link584 link585 link586 link587 link588 link589 link590 link591 link592 link593 link594 link595 link596 link597 link598 link599 link600 link601 link602 link603 link604 link605 link606 link607 link608 link609 link610 link611 link612 link613 link614 link615 link616 link617 link618 link619 link620 link621 link622 link623 link624 link625 link626 link627 link628 link629 link630 link631 link632 link633 link634 link635 link636 link637 link638 link639 link640 link641 link642 link643 link644 link645 link646 link647 link648 link649 link650 link651 link652 link653 link654 link655 link656 link657 link658 link659 link660 link661 link662 link663 link664 link665 link666 link667 link668 link669 link670 link671 link672 link673 link674 link675 link676 link677 link678 link679 link680 link681 link682 link683 link684 link685 link686 link687 link688 link689 link690 link691 link692 link693 link694 link695 link696 link697 link698 link699 link700 link701 link702 link703 link704 link705 link706 link707 link708 link709 link710 link711 link712 link713 link714 link715 link716 link717 link718 link719 link720 link721 link722 link723 link724 link725 link726 link727 link728 link729
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Defloxacina: un'opzione efficace per le infezioni batteriche cutanee

intravenous injection

Secondo uno studio clinico di fase 3 la defloxacina è efficace quanto la combinazione vancomicina/aztreonam nel trattamento delle infezioni batteriche acute della pelle e degli annessi cutanei.

"La defloxacina è potenzialmente in grado di trattare le infezioni causate da patogeni Gram-positivi e Gram-negativi, incluse quelle da MRSA, senza richiedere una terapia combinata", scrivono la Dr.ssa Sue Cammarata, della Melinta Therapeutics, e colleghi nello studio pubblicato nell'edizione online del 5 ottobre 2017 del Journal of Antimicrobial Chemoteraphy.

Lo studio ha coinvolto 660 pazienti, assegnati randomicamente a ricevere 300 mg di defloxacina intravenosa o 15 mg/kg di vancomicina più 2 mg di aztreonam due volte al giorno per 15 giorni. Il tasso di risposta è stato simile: circa l'80% nei due gruppi fra le 48 e le 72 ore successive al trattamento.

Al follow-up, 14 giorni dopo, il 52% dei pazienti trattati con defloxacina e il 50,5% dei pazienti trattati con vancomicina/aztreonam risultavano curati. Un secondo esame di follow-up, eseguito 21-28 giorni dopo la terapia, ha confermato i tassi di cura: 70,4% per la defloxacina e 66,6% per la terapia combinata.

Sebbene i tassi di eventi avversi siano stati simili tra i due gruppi, un numero più alto di pazienti nel gruppo vancomicina/aztreonam ha abbandonato la terapia a causa degli eventi avversi (4,3% vs 0,9%).

"La defloxacina, sia in forma intravenosa che per via orale, è un'opzione terapeutica efficace per il trattamento di diverse infezioni cutanee dovute a batteri Gram-positivi e Gram-negativi, incluse quelle dovute a MRSA", concludono gli autori.

Riferimenti:

J. Pullman, J. Gardovskis, B. Farley, E. Sun, M. Quintas, L. Lawrence, R. Ling, S. Cammarata — Efficacy and safety of delafloxacin compared with vancomycin plus aztreonam for acute bacterial skin and skin structure infections: a Phase 3, double-blind, randomized study, Journal of Antimicrobial Chemotherapy, edizione online del 5 ottobre 2017; doi:https://doi.org/10.1093/jac/dkx329