link1314 link1315 link1316 link1317 link1318 link1319 link1320 link1321 link1322 link1323 link1324 link1325 link1326 link1327 link1328 link1329 link1330 link1331 link1332 link1333 link1334 link1335 link1336 link1337 link1338 link1339 link1340 link1341 link1342 link1343 link1344 link1345 link1346 link1347 link1348 link1349 link1350 link1351 link1352 link1353 link1354 link1355 link1356 link1357 link1358 link1359 link1360 link1361 link1362 link1363 link1364 link1365 link1366 link1367 link1368 link1369 link1370 link1371 link1372 link1373 link1374 link1375 link1376 link1377 link1378 link1379 link1380 link1381 link1382 link1383 link1384 link1385 link1386 link1387 link1388 link1389 link1390 link1391 link1392 link1393 link1394 link1395 link1396 link1397 link1398 link1399 link1400 link1401 link1402 link1403 link1404 link1405 link1406 link1407 link1408 link1409 link1410 link1411 link1412 link1413 link1414 link1415 link1416 link1417 link1418 link1419 link1420 link1421 link1422 link1423 link1424 link1425 link1426 link1427 link1428 link1429 link1430 link1431 link1432 link1433 link1434 link1435 link1436 link1437 link1438 link1439 link1440 link1441 link1442 link1443 link1444 link1445 link1446 link1447 link1448 link1449 link1450 link1451 link1452 link1453 link1454 link1455 link1456 link1457 link1458 link1459
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

La sindrome post-finasteride non è correlata alla carenza di androgeni

alopecia male head 3

In uno studio controllato di recente pubblicazione non sono emerse anomalie degli androgeni negli uomini che hanno riportato persistenti effetti avversi di natura sessuale dopo aver assunto finasteride per contrastare la caduta dei capelli.

A seguito delle segnalazioni di sintomi persistenti di natura sessuale, disturbi dell'umore, disturbi dell'ansia e difficoltà cognitive da parte di uomini che hanno fatto uso di finasteride per contrastare la caduta dei capelli, il farmaco adesso riporta all'interno della confezione un avvertimento sulla possibilità che permangano sintomi problematici in termini di libido, eiaculazione e orgasmo anche dopo la sospensione del farmaco.

"Nonostante la significativa quantità di segnalazioni riguardo questo quadro sintomatologico, le cause legali in corso e l'abbondanza di informazioni di natura aneddotica disponibili su internet, la situazione non è stata ancora analizzata a fondo", scrivono i ricercatori nell'articolo pubblicato nell'edizione online del 23 settembre del Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism.

Il Dr. Shalender Bhasin, della Harvard Medical School di Boston, e colleghi hanno analizzato i dati relativi a 25 uomini che avevano riportato sintomi persistenti a seguito della sospensione della terapia con finasteride, a 13 uomini che avevano fatto uso di finasteride senza sperimentare reazioni avverse e a 18 uomini in buona salute che non avevano mai utilizzato finasteride.

Il team ha rilevato che i livelli di testosterone totale, testosterone libero, diidrotestosterone, ormone luteinizzante, ormone follicolo-stimolante, estradiolo e globuline leganti gli ormoni sessuali erano nella norma e non sono emerse differenze significative fra i tre gruppi di soggetti.

Non sono emerse differenze riguardanti l'azione periferica degli androgeni, né relative all'espressione dei recettori degli androgeni o all'espressione di 5-alfa-reduttasi.

Gli individui con sintomatologia persistente dopo la sospensione della terapia con finasteride avevano punteggi significativamente peggiori rispetto all'Indice Internazionale della Disfunzione Erettile (International Index of Erectile Function, IIEF) rispetto agli altri due gruppi.

Anche i punteggi relativi alla depressione erano più alti negli uomini appartenenti al primo gruppo rispetto ai soggetti degli altri due gruppi, tuttavia i punteggi non mostrano alcuna correlazione significativa rispetto alla durata della terapia né rispetto all'intervallo di tempo trascorso dalla sospensione della terapia.

Gli uomini con sintomatologia persistente successiva alla terapia con finasteride erano più propensi a riferire anomalie soggettive sul piano mnemonico.

I tre gruppi non hanno mostrato differenze significative in termini di composizione corporea, forza o funzionalità fisica.

L'analisi funzionale tramite risonanza magnetica ha evidenziato alcune anomalie neurobiologiche nei soggetti con sintomatologia post-finasteride, anomalie che potrebbero essere collegate a circuiti implicati nella depressione e nell'eccitazione sessuale.

"Le implicazioni cliniche di questi risultati indicano che i soggetti con sintomatologia persistente dopo l'uso di finasteride non potrebbero trarre giovamento dalla terapia a base di testosterone, DHT o altri androgeni poiché questi pazienti non presentano carenza di androgeni o mancanza di sensibilità verso questi ultimi", scrivono i ricercatori.

"A questo punto l'attenzione dovrebbe concentrarsi sul trattamento della depressione e della sintomatologia della sfera sessuale", aggiungono, "anche perché gli uomini che si sottopongono a terapie per contrastare l'alopecia hanno una più alta incidenza di depressione e disfunzioni sessuali rispetto alla popolazione e sarebbe quindi buona norma valutare il paziente e la sua storia clinica prima dell'inizio del trattamento".

Riferimenti:

Shehzad Basaria, Ravi Jasuja et al., "Characteristics of Men Who Report Persistent Sexual Symptoms after Finasteride Use for Hair Loss", The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, edizione online del 23 ottobre 2016; doi:10.1210/jc.2016-2726 

BP-PB