link0 link1 link2 link3 link4 link5 link6 link7 link8 link9 link10 link11 link12 link13 link14 link15 link16 link17 link18 link19 link20 link21 link22 link23 link24 link25 link26 link27 link28 link29 link30 link31 link32 link33 link34 link35 link36 link37 link38 link39 link40 link41 link42 link43 link44 link45 link46 link47 link48 link49 link50 link51 link52 link53 link54 link55 link56 link57 link58 link59 link60 link61 link62 link63 link64 link65 link66 link67 link68 link69 link70 link71 link72 link73 link74 link75 link76 link77 link78 link79 link80 link81 link82 link83 link84 link85 link86 link87 link88 link89 link90 link91 link92 link93 link94 link95 link96 link97 link98 link99 link100 link101 link102 link103 link104 link105 link106 link107 link108 link109 link110 link111 link112 link113 link114 link115 link116 link117 link118 link119 link120 link121 link122 link123 link124 link125 link126 link127 link128 link129 link130 link131 link132 link133 link134 link135 link136 link137 link138 link139 link140 link141 link142 link143 link144 link145
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Il laser CO2 può alleviare i sintomi vaginali della menopausa

woman pubic area

Un nuovo studio evidenzia come i trattamenti con laser CO2 possano aiutare le donne in menopausa a evitare secchezza, disturbi e dolore durante il rapporto sessuale, contribuendo a farle rimanere sessualmente attive o a far loro riprendere l'attività sessuale.

"Tre sessioni di laser non sono state sufficienti a far scomparire i sintomi in tutte le donne, ma per la maggioranza delle pazienti trattate il quarto o il quinto trattamento si sono dimostrati una cura efficace", ha affermato l'autore principale, Dr. Stavros Athanasiou dell'Università di Atene.

Nell'articolo pubblicato il 21 luglio in Maturitas, si legge come il trattamento laser sia stato impiegato in donne in menopausa con sintomi di dispareunia da moderati a severi, che desideravano continuare ad essere sessualmente attive o che desideravano riprendere l'attività sessuale. Le donne sono state trattate con un numero di sessioni laser compreso fra 3 e 5, a seconda dei sintomi, della funzionalità sessuale, dei risultati clinici e della loro preferenza in seguito al terzo trattamento.

Gli obiettivi primari riguardavano la gravità della dispareunia, secchezza vaginale, funzionalità sessuale, soddisfazione sessuale e frequenza dei rapporti sessuali. Gli obiettivi secondari riguardavano il Vaginal Maturation Value (valore di maturazione vaginale) e il Vaginal Health Index Score (Indice di salute vaginale).

Delle 55 partecipanti allo studio, tutte si sono sottoposte alle prime tre sessioni di laser, 53 hanno ricevuto una quarta applicazione e 22 una quinta. Dopo la terza, quarta e quinta applicazione, la dispareunia è regredita completamente nel 27%, 58% e 81% delle partecipanti allo studio, rispettivamente. La secchezza vaginale è scomparsa nel 36%, 66% e 86% delle partecipanti. La normale funzionalità sessuale è stata ripristinata nel 41%, 69% e 84%. Il valore di maturazione vaginale è tornato a livelli non atrofici nel 53%, 69% e 84% delle partecipanti, mentre i punteggi rispetto all'indice di salute vaginale sono migliorati del 80%, 96% e 100%.

"I risultati non ci hanno sorpresi, avevamo già notato nel corso di precedenti studi che dopo 1, 2 o 3 sessioni di terapia laser, i sintomi si attenuavano proporzionatamente alle applicazioni. Perciò abbiamo subito pensato che terapie aggiuntive potessero avere un effetto simile", ha spiegato il Dr. Athanasiou. "La domanda alla quale non possiamo ancora rispondere riguarda i benefici a lungo termine di queste applicazioni laser", ha aggiunto.

Il Dr. Athanasiou ha sottolineato che i punti di forza dello studio sono le nuove informazioni che fornisce a medici e pazienti nonché la scelta di far lavorare i valutatori in cieco rispetto allo stato del trattamento e alle caratteristiche delle pazienti, pratica che ha limitato gli errori. Allo stesso modo ha riconosciuto che la struttura dello studio e la libertà delle partecipanti di interrompere il trattamento costituiscono alcune delle limitazioni dello studio e spera che in futuro vengano condotti studi randomizzati e controllati con follow-up a lungo termine per valutare l'effetto del trattamento.

 

Riferimenti:

Pitsouni, Eleni et al. — Laser therapy for the genitourinary syndrome of menopause. A systematic review and meta-analysis, Maturitas, Volume 103 , 78-88; doi:http://dx.doi.org/10.1016/j.maturitas.2017.06.029