link0 link1 link2 link3 link4 link5 link6 link7 link8 link9 link10 link11 link12 link13 link14 link15 link16 link17 link18 link19 link20 link21 link22 link23 link24 link25 link26 link27 link28 link29 link30 link31 link32 link33 link34 link35 link36 link37 link38 link39 link40 link41 link42 link43 link44 link45 link46 link47 link48 link49 link50 link51 link52 link53 link54 link55 link56 link57 link58 link59 link60 link61 link62 link63 link64 link65 link66 link67 link68 link69 link70 link71 link72 link73 link74 link75 link76 link77 link78 link79 link80 link81 link82 link83 link84 link85 link86 link87 link88 link89 link90 link91 link92 link93 link94 link95 link96 link97 link98 link99 link100 link101 link102 link103 link104 link105 link106 link107 link108 link109 link110 link111 link112 link113 link114 link115 link116 link117 link118 link119 link120 link121 link122 link123 link124 link125 link126 link127 link128 link129 link130 link131 link132 link133 link134 link135 link136 link137 link138 link139 link140 link141 link142 link143 link144 link145
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Brasile: squame di pesce per curare le ustioni

tilapia skin treatment

Un gruppo di ricercatori brasiliani sta sperimentando un nuovo trattamento per le ustioni basato sull'uso della pelle del pesce tilapia e questo anticonvenzionale trattamento si sta rivelando in grado di ridurre tanto il dolore dei pazienti quanto le spese mediche.

Nell'ambito del trattamento delle ustioni sono stati sperimentati numerosi metodi, dall'applicazione di derma suino a quella di tessuti umani, per proteggere la lesione e permettere al tempo stesso il trasferimento di collagene, una proteina che promuove la guarigione delle ferite.

Gli ospedali pubblici del Brasile, tuttavia, non hanno a disposizione sufficienti tessuti umani, derma suino o tessuti artificiali facilmente reperibili nei paesi occidentali, perciò utilizzano bendaggi con garze, che devono essere cambiati di frequente e la cui rimozione può risultare molto dolorosa per il paziente.

La tilapia è un pesce molto comune sia nei fiumi che negli allevamenti ittici brasiliani, moltiplicatisi negli ultimi anni per soddisfare le richieste del mercato alimentare. I ricercatori dell'Università di Ceara, nel nord del Brasile, hanno scoperto che la pelle di tilapia ha livelli di idratazione, collagene e resistenza alle infezioni simili a quelli della pelle umana e che il suo uso può favorire la guarigione delle ferite.

In Cina sono state già condotte sperimentazioni sui roditori, per studiare l'impatto dell'applicazione di pelle di tilapia sul processo di guarigione delle ferite, ma i ricercatori brasiliani dichiarano di essere i primi ad aver sperimentato il metodo su soggetti umani. "Il nostro uso della pelle di tilapia per il trattamento delle ustioni è del tutto innovativo", spiega il Prof. Odorico de Morais, dell'Università di Ceara, "Qui la pelle di tilapia viene considerata uno scarto, ma dal punto di vista medico potrebbe rivelarsi una risorsa preziosa".

Secondo i ricercatori brasiliani, infatti, il trattamento con pelle di tilapia non è solo in grado di accelerare la guarigione delle ustioni, ma riduce anche la necessità di prescrivere analgesici.

La pelle di tilapia viene trattata dai tecnici di laboratorio dell'Università di Ceara con molteplici agenti sterilizzanti e successivamente inviata a Sao Paulo per essere irradiata, al fine di uccidere eventuali virus. Dopo essere stata preparata per la conservazione, la pelle di tilapia rimane utilizzabile per circa due anni e la preparazione rimuove anche il caratteristico odore di pesce.

Il metodo è stato utilizzato con successo per trattare ustioni di secondo e terzo grado su almeno 56 pazienti e i ricercatori si augurano che il trattamento si riveli un buon investimento, così da veder aumentare il numero di aziende impegnate nella preparazione e commercializzazione di pelle di tilapia per uso medico.