link0 link1 link2 link3 link4 link5 link6 link7 link8 link9 link10 link11 link12 link13 link14 link15 link16 link17 link18 link19 link20 link21 link22 link23 link24 link25 link26 link27 link28 link29 link30 link31 link32 link33 link34 link35 link36 link37 link38 link39 link40 link41 link42 link43 link44 link45 link46 link47 link48 link49 link50 link51 link52 link53 link54 link55 link56 link57 link58 link59 link60 link61 link62 link63 link64 link65 link66 link67 link68 link69 link70 link71 link72 link73 link74 link75 link76 link77 link78 link79 link80 link81 link82 link83 link84 link85 link86 link87 link88 link89 link90 link91 link92 link93 link94 link95 link96 link97 link98 link99 link100 link101 link102 link103 link104 link105 link106 link107 link108 link109 link110 link111 link112 link113 link114 link115 link116 link117 link118 link119 link120 link121 link122 link123 link124 link125 link126 link127 link128 link129 link130 link131 link132 link133 link134 link135 link136 link137 link138 link139 link140 link141 link142 link143 link144 link145
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Laser ad alessandrite per l'attenuazione delle rughe

Alexandrite laser

Un laser ad alessandrite da 755 nm al picosecondo può essere impiegato per trattare le rughe del viso, grazie a una particolare configurazione di lenti, questa l'opinione del Dr. Robert A. Weiss, del Laser and Vein Institute di Baltimora, e colleghi.

In uno studio prospettico in cieco sulle rughe nasolabiali e perioculari di 40 donne non fumatrici (età media 58 anni), è stato impiegato un laser ad alessandrite dotato di una configurazione lenti con spot da 6 mm, in grado di generare una fluenza pari a 0,71 J/cm^2 usando impulsi con una frequenza di ripetizione di 10 Hz, per una durata dell'impulso pari a 750 picosecondi.

Nel corso di ciascun trattamento, sono stati effettuati quattro passaggi con laser ad alessandrite da 755 nm (Picosure), per un totale di 5.000 impulsi. Al follow-up dopo sei mesi, il punteggio medio rispetto alla scala Fitzpatrick per la valutazione delle rughe era migliorato, passando da una media al baseline di 5,48 a una media di 3,47 (un cambiamento medio pari a 1,97). Gli eventi avversi sono stati lievi e tutti si sono risolti nel giro di 24 ore dal trattamento.

Per quanto riguarda i risultati, a distanza di un mese dal trattamento, il 42,1% dei pazienti si è dichiarato "molto soddisfatto" e il 47,4% si è dichiarato "soddisfatto", mentre a sei mesi di distanza dal trattamento, il 42,1% si è dichiarato "estremamente incline a consigliare il trattamento ad altri" e il 44,7% si è dichiarato "incline a consigliare il trattamento ad altri".

Gli autori sottolineano anche come il laser ad alessandrite da 755 nm al picosecondo si sia dimostrato maggiormente efficace nella rimozione dei tatuaggi, rispetto ai laser al nanosecondo.

Il Dr. Weiss e uno dei coautori dello studio sono consulenti e ricercatori per Cynosure, l'azienda produttrice di PicoSure. .

Riferimenti:

Weiss R., McDaniel D., Weiss M., Mahoney A., Beasley K., Halvorson C. — Safety and efficacy of a novel diffractive lens array using a picosecond 755 nm alexandrite laser for treatment of wrinkles. Lasers in Surgery and Medicine, 2017 Jan, 49(1):40-44; doi: 10.1002/lsm.22577

 

BP-PB