link1606 link1607 link1608 link1609 link1610 link1611 link1612 link1613 link1614 link1615 link1616 link1617 link1618 link1619 link1620 link1621 link1622 link1623 link1624 link1625 link1626 link1627 link1628 link1629 link1630 link1631 link1632 link1633 link1634 link1635 link1636 link1637 link1638 link1639 link1640 link1641 link1642 link1643 link1644 link1645 link1646 link1647 link1648 link1649 link1650 link1651 link1652 link1653 link1654 link1655 link1656 link1657 link1658 link1659 link1660 link1661 link1662 link1663 link1664 link1665 link1666 link1667 link1668 link1669 link1670 link1671 link1672 link1673 link1674 link1675 link1676 link1677 link1678 link1679 link1680 link1681 link1682 link1683 link1684 link1685 link1686 link1687 link1688 link1689 link1690 link1691 link1692 link1693 link1694 link1695 link1696 link1697 link1698 link1699 link1700 link1701 link1702 link1703 link1704 link1705 link1706 link1707 link1708 link1709 link1710 link1711 link1712 link1713 link1714 link1715 link1716 link1717 link1718 link1719 link1720 link1721 link1722 link1723 link1724 link1725 link1726 link1727 link1728 link1729 link1730 link1731 link1732 link1733 link1734 link1735 link1736 link1737 link1738 link1739 link1740 link1741 link1742 link1743 link1744 link1745 link1746 link1747 link1748 link1749 link1750 link1751
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Abametapir elimina pidocchi e uova in uno studio di fase 3

head lice 2

In un recente studio di fase 3, il composto sperimentale abametapir si è dimostrato in grado di eliminare tanto i pidocchi quanto le loro uova.

"Abametapir potrebbe rimpiazzare i trattamenti al momento in uso, come la permetrina, che vanno perdendo la loro efficacia con il tempo", ha spiegato il Dr. Vernon Bowles, della University of Melbourne in Australia, inventore del trattamento e fondatore della compagnia che sta sviluppando abametapir, la HatchTech. "Inoltre abametapir ha il vantaggio di richiedere una sola applicazione".

Il Dr Bowles ha presentato il risultati dello studio durante il congresso nazionale 2016 della American Academy of Pediatrics.

"I trattamenti al momento disponibili per il pidocchio del capo eliminano efficacemente i pidocchi adulti ma non sono altrettanto efficaci nell'eliminare le loro uova", ha spiegato il Dr. Bowles. "I pazienti devono sottoporsi ad un secondo trattamento, a 7-10 giorni di distanza dal primo, per uccidere la nuova generazione di parassiti, invece abametapir agisce inibendo le metalloproteasi, ossia gli enzimi necessari tanto allo sviluppo delle uova che alla sopravvivenza dei pidocchi adulti".

Il Dr. Bowles ha dedicato la maggior parte della sua carriera allo sviluppo di questi trattamenti: ha cominciato a lavorare su abametapir nel 2001, sviluppando poi una lozione con una concentrazione di abametapir del 0,74%.

Il Dr. Bowles e colleghi hanno condotto due studi di fase 3 randomizzati, in doppio cieco, controllati contro placebo per valutare l'efficacia di abametapir. Il team di ricercatori ha studiato 704 pazienti con pidocchi, un terzo dei quali erano bambini.

Le famiglie dei partecipanti allo studio sono state randomicamente assegnate al trattamento con abametapir o con placebo (la stessa lozione veicolo, priva del principio attivo).

La lozione viene applicata al capello asciutto, lasciata in posa per 10 minuti e poi sciacquata con acqua calda. Nei due trial, il trattamento a base di abametapir è stato significativamente più efficace del placebo nell'eliminare pidocchi e uova.

Nei due trial, gli effetti collaterali avversi sono stati più comuni nel gruppo trattato con abametapir rispetto al placebo (4,0% contro 1,7%) e le più comuni reazioni avverse sono state: eruzione cutanea seguita da una sensazione di bruciore, dermatite da contatto, vomito, irritazione oculare e cambiamenti nella pigmentazione del capello.

In un altro trial in doppio cieco, 50 soggetti di età compresa fra i 3 e i 17 anni sono stati randomizzati e assegnati al trattamento con lozione di abametapir allo 0,74% o al trattamento con lozione placebo.

Il Dr. Bowles e il suo team hanno prelevato almeno cinque uova da ciascun soggetto, prima e dopo il trattamento.

Tutte le uova sono state incubate per 14 giorni a 30°C e mantenute ad un'umidità relativa del 60%. Il tasso di schiusa delle uova è stato significativamente più basso dopo il trattamento con abametapir rispetto al placebo (P < 0,0001).

Riferimenti:

Congresso nazionale 2016 dell'American Academy of Pediatrics (AAP) , Abstract 319920 e 329922, presentato il 24 ottobre 2016.