link997 link998 link999 link1000 link1001 link1002 link1003 link1004 link1005 link1006 link1007 link1008 link1009 link1010 link1011 link1012 link1013 link1014 link1015 link1016 link1017 link1018 link1019 link1020 link1021
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

L'uso di steroidi topici può cambiare il decorso del Lichen Sclerosus genitale

topical corticosteroids

Per i pazienti adulti con lichen sclerosus vulvare (VLS), il trattamento preventivo a lungo termine con corticosteroidi topici (TCS) è associato ad un miglioramento nel decorso della patologia, secondo uno studio pubblicato online il 12 giugno in JAMA Dermatology.

La ricerca è stata pubblicata in concomitanza con il Congresso Mondiale di Dermatologia, che si è svolto dall'8 al 13 giugno a Vancouver, in Canada.

Il Dr. Andrew Lee, della Sydney Medical School presso l'Università di Sydney, e colleghi hanno esaminato l'impatto del trattamento preventivo con corticosteroidi topici a lungo termine in varie declinazioni di potenza, calibrati per raggiungere l'obiettivo di far riacquistare un colore e una consistenza normali alla pelle dei pazienti. I dati sono stati raccolti da uno studio prospettico longitudinale di coorte che ha coinvolto 507 donne con VLS comprovato da biopsia.

I ricercatori hanno scoperto che corticosteroidi topici di elevata potenza, seguiti da regolari trattamenti TCS, hanno portato alla remissione dei sintomi. Complessivamente, il 29,6% e il 70,4% dei pazienti sono stati considerati parzialmente conformi e pienamente compatibili con il trattamento. Durante il follow-up, lo 0% e il 4,7% dei pazienti pienamente conformi e parzialmente conformi presentava carcinoma a cellule squamose o neoplasia intraepiteliale vulvare (P <0,001) comprovata da biopsia. La soppressione dei sintomi si è verificata nel 93,3% e nel 58,0% per cento dei pazienti completamente e parzialmente conformi, rispettivamente (P <0.001). Durante il follow-up, il 3,4% e il 40% dei pazienti, rispettivamente, hanno manifestato adesioni e cicatrici (P <0,001), mentre l'1,1% e il 2%, rispettivamente, hanno mostrato atrofia cutanea reversibile indotta dai corticosteroidi topici (P = 0,43).

Gli autori hanno commentato dicendo: "L'intero corso della malattia può essere cambiato da regimi preventivi e individualizzati a base di corticosteroidi topici che permettono alla pelle di riacquistare un aspetto normale e che vengono usati da pazienti attenti che si presentao alle visite di controllo".

 

Riferimenti:

JAMA Dermatology, 12 giugno 2015. doi:10.1001/jamadermatol.2015.0643