link1168 link1169 link1170 link1171 link1172 link1173 link1174 link1175 link1176 link1177 link1178 link1179 link1180 link1181 link1182 link1183 link1184 link1185 link1186 link1187 link1188 link1189 link1190 link1191 link1192 link1193 link1194 link1195 link1196 link1197 link1198 link1199 link1200 link1201 link1202 link1203 link1204 link1205 link1206 link1207 link1208 link1209 link1210 link1211 link1212 link1213 link1214 link1215 link1216 link1217 link1218 link1219 link1220 link1221 link1222 link1223 link1224 link1225 link1226 link1227 link1228 link1229 link1230 link1231 link1232 link1233 link1234 link1235 link1236 link1237 link1238 link1239 link1240 link1241 link1242 link1243 link1244 link1245 link1246 link1247 link1248 link1249 link1250 link1251 link1252 link1253 link1254 link1255 link1256 link1257 link1258 link1259 link1260 link1261 link1262 link1263 link1264 link1265 link1266 link1267 link1268 link1269 link1270 link1271 link1272 link1273 link1274 link1275 link1276 link1277 link1278 link1279 link1280 link1281 link1282 link1283 link1284 link1285 link1286 link1287 link1288 link1289 link1290 link1291 link1292 link1293 link1294 link1295 link1296 link1297 link1298 link1299 link1300 link1301 link1302 link1303 link1304 link1305 link1306 link1307 link1308 link1309 link1310 link1311 link1312 link1313
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

La melatonina aiuta i bambini con dermatite atopica

melatonin children

Gli integratori a base di melatonina sono uno strumento sicuro ed efficace per affrontare i disturbi del sonno nei bambini con dermatite atopica, secondo i risultati di uno studio clinico.

"I disturbi del sonno e la tendenza a grattarsi nel mezzo della notte sono due fonti di grande preoccupazione per molti bambini affetti da dermatite atopica e per i loro genitori", ha spiegato l'autore principale dello studio, Dr. Bor-Luen Chiang, professore presso il Graduate Institute of Clinical Medicine di Taipei.

Il dottor Chiang e colleghi notano, nello studio pubblicato il 16 novembre 2015 nell'edizione online di JAMA Pediatrics,che ridotti livelli di melatonina notturna sono collegati a disturbi del sonno e ad una maggiore gravità della malattia, nei bambini con dermatite atopica.

I ricercatori hanno testato l'efficacia degli integratori di melatonina in 48 bambini (di età compresa fra 1 e 18 anni), con dermatite atopica che coinvolgesse almeno il 5% della superficie corporea totale.

I bambini hanno assunto integratori di melatonina (3 mg/die) o placebo per quattro settimane, seguite da un periodo di washout di due settimane e sono poi stati sottoposti ad un trattamento alternativo per quattro settimane. Trentotto bambini (79%) hanno completato il periodo di crossover.

Dopo il trattamento a base di melatonina, l'esordio del sonno nei soggetti era anticipato di 21,4 minuti rispetto al placebo (p = 0,02) e anche la gravità della dermatite atopica era migliorata, con una diminuzione di 9,1 punti rispetto all'indice Scoring Atopic Dermatitis (SCORAD) contro placebo (p <0.001), passando da una media di 49,1 a 40,2.

Non sono stati riportati eventi avversi durante lo studio.

"Osservando i risultati, riteniamo che la somministrazione di melatonina potrebbe essere molto utile per la gestione dei bambini affetti da dermatite atopica e disturbi del sonno, soprattutto di quelli che hanno difficoltà ad addormentarsi", ha commentato il Dr. Chiang, "Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per trovare il dosaggio e la durata di trattamento ottimali per i pazienti affetti da dermatite atopica".

Il Dr. Chiang ha poi proseguito dicendo: "Sebbene la melatonina sia disponibile senza ricetta in molte parti del mondo, consigliamo ai genitori di parlare con il proprio medico di fiducia prima di somministrare ai bambini affetti da dermatite atopica degli integratori di melatonina. Vorremmo inoltre ricordare ai genitori che, anche se la melatonina rappresenta un valido aiuto, un'adeguata gestione della sintomatologia della dermatite atopica (con farmaci e idratanti) rimane un requisito necessario per migliorare la qualità del sonno di questi pazienti".

La Dr.ssa Shalini Paruthi, portavoce dell'American Academy of Sleep Medicine ed estranea allo studio, ha commentato: "È frequente vedere bambini affetti da dermatite atopica che si grattano intensamente anche durante il sonno. Mi è capitato di osservare in prima persona il fenomeno nel nostro laboratorio e se esiste uno strumento efficace per migliorare la qualità del sonno di questi pazienti, il suo impiego potrebbe fare la differenza".

La Dr.ssa ha proseguito dicendo che la melatonina, pur rappresentando "un'importante opzione da valutare per il trattamento dei disturbi del sonno nei bambini affetti da dermatite atopica", non è necessariamente la soluzione adatta per tutti.

"Gli integratori di melatonina funzionano negli individui carenti di melatonina, ma se non c'è una reale carenza di melatonina l'aggiunta tramite integratori non è in grado di portare alcun vantaggio", ha spiegato la Dr.ssa Paruthi, che ha sottolineato come i bambini coinvolti nello studio abbiano affrontato una fase preparatoria di due settimane, nella quale hanno tenuto un diario del sonno, hanno rispettato un orario regolare e hanno evitato le bevande contenenti caffeina.

"L'attenzione data alle pratiche di igiene del sonno è stato un aspetto a mio parere molto positivo. Una buona igiene del sonno è importante e più rendiamo consapevoli le persone dei processi collegati al sonno, più è facile per loro gestirli", ha concluso la Dr.ssa Paruthi.