link1314 link1315 link1316 link1317 link1318 link1319 link1320 link1321 link1322 link1323 link1324 link1325 link1326 link1327 link1328 link1329 link1330 link1331 link1332 link1333 link1334 link1335 link1336 link1337 link1338 link1339 link1340 link1341 link1342 link1343 link1344 link1345 link1346 link1347 link1348 link1349 link1350 link1351 link1352 link1353 link1354 link1355 link1356 link1357 link1358 link1359 link1360 link1361 link1362 link1363 link1364 link1365 link1366 link1367 link1368 link1369 link1370 link1371 link1372 link1373 link1374 link1375 link1376 link1377 link1378 link1379 link1380 link1381 link1382 link1383 link1384 link1385 link1386 link1387 link1388 link1389 link1390 link1391 link1392 link1393 link1394 link1395 link1396 link1397 link1398 link1399 link1400 link1401 link1402 link1403 link1404 link1405 link1406 link1407 link1408 link1409 link1410 link1411 link1412 link1413 link1414 link1415 link1416 link1417 link1418 link1419 link1420 link1421 link1422 link1423 link1424 link1425 link1426 link1427 link1428 link1429 link1430 link1431 link1432 link1433 link1434 link1435 link1436 link1437 link1438 link1439 link1440 link1441 link1442 link1443 link1444 link1445 link1446 link1447 link1448 link1449 link1450 link1451 link1452 link1453 link1454 link1455 link1456 link1457 link1458 link1459
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Apremilast efficace contro l'artrite psoriasica

psoriatic arthritis 42

Apremilast migliora i risultati clinici nei pazienti con artrite psoriasica e psoriasi, secondo i risultati del trial controllato randomizzato PALACE 3.

Apremilast, un inibitore della fosfodiesterasi 4 (PDE4), si è mostrato efficace contro l'artrite psoriasica nel corso del trial PALACE 1. Il Dr. Christopher J. Edwards, dell'ospedale universitario di Southampton nel Regno Unito, e colleghi hanno analizzato l'efficacia della terapia con apremilast in 505 pazienti con artrite psoriasica attiva, inclusi i casi con interessamento cutaneo attivo a dispetto di terapie precedenti con farmaci antireumatici e agenti biologici.

Nella fase in doppio cieco, i pazienti sono stati randomizzati e assegnati al gruppo che ha ricevuto una terapia a base di apremilast (due volte al giorno, 20 o 30 mg) o al gruppo placebo per 16 settimane.

Alla sedicesima settimana, i soggetti del gruppo placebo che non hanno esibito alcuna risposta (ossia coloro che non hanno mostrato un miglioramento pari almeno al 20% nello stato delle articolazioni gonfie o doloranti) sono stati randomizzati di nuovo e assegnati al gruppo apremilast 20 mg o 30 mg, mentre tutti gli altri hanno continuato a ricevere la dose iniziale del gruppo al quale erano stati assegnati. Alla ventiquattresima settimana, tutti i restanti partecipanti del gruppo placebo sono stati assegnati ai gruppi apremilast 20 mg o 30 mg.

Alla sedicesima settimana, il tasso di risposta (p<0.0001) relativo all'indice ACR20 (American College of Rheumatology 20%) dei pazienti del gruppo apremilast 20 mg (28%) e 30 mg (41%) era significativamente più alto rispetto al gruppo placebo (18%).

Inoltre, sempre alla sedicesima settimana, il gruppo apremilast 30 mg ha mostrato miglioramenti significativi in base agli indici HAQ-DI (Health Assessment Questionnaire-Disability Index), PASI (Psoriasis Area and Severity Index) e DAS-28 (28-joint disease activity score). I punteggi relativi alla conta delle articolazioni gonfie e tumefatte sono migliorati in entrambi i gruppi in terapia con apremilast.

Gli effetti terapeutici di apremilast sono stati sostenuti fino alla settimana 52 nei pazienti che hanno continuato la terapia e gli effetti osservati nei pazienti inizialmente assegnati al gruppo placebo e poi assegnati a uno dei due gruppi apremilast alla settimana 16 o 24 si sono mostrati simili a quelli osservati nei pazienti assegnati ad uno dei gruppi apremilast fin dall'inizio.

La maggior parte degli eventi avversi è stata di entità lieve o moderata e meno dell'8% dei pazienti nei gruppi apremilast ha sospeso il trattamento per via degli eventi avversi, secondo il rapporto pubblicato il 20 gennaio nell'edizione online di Annals of the Rheumatic Diseases.

Sulla base della significativa efficacia di apremilast 30 mg dimostrata nel corso del trial PALACE 3, i ricercatori hanno concluso che "apremilast rappresenta una nuova opzione di trattamento, con una modalità d'azione unica, per i pazienti con artrite psoriasica". 

Il Dr. Edwards non si è dichiarato disponibile a fornire commenti sull'esito del trial.

Riferimenti:

Annals of Rheumatic Diseases, edizione online 20 gennaio 2016; doi:10.1136/annrheumdis-2015-207963