link1022 link1023 link1024 link1025 link1026 link1027 link1028 link1029 link1030 link1031 link1032 link1033 link1034 link1035 link1036 link1037 link1038 link1039 link1040 link1041 link1042 link1043 link1044 link1045 link1046 link1047 link1048 link1049 link1050 link1051 link1052 link1053 link1054 link1055 link1056 link1057 link1058 link1059 link1060 link1061 link1062 link1063 link1064 link1065 link1066 link1067 link1068 link1069 link1070 link1071 link1072 link1073 link1074 link1075 link1076 link1077 link1078 link1079 link1080 link1081 link1082 link1083 link1084 link1085 link1086 link1087 link1088 link1089 link1090 link1091 link1092 link1093 link1094 link1095 link1096 link1097 link1098 link1099 link1100 link1101 link1102 link1103 link1104 link1105 link1106 link1107 link1108 link1109 link1110 link1111 link1112 link1113 link1114 link1115 link1116 link1117 link1118 link1119 link1120 link1121 link1122 link1123 link1124 link1125 link1126 link1127 link1128 link1129 link1130 link1131 link1132 link1133 link1134 link1135 link1136 link1137 link1138 link1139 link1140 link1141 link1142 link1143 link1144 link1145 link1146 link1147 link1148 link1149 link1150 link1151 link1152 link1153 link1154 link1155 link1156 link1157 link1158 link1159 link1160 link1161 link1162 link1163 link1164 link1165 link1166 link1167
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Effetti degli approcci non-medici contro quelli medici nella gestione dell'invecchiamento della pelle nelle donne oltre i sessanta anni

skin agingQuesto studio è stato un progetto pilota, istituito per valutare l'invecchiamento della pelle utilizzando un approccio multi-disciplinare. L'obiettivo principale di questo studio è stato quello di valutare se l'uso di trattamenti più radicali ('medici') nella gestione dell'invecchiamento della pelle avrebbe portato a risultati superiori e, in definitiva avrebbe fatto sembrare le persone più giovani, rispetto all'uso di cosmetici (trattamenti 'non medici').

È stato usato un semplice disegno di studio post hoc, in base al quale i trattamenti medici hanno variato all'interno del gruppo, tutti completati almeno due settimane prima dell'inizio dello studio. Inoltre, è stato di interesse per valutare l'idoneità della combinazione di metodi proposta.

Per questo studio sono stati reclutati un totale di 21 partecipanti di sesso femminile: 11 per il gruppo non-medico e 10 per il gruppo medico. L'approccio multi-disciplinare consisteva in misurazioni strumentali, autovalutazione, valutazione di esperti con scale Merz e un sondaggio sulla percezione del pubblico.

La maggior parte delle circa 70 serie di dati strumentali della pelle ottenute in questo studio non hanno mostrato differenze significative tra il gruppo non-medico e quello medico. Tuttavia, il gruppo medico ha dato più alti punteggi di autovalutazione per i propri volti.

I punteggi per le mani sono stati più bassi rispetto ai punteggi per volti in entrambi i gruppi. Questo è stato in parte sostenuto dai dati strumentali (inferiore idratazione della pelle sulle mani rispetto al viso). I risultati del sondaggio sulla percezione pubblica di nove coppie combinate di soggetti ha segnato il gruppo non-medico come quello che appariva più giovane. L'analisi dei dati ha mostrato che il giudizio di giovinezza non dipende né dal sesso né dall'età degli osservatori.

Storia della pubblicazione:

Titolo:Exploring the effects of non-medical vs. medical approaches to the management of skin aging in women over sixty

Rivista:International Journal of Cosmetic Science. doi: 10.1111/j.1468-2494.2012.00741.x

Autori:Tamburic Slobodanka, Grant-Ross Peter, Labedzka Maria, Daniels Gabriela

Affiliazioni:School of Management and Science, London College of Fashion, University of the Arts London, London, UK

Abstract:

This study was a pilot project, set up to assess ageing skin using a multi-disciplinary approach. The main aim of this study was to evaluate whether the use of more radical ('medical') treatments in the management of skin ageing would bring superior results and ultimately make people look younger, than the use of cosmetics ('non-medical' treatments). A simple post hoc study design was used, whereby medical treatments varied within the group, all of them completed at least two weeks before the start of the study. In addition, it was of interest to assess the suitability of the proposed combination of methods.

A total of 21 female participants were recruited for this study: 11 for the non-medical and 10 for the medical group. The multi-disciplinary approach consisted of instrumental measurements, self-assessment, expert assessment by Merz scales and a public perception survey.

The majority of nearly 70 sets of instrumental skin data obtained in this study did not differ significantly between the non-medical and the medical group. However, the medical group gave higher self-assessment scores for their faces. The scores for hands were lower than scores for faces by both groups. This was partly supported by instrumental data (lower skin hydration on hands than on the face). The findings of the public perception survey of nine matched pairs of subjects scored the non-medical group as younger-looking. Data analysis has shown that the judgement of youthfulness did not depend on either the gender or the age of observers.