link876 link877 link878 link879 link880 link881 link882 link883 link884 link885 link886 link887 link888 link889 link890 link891 link892 link893 link894 link895 link896 link897 link898 link899 link900 link901 link902 link903 link904 link905 link906 link907 link908 link909 link910 link911 link912 link913 link914 link915 link916 link917 link918 link919 link920 link921 link922 link923 link924 link925 link926 link927 link928 link929 link930 link931 link932 link933 link934 link935 link936 link937 link938 link939 link940 link941 link942 link943 link944 link945 link946 link947 link948 link949 link950 link951 link952 link953 link954 link955 link956 link957 link958 link959 link960 link961 link962 link963 link964 link965 link966 link967 link968 link969 link970 link971 link972 link973 link974 link975 link976 link977 link978 link979 link980 link981 link982 link983 link984 link985 link986 link987 link988 link989 link990 link991 link992 link993 link994 link995 link996 link997 link998 link999 link1000 link1001 link1002 link1003 link1004 link1005 link1006 link1007 link1008 link1009 link1010 link1011 link1012 link1013 link1014 link1015 link1016 link1017 link1018 link1019 link1020 link1021
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Dermatite atopica: il ruolo di probiotici e prebiotici

probiotics

I prodotti simbiotici (composti da una combinazione di probiotici e prebiotici) potrebbero rappresentare un trattamento efficace per la dermatite atopica; in particolare, i simbiotici che contengono ceppi misti di batteri sembrano in grado di alleviare i sintomi nei bambini colpiti da dermatite atopica.

Il Dr. Yung-Sen Chang, della National Yan-Ming University di Taipei, e colleghi hanno pubblicato i risultati della loro meta-analisi nell'edizione online di JAMA Pediatrics del 25 gennaio 2016. La loro analisi ha individuato 257 studi, solo 8 di questi avevano come oggetto primario la somministrazione di simbiotici per via orale e comprendevano una valutazione del grado di severità della dermatite atopica. L'analisi finale è stata condotta su 6 studi di trattamento, che hanno coinvolto 369 pazienti, e due studi preventivi, che hanno coinvolto 1320 pazienti.

"Per quanto ne sappiamo, questa è la prima meta-analisi degli studi clinici randomizzati sull'impiego di simbiotici per il trattamento e la prevenzione della dermatite atopica. Non abbiamo rilevato segnali che indicassero bias di pubblicazione e non c'era opportunità per altri tipi di bias, almeno secondo i nostri criteri di valutazione", scrivono gli autori.

Gli studi di efficacia sul trattamento hanno rilevato, nei pazienti trattati con simbiotici per 8 settimane, una diminuzione della severità della dermatite rispetto all'indice Severity Scoring of Atopic Dermatitis (SCORAD) pari a -6,56 (95% intervallo di confidenza, -11,43 to -1,68; P = .008).

Un'analisi per sottogruppi ha mostrato che ceppi batterici misti erano in grado di migliorare i punteggi dell'indice SCORAD (-7,32; 95% intervallo di confidenza, -13,98 to -0,66; P = .03) al contrario di quelli non misti. Inoltre, una durata di trattamento superiore alle 8 settimane non ha mostrato di conferire alcun beneficio aggiuntivo rispetto a una durata di trattamento di 8 settimane o meno.

Recentemente, molti ricercatori si sono dedicati allo studio del ruolo di simbiotici, probiotici e prebiotici nei casi di dermatite atopica: un'altra meta-analisi ha scoperto che i probiotici riducono l'incidenza della dermatite atopica nei bambini più piccoli di 2 anni, ma non è stato possibile trarre conclusioni più specifiche circa la prevenzione di questa patologia.

Gli autori sottolineano il bisogno di ulteriori studi per determinare se i simbiotici possano essere efficaci nel prevenire la dermatite atopica.

Riferimenti:

JAMA Pediatrics, edizione online del 25 gennaio 2016; doi:10.1001/jamapediatrics.2015.3943