link1752 link1753 link1754 link1755 link1756 link1757 link1758 link1759 link1760 link1761 link1762 link1763 link1764 link1765 link1766 link1767 link1768 link1769 link1770 link1771 link1772 link1773 link1774 link1775 link1776 link1777 link1778 link1779 link1780 link1781 link1782 link1783 link1784 link1785 link1786 link1787 link1788 link1789 link1790 link1791 link1792 link1793 link1794 link1795 link1796 link1797 link1798 link1799 link1800 link1801 link1802 link1803 link1804 link1805 link1806 link1807 link1808 link1809 link1810 link1811 link1812 link1813 link1814 link1815 link1816 link1817 link1818 link1819 link1820 link1821 link1822 link1823 link1824 link1825 link1826 link1827 link1828 link1829 link1830 link1831 link1832 link1833 link1834 link1835 link1836 link1837 link1838 link1839 link1840 link1841 link1842 link1843 link1844 link1845 link1846 link1847 link1848 link1849 link1850 link1851 link1852 link1853 link1854 link1855 link1856 link1857 link1858 link1859 link1860 link1861 link1862 link1863 link1864 link1865 link1866 link1867 link1868 link1869 link1870 link1871 link1872 link1873 link1874 link1875 link1876 link1877 link1878 link1879 link1880 link1881 link1882 link1883 link1884 link1885 link1886 link1887 link1888 link1889 link1890 link1891 link1892 link1893 link1894 link1895 link1896
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Nuovo studio sul rapporto tra depilazione e malattie veneree

malattie veneree

Prima di fissare il prossimo appuntamento con l'estetista, vale la pena leggere i risultati di un nuovo studio sulla depilazione dell'area genitale.

Un gruppo di ricercatori ha scoperto che gli uomini e le donne che sono soliti accorciare o rimuovere i propri peli pubici hanno una probabilità due volte più alta di contrarre malattie veneree rispetto ai soggetti che non lo fanno, indipendentemente dall'età e dal numero di partner.

Secondo l'autore principale dello studio, Dr. Benjamin Breyer, "Curare eccessivamente l'aspetto di certe zone subito prima di un incontro sessuale con un partner che non si conosce bene può causare ferite e tagli, che rappresantano un pericolo dal punto di vista delle infezioni veneree."

"La rimozione dei peli pubici può causare ferite microscopiche che fanno da punto di ingresso per batteri e virus", scrivono gli autori nell'articolo pubblicato il 5 dicembre sul Journal of Sexually Transmitted Infections.

Il Dr. Breyer, professore di urologia presso la University of California di San Francisco, ha tuttavia sottolineato che l'abitudine di depilare o accorciare i peli pubici potrebbe nascondere altri fattori chiave. È infatti possibile che coloro che dedicano più attenzione ai propri peli pubici siano anche più inclini a pratiche sessuali che comportano un maggior rischio di infezione, comportamenti che lo studio non ha valutato.

Lo studio costituisce tuttavia la prima indagine su larga scala della relazione fra pratiche di depilazione e malattie veneree.

I ricercatori hanno intervistato 7.470 soggetti adulti randomizzati, che avevano indicato di aver avuto almeno un partner sessuale. L'84% delle donne e il 66% degli uomini praticava una qualche forma di depilazione pubica.

Lo studio mostra come il 17% dei soggetti che si sottopone regolarmente a una epilazione completa dei peli pubici sia risultato essere quattro volte più incline a riferire una storia clinica di malattie veneree rispetto ai soggetti che non ricorrono ad alcun tipo di depilazione. Il 22% dei soggetti che provvedono ad accorciare i propri peli pubici almeno una volta a settimana ha mostrato un tasso di malattie veneree tre volte più alto rispetto a chi non opera alcuna depilazione.

La Dr.ssa Debby Herbenick, professoressa e ricercatrice in sessuologia presso l'Indiana University School of Public Health di Bloomington, non è incline a sconsigliare la depilazione pubica sulla base di questo studio. "Questo studio non tiene conto delle abitudini sessuali dei soggetti ed esse sono fondamentali per studiare la trasmissione delle malattie veneree, nessuno si è mai ammalato semplicemente per essersi depilato".

L'unica domanda relativa ai comportamenti sessuali che i ricercatori hanno posto ai partecipanti riguardava il numero totale di partner sessuali.

"A mio parere questo studio non presenta prove sufficienti per sconsigliare la depilazione pubica", ha proseguito la Dr.ssa Herbenick, che non è stata coinvolta nello studio. "Uno studio precedente aveva mostrato che le donne che ricorrono alla depilazione totale sono più inclini ad avere rapporti occasionali, un fattore di rischio che evidenzia come i tassi più alti di infezione possano essere dovuti a cose diverse dalle abitudini depilatorie", ha concluso.

Riferimenti:

Osterberg E. et al, Correlation between pubic hair grooming and STIs: results from a nationally representative probability sample, Sexually Transmitted Infections 2016 Dec 5, pii: sextrans-2016-052687; doi:10.1136/sextrans-2016-052687