link292 link293 link294 link295 link296 link297 link298 link299 link300 link301 link302 link303 link304 link305 link306 link307 link308 link309 link310 link311 link312 link313 link314 link315 link316 link317 link318 link319 link320 link321 link322 link323 link324 link325 link326 link327 link328 link329 link330 link331 link332 link333 link334 link335 link336 link337 link338 link339 link340 link341 link342 link343 link344 link345 link346 link347 link348 link349 link350 link351 link352 link353 link354 link355 link356 link357 link358 link359 link360 link361 link362 link363 link364 link365 link366 link367 link368 link369 link370 link371 link372 link373 link374 link375 link376 link377 link378 link379 link380 link381 link382 link383 link384 link385 link386 link387 link388 link389 link390 link391 link392 link393 link394 link395 link396 link397 link398 link399 link400 link401 link402 link403 link404 link405 link406 link407 link408 link409 link410 link411 link412 link413 link414 link415 link416 link417 link418 link419 link420 link421 link422 link423 link424 link425 link426 link427 link428 link429 link430 link431 link432 link433 link434 link435 link436 link437
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Effetto sistemico della fototerapia con LED a 830-nm sulla cicatrizzazione delle ferite da scottatura

ferite-scottaturaIl presente studio controllato ha valutato l'effetto sistemico della fototerapia con LED a 830- nm nei modelli di roditori.

MATERIALI E METODI:

Due topi glabri HR-1 e 3 ratti glabri HWY/Slc sono stati divisi in due gruppi: il gruppo di trattamento (Gruppo Tx, un topo, due ratti) e il gruppo di controllo (Gruppo Con, un topo, un ratto). Tutti gli animali sono stati sottoposti ad un'identica scottatura di controllo di 12 mm × 12 mm, su tre siti del dorso con un laser CO(2) frazionale ablativo. Le ferite sono state protette con una medicazione in film. L'addome dei soggetti appartenenti al Gruppo Tx è stato irradiato con una varietà di LED a 830-nm, al tempo immediatamente successivo al trattamento con CO(2) e poi dopo 1, 5 e 6 giorni dall'irradiazione laser. La guarigione delle ferite è stata valutata macroscopicamente grazie alla fotografia clinica.

RISULTATI:

Il processo di guarigione delle ferite nel gruppo Tx, rispetto al gruppo Con, era già evidente durante la valutazione dopo due giorni dal trattamento. Alla valutazione finale (giorno 7 dopo l'ustione), nessun sito del Gruppo Con (sei ferite) mostrava il 100% della guarigione, il recupero era superiore al 70% in quattro siti e inferiore al 50% in due siti. Dei nove siti del Gruppo Tx, in tre è stato osservato un recupero del 100%, in cinque siti dell'oltre 70% e una sola ferita si è aggravata a trauma.

CONCLUSIONI:

La fototerapia LED sull'addome ha prodotto una veloce cicatrizzazione delle ferite uniformi da ustione, rispetto agli animali con le stesse ferite da bruciature che non hanno ricevuto la fototerapia LED, suggerendo fortemente l'effetto sistemico della fototerapia.

Storia della pubblicazione:

Titolo: The systemic effect of 830-nm LED phototherapy on the wound healing of burn injuries: A controlled study in mouse and rat models.

Rivista: J Cosmet Laser Ther. 2012 Apr;14(2):107-10. Epub 2012 Feb 28.

Autori: Lee GY, Kim WS.

Affiliazioni: Kangbuk Samsung Hospital, Sungkyunkwan University School of Medicine, Dermatology, Seoul, 137-470, Republic of Korea.

Abstract: 

BACKGROUND:

The present controlled study assessed the systemic effect of 830-nm LED phototherapy in rodent models.

MATERIALS AND METHODS:

Two HR-1 hairless mice and 3 HWY/Slc hairless rats were divided into two groups: the treatment group (Tx Group, one mouse, two rats) and the control group (Con Group, one mouse, one rat). All animals received an identical 12 mm × 12 mm control burn over three sites on the dorsum with a fractional ablative CO(2) laser. Wounds were protected with a film-type dressing. The abdomen of the Tx Group subjects was irradiated with an 830-nm LED array immediately post CO(2) treatment and then at 1, 5 and 6 days post laser irradiation. Wound healing was assessed macroscopically from the clinical photography.

RESULTS:

At the 2-day post-laser assessment, the healing process in the wounds in the Tx Group was already apparent compared with the Con Group. At the final evaluation (post-burn day 7), no site on the Con Group (six wounds) showed 100% healing, recovery was over 70% in four and lower than 50% in two sites. Of the nine Tx Group sites, 100% recovery was seen in three sites, over 70% in five sites and one wound was exacerbated through trauma.

CONCLUSIONS:

LED phototherapy on the abdomen produced faster wound healing of the uniform burn wounds than in animals with the same burn wounds that did not receive LED phototherapy, strongly suggesting the systemic effect of phototherapy.