link438 link439 link440 link441 link442 link443 link444 link445 link446 link447 link448 link449 link450 link451 link452 link453 link454 link455 link456 link457 link458 link459 link460 link461 link462 link463 link464 link465 link466 link467 link468 link469 link470 link471 link472 link473 link474 link475 link476 link477 link478 link479 link480 link481 link482 link483 link484 link485 link486 link487 link488 link489 link490 link491 link492 link493 link494 link495 link496 link497 link498 link499 link500 link501 link502 link503 link504 link505 link506 link507 link508 link509 link510 link511 link512 link513 link514 link515 link516 link517 link518 link519 link520 link521 link522 link523 link524 link525 link526 link527 link528 link529 link530 link531 link532 link533 link534 link535 link536 link537 link538 link539 link540 link541 link542 link543 link544 link545 link546 link547 link548 link549 link550 link551 link552 link553 link554 link555 link556 link557 link558 link559 link560 link561 link562 link563 link564 link565 link566 link567 link568 link569 link570 link571 link572 link573 link574 link575 link576 link577 link578 link579 link580 link581 link582 link583
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Tofacitinib: promettenti risultati contro l'artrite psoriasica

artrite psoriasica schiena

I dati provenienti da due diversi studi clinici mostrano che tofacitinib è più efficace del placebo nel trattamento dei pazienti con artrite psoriasica attiva che non rispondono al trattamento standard.

I due studi clinici di fase 3 sono stati pubblicati a fine ottobre nel New England Journal of Medicine: nel primo articolo, il gruppo di ricercatori guidato dalla Dr.ssa Gladman, dell'Università di Toronto, ha esaminato l'efficacia di tofacitinib nei pazienti con artrite psoriasica che non rispondono alla terapia standard, mentre nel secondo il Dr. Philip Mease e colleghi analizzano l'efficacia di tofacitinib contro placebo nel trattamento dell'artrite psoriasica.

I risultati dei due studi dimostrano che tofacitinib potrebbe rappresentare una nuova opzione nel trattamento dell'artrite psoriasica, una condizione infiammatoria cronica che si manifesta nel 30% circa dei soggetti affetti da psoriasi e che può influire negativamente sulla qualità della vita dei pazienti.

Al momento, la terapia standard per i pazienti con artrite psoriasica che non risponde al trattamento con i convenzionali DMARD (farmaci antireumatici modificanti la malattia) è la terapia con inibitori TNF, che spesso non può protrarsi nel tempo a causa del verificarsi di eventi avversi.

Lo studio guidato dal Dr. Mease si è occupato di valutare l'efficacia e la sicurezza di tofacitinib nei pazienti con artrite psoriasica che non rispondevano alla terapia con DMARD. Un grupppo (n=107) di pazienti è stato assegnato a ricevere 5 mg di tofacitinib due volte al giorno, un secondo gruppo (n=104) è stato assegnato a ricevere 10 mg di tofacitinib due volte al giorno, il terzo gruppo (n=106) è stato assegnato alla terapia con 40 mg di adalimumab sottocutaneo ogni due settimane, il quarto gruppo (n=53) ha assunto il placebo ed è poi stato assegnato a ricevere 10 mg di tofacitinib a partire dal terzo mese.

"A tre mesi, tofacitinib al dosaggio di 5 mg o 10 mg si è dimostrato superiore al placebo nella terapia dell'artrite psoriasica", scrivono il Dr. Mease e colleghi, che aggiungono: "Sono tuttavia necessari ulteriori studi per accertare l'efficacia e la sicurezza a lungo termine dell'uso di tofacitinib nei pazienti con artrite psoriasica".

Il secondo studio, guidato dalla Dr.ssa Gladman, si è occupato di valutare l'efficacia di tofacitinib nei pazienti che non hanno mostrato risposta alla terapia con uno o più inibitori TNF. I pazienti sono stati assegnati a uno di quattro diversi gruppi terapeutici: 5 mg di tofacitinib due volte al giorno per sei mesi (n=132), 10 mg di tofacitinib due volte al giorno per sei mesi (n=132), placebo con passaggio a 5 mg di tofacitinib dopo 3 mesi (n=66) o placebo con passaggio a 10 mg di tofacitinib dopo 3 mesi (n=65).

Similmente a quanto già evidenziato nel primo studio, la Dr.ssa Gladman e colleghi hanno osservato che tofacitinib si è dimostrato più efficace del placebo nel ridurre l'attività della malattia.

Nell'editoriale che ha accompagnato la pubblicazione dei due articoli, gli autori sottolineano che i risultati dei due studi potrebbero essere cruciali per l'inserimento di tofacitinib fra le opzioni terapeutiche disponibilli per la gestione della sintomatologia dell'artrite psoriasica, ma aggiungono: "Servono ulteriori comparazioni e dimostrazioni di efficacia e sicurezza a lungo termine, prima che tofacitinib possa venire usato su una popolazione più ampia di pazienti".

Riferimenti:

Dafna Gladman, William Rigby, Valderilio F. Azevedo, Frank Behrens, Ricardo Blanco, Andrzej Kaszuba, Elizabeth Kudlacz, Cunshan Wang, Sujatha Menon, Thijs Hendrikx e Keith S. Kanik — Tofacitinib for Psoriatic Arthritis in Patients with an Inadequate Response to TNF Inhibitors, The New England Journal of Medicine, 2017; 377:1525-1536; doi:10.1056/NEJMoa1615977

Philip Mease, Stephen Hall, Oliver FitzGerald, Désirée van der Heijde, Joseph F. Merola, Francisco Avila-Zapata, Dorota Cieslak, Daniela Graham, Cunshan Wang, Sujatha Menon, Thijs Hendrikx e Keith S. Kanik — Tofacitinib or Adalimumab versus Placebo for Psoriatic Arthritis, The New England Journal of Medicine, 2017; 377:1537-1550; doi:10.1056/NEJMoa1615975