link1314 link1315 link1316 link1317 link1318 link1319 link1320 link1321 link1322 link1323 link1324 link1325 link1326 link1327 link1328 link1329 link1330 link1331 link1332 link1333 link1334 link1335 link1336 link1337 link1338 link1339 link1340 link1341 link1342 link1343 link1344 link1345 link1346 link1347 link1348 link1349 link1350 link1351 link1352 link1353 link1354 link1355 link1356 link1357 link1358 link1359 link1360 link1361 link1362 link1363 link1364 link1365 link1366 link1367 link1368 link1369 link1370 link1371 link1372 link1373 link1374 link1375 link1376 link1377 link1378 link1379 link1380 link1381 link1382 link1383 link1384 link1385 link1386 link1387 link1388 link1389 link1390 link1391 link1392 link1393 link1394 link1395 link1396 link1397 link1398 link1399 link1400 link1401 link1402 link1403 link1404 link1405 link1406 link1407 link1408 link1409 link1410 link1411 link1412 link1413 link1414 link1415 link1416 link1417 link1418 link1419 link1420 link1421 link1422 link1423 link1424 link1425 link1426 link1427 link1428 link1429 link1430 link1431 link1432 link1433 link1434 link1435 link1436 link1437 link1438 link1439 link1440 link1441 link1442 link1443 link1444 link1445 link1446 link1447 link1448 link1449 link1450 link1451 link1452 link1453 link1454 link1455 link1456 link1457 link1458 link1459
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

La diffusione mondiale del virus HSV

Herpes Simplex Virus

Nel mondo, oltre 3,7 miliardi di persone sotto i 50 anni (pari al 67% della popolazione) sono infettate da virus dell'herpes simplex tipo 1 (HSV-1), questo il risultato del primo sondaggio sull'infezione da HSV-1 condotto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO).

I virus HSV-1 e HSV-2 sono entrambi molto contagiosi e incurabili. Il virus HSV-1 viene trasmesso principalmente tramite contatto orale e si manifesta, nella maggior parte dei casi, sotto forma di herpes labiale, mentre il virus HSV-2 è un virus a trasmissione principalmente sessuale e causa la comparsa di lesioni nell'area genitale. Tuttavia, le nuove stime pubblicate su PLoS One indicano che anche HSV-1 è un "importante" causa di contagio per quanto riguarda l'herpes genitale, stando al comunicato stampa diffuso dalla WHO.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che circa 140 milioni di persone, di età compresa fra i 15 ed i 49 anni, hanno infezioni genitali da HSV-1, soprattutto nelle Americhe, in Europa e nel Pacifico Occidentale. "Sempre meno persone nei paesi industrializzati contraggono il virus HSV-1 da bambini, probabilmente per via di migliori condizioni igieniche e abitative, e si trovano invece a rischio di contrarre il virus per via genitale, tramite rapporti orali, quando diventano sessualmente attive", si legge nel comunicato.

Queste le stime di prevalenza del virus HSV-1 fino al 2012 per regione, nella popolazione di età inferiore ai 50 anni:
- Americhe: 178 milioni di donne (49%), 142 milioni di uomini (39%)
- Africa: 350 milioni di donne (87%), 355 milioni di uomini (87%)
- Mediterraneo orientale: 188 milioni di donne (75%), 202 milioni di uomini (75%)
- Europa: 207 milioni di donne (69%), 187 milioni di uomini (61%)
- Sud-est asiatico: 432 milioni di donne (59%), 458 milioni di uomini (58%)
- Pacifico occidentale: 488 milioni di donne (74%), 521 milioni di uomini (73%)

Queste invece le stime sulle nuove infezioni da HSV-1 per il 2012, nella popolazione sotto i 50 anni:
- Americhe: 6 milioni di donne, 5 milioni di uomini
- Africa: 17 milioni di donne, 18 milioni di uomini
- Mediterraneo orientale: 6 milioni di donne, 7 milioni di uomini
- Europa: 5 milioni di donne, 5 milioni di uomini
- Sud-est asiatico: 13 milioni di donne, 14 milioni di uomini
- Pacifico occidentale: 11 milioni di donne, 12 milioni di uomini

All'inizio dell'anno, la WHO aveva stimato che 417 milioni di persone, di età compresa fra i 15 e i 49 anni, fossero interessate dall'infezione da virus HSV-2. "Considerate insieme, le stime rivelano che più di mezzo miliardo di persone nel mondo, fra i 15 e i 49 anni, hanno un'infezione genitale causata dal virus HSV-1 o HSV-2", ha dichiarato la WHO.

La Dr.ssa Marleen Tmmerman, direttrice del Dipartimento di Ricerca sulla Salute Sessuale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, ha dichiarato nel comunicato: "È cruciale che vengano fornite un'educazione e un'informazione adeguate su entrambi i tipi di herpes e sulle malattie a trasmissione sessuale ai giovani, prima che questi diventino sessualmente attivi".

"Le nuove stime evidenziano una forte necessità, da parte dei vari paesi, di migliorare i sistemi di raccolta dati relativi alle infezioni da HSV e delle altre malattie veneree in generale", ha aggiunto la Dr.ssa Temmerman.

"Data la mancanza di un trattamento curativo e permanente per entrambi i tipi di virus HSV, la WHO ed i suoi partner stanno lavorando per accelerare lo sviluppo di vaccini e di microbicidi topici, che giocheranno un ruolo cruciale nel prevenire queste infezioni in futuro", ha aggiunto. Al momento, stando alle dichiarazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, "sono allo studio diversi candidati, fra i vaccini e microbicidi".

La WHO sta lavorando allo sviluppo di una strategia globale per far fronte alle infezioni a trasmissione sessuale, inclusi HSV-1 e HSV-2, che sarà oggetto di discussione della 69sima Assemblea Mondiale della Sanità, prevista per il 2016.

Riferimenti:

PLoS One, edizione online, 28 ottobre 2015; doi:10.1371/journal.pone.0140765