link1168 link1169 link1170 link1171 link1172 link1173 link1174 link1175 link1176 link1177 link1178 link1179 link1180 link1181 link1182 link1183 link1184 link1185 link1186 link1187 link1188 link1189 link1190 link1191 link1192 link1193 link1194 link1195 link1196 link1197 link1198 link1199 link1200 link1201 link1202 link1203 link1204 link1205 link1206 link1207 link1208 link1209 link1210 link1211 link1212 link1213 link1214 link1215 link1216 link1217 link1218 link1219 link1220 link1221 link1222 link1223 link1224 link1225 link1226 link1227 link1228 link1229 link1230 link1231 link1232 link1233 link1234 link1235 link1236 link1237 link1238 link1239 link1240 link1241 link1242 link1243 link1244 link1245 link1246 link1247 link1248 link1249 link1250 link1251 link1252 link1253 link1254 link1255 link1256 link1257 link1258 link1259 link1260 link1261 link1262 link1263 link1264 link1265 link1266 link1267 link1268 link1269 link1270 link1271 link1272 link1273 link1274 link1275 link1276 link1277 link1278 link1279 link1280 link1281 link1282 link1283 link1284 link1285 link1286 link1287 link1288 link1289 link1290 link1291 link1292 link1293 link1294 link1295 link1296 link1297 link1298 link1299 link1300 link1301 link1302 link1303 link1304 link1305 link1306 link1307 link1308 link1309 link1310 link1311 link1312 link1313
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Bellafill: risultati soddisfacenti anche dopo cinque anni

filler injection

La Suneva Medical, azienda produttrice del filler Bellafil, ha diffuso uno studio che mostra come oltre l'80% dei pazienti trattati sia soddisfatta dei risultati ottenuti anche dopo cinque anni dalla fine del trattamento con Bellafil.

Bellafil è costituito principalmente da collagene bovino e nel 2006 ha ottenuto l'approvazione da parte della FDA americana per l'impiego nei trattamenti per l'attenuazione delle rughe di espressione; nel gennaio 2015 il filler ha ottenuto il via libera dell'agenzia anche per il trattamento delle cicatrici acneiche.

Lo studio pubblicato a settembre 2015 è il più lungo e il più vasto fra gli studi successivi all'immissione in commercio per prodotti di questo tipo, ha fatto sapere Suneva, che ha anche sottolineato come i risultati di similoi prodotti vengano solitamente monitorati per un anno al massimo dalla fine del trattamento.

Secondo i dati della American Society of Plastic Surgeons, solo nel 2013 sono stati eseguiti oltre 2,2 trattamenti con filler negli Stati Uniti, un dato che piazza questo tipo di trattamento al secondo posto fra i trattamenti cosmetici minimamente invasivi.

I filler cutanei, usati anche per l'aumento del volume delle labbra, delle guance e delle mani, vengono iniettati nella pelle per 'riempire' le rughe. Prodotti come il Botox della Allergan Inc invece, rilassano i muscoli responsabili per la formazione delle rughe ed hanno effetti che durano tipicamente da tre a sei mesi.

Sebbene la durata degli effetti del trattamento con filler sia strettamente legata al materiale usato e all'area in cui questo viene iniettato, la maggior parte dei filler ha effetti temporanei, che si attenuano man mano che la sostanza viene assorbita dal corpo con il passare del tempo. Questo è spesso causa di frustrazione per i pazienti, che si trovano costretti a ripetere regolarmente il trattamento ed a sostenerne i costi.

Suneva ha fatto sapere che lo studio pubblicato in settembre, che ha coinvolto 1.008 pazienti, ha rilevato un tasso di mantenimento dei risultati pari all'87%.

Per quanto riguarda altri filler al momento presenti sul mercato, molti sono stati esaminati per periodi di tempo più brevi oppure sono oggetto di studi ancora in corso.

Ad esempio, non esistono dati circa gli effetti e l'efficacia di Restylane Lyft (Galderma) dopo un anno dal trattamento e gli studi condotti su Sculptra (Galderma) non coprono periodi superiori ai 25 mesi dalla data dell'ultima iniezione. In un piccolo studio Juvederm Ultra (Allergan) ha mostrato in sette pazienti su nove un miglioramento nell'aspetto delle rughe di espressione a un anno di distanza dal trattamento.

All'inizio dell'anno, la FDA ha richiesto che le etichette dei filler venissero aggiornate per riflettere il rischio di complicanze anche gravi che possono essere causate dall'iniezione dei prodotti nei vasi sanguigni del volto.

Nello studio di Suneva, sebbene comparissero menzioni di effetti collaterali minori, come l'arrossamento della zona trattata, non sono stati osservati eventi avversi gravi.