link1752 link1753 link1754 link1755 link1756 link1757 link1758 link1759 link1760 link1761 link1762 link1763 link1764 link1765 link1766 link1767 link1768 link1769 link1770 link1771 link1772 link1773 link1774 link1775 link1776 link1777 link1778 link1779 link1780 link1781 link1782 link1783 link1784 link1785 link1786 link1787 link1788 link1789 link1790 link1791 link1792 link1793 link1794 link1795 link1796 link1797 link1798 link1799 link1800 link1801 link1802 link1803 link1804 link1805 link1806 link1807 link1808 link1809 link1810 link1811 link1812 link1813 link1814 link1815 link1816 link1817 link1818 link1819 link1820 link1821 link1822 link1823 link1824 link1825 link1826 link1827 link1828 link1829 link1830 link1831 link1832 link1833 link1834 link1835 link1836 link1837 link1838 link1839 link1840 link1841 link1842 link1843 link1844 link1845 link1846 link1847 link1848 link1849 link1850 link1851 link1852 link1853 link1854 link1855 link1856 link1857 link1858 link1859 link1860 link1861 link1862 link1863 link1864 link1865 link1866 link1867 link1868 link1869 link1870 link1871 link1872 link1873 link1874 link1875 link1876 link1877 link1878 link1879 link1880 link1881 link1882 link1883 link1884 link1885 link1886 link1887 link1888 link1889 link1890 link1891 link1892 link1893 link1894 link1895 link1896
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Numero di nevi e rischio melanoma

skin moles

Sebbene gli individui che presentano più di 50 nevi siano generalmente ritenuti soggetti ad un più alto rischio di sviluppare melanoma, coloro che hanno un numero minore di nevi potrebbero correre il rischio di sviluppare forme di melanoma più aggressive, queste le conclusioni di una nuova ricerca presentata durante il simposio estivo annuale della American Academy of Dermatology.

La Dr.ssa Caroline C. Kim, dermatologa presso la Harvard Medical School di Boston, spiega come i melanomi non siano tutti uguali sul piano genetico e come potrebbero perciò esistere percorsi diversi che portano all'insorgere del melanoma in queste due tipologie di individui. Mentre è noto che le persone con un alto numero di nevi sono generalmente più a rischio per quanto riguarda i tumori cutanei, questo studio suggerisce che le persone con un minor numero di nevi siano soggette ad un diverso tipo di rischio:"Se i pazienti con minor numero di nevi sono più soggetti a sviluppare forme più aggressive di melanoma, dobbiamo assicurarci che essi vengano informati correttamente sul rischio e che vengano monitorati quanto i pazienti con molti nevi".

Il melanoma è la forma più pericolosa di tumore cutaneo. Sebbene sia responsabile per meno del 2% dei casi di tumore cutaneo negli Stati Uniti, è causa della maggioranza delle morti relative a questo tipo di tumore. Stando ai dati raccolti dall'American Cancer Society, nel 2015 verranno diagnosticati 73.870 nuovi casi di melanoma, e si prevede che 9.940 persone moriranno a causa di questo tipo di cancro.

Dopo aver osservato che pazienti con un numero ridotto di nevi sembravano sviluppare forme più aggressive di melanoma, rispetto a pazienti con numerosi nevi, la Dr.ssa Kim e colleghi hanno deciso di condurre una revisione sui casi di 281 pazienti affetti da melanoma che si erano rivolti al Beth Israel Deaconess Medical Center della Harvard Medical School. Di questi pazienti, 89 presentavano più di 50 nevi mentre i restanti pazienti ne avevano meno di 50.

Gli individui con minor numero di nevi spesso erano colpiti da melanomi di spessore maggiore e più aggressivi, rispetto agli altri. Nei pazienti che avevano un numero maggiore di nevi e che presentavano più nevi atipici (entrambi fattori di rischio per il melanoma) si sviluppavano melanomi più sottili e meno aggressivi. I ricercatori hanno inoltre notato come la diagnosi di melanoma venisse fatta più precocemente nel caso di individui con un numero di nevi superiore a 50, mentre arrivava più tardi per gli individui con un numero minore di nevi.

Oltre alle possibili spiegazioni biologiche collegate a questa scoperta, la Dr.ssa Kim fa notare come i pazienti con numerosi nevi siano più prontamente classificati come soggetti a rischio, di conseguenza è più facile che il melanoma venga diagnosticato ad uno stadio relativamente precoce in questi casi per via della migliore educazione dei pazienti e degli screening più frequenti ai quali essi vengono sottoposti.

Poiché la ricerca era solo di tipo osservazionale, la Dr.ssa Kim ha sottolineato che sono necessari studi su più larga scala per potere convalidare i risultati di questo studio. È inoltre necessario che vengano condotti ulteriori ricerche sulla biologia del melanoma e sul suo insorgere nei due gruppi di pazienti, poiché i risultati potrebbero portare enormi benefici in termini di screening e diagnostica.

"È importante essere informati ed educati circa il rischio di melanoma, indipendentemente dal numero di nevi", ha concluso la Dr.ssa Kim. "Tutti i tipi di tumore cutaneo, incluso il melanoma, sono più facili da trattare quanto prima vengono individuati ed è perciò fondamentale essere coscienti dei possibili segnali che necessitano di un esame più accurato".

 

Riferimenti:

American Academy of Dermatology, 'Study: fewer moles may mean more aggressive melanoma', 20 agosto 2015.