link1460 link1461 link1462 link1463 link1464 link1465 link1466 link1467 link1468 link1469 link1470 link1471 link1472 link1473 link1474 link1475 link1476 link1477 link1478 link1479 link1480 link1481 link1482 link1483 link1484 link1485 link1486 link1487 link1488 link1489 link1490 link1491 link1492 link1493 link1494 link1495 link1496 link1497 link1498 link1499 link1500 link1501 link1502 link1503 link1504 link1505 link1506 link1507 link1508 link1509 link1510 link1511 link1512 link1513 link1514 link1515 link1516 link1517 link1518 link1519 link1520 link1521 link1522 link1523 link1524 link1525 link1526 link1527 link1528 link1529 link1530 link1531 link1532 link1533 link1534 link1535 link1536 link1537 link1538 link1539 link1540 link1541 link1542 link1543 link1544 link1545 link1546 link1547 link1548 link1549 link1550 link1551 link1552 link1553 link1554 link1555 link1556 link1557 link1558 link1559 link1560 link1561 link1562 link1563 link1564 link1565 link1566 link1567 link1568 link1569 link1570 link1571 link1572 link1573 link1574 link1575 link1576 link1577 link1578 link1579 link1580 link1581 link1582 link1583 link1584 link1585 link1586 link1587 link1588 link1589 link1590 link1591 link1592 link1593 link1594 link1595 link1596 link1597 link1598 link1599 link1600 link1601 link1602 link1603 link1604 link1605
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

L'effetto della fototerapia con raggi ultravioletti B a banda stretta sui naevi melanocitici

narrowband-ultraviolet-B-phototherapyÈ stato osservato che i naevi melanocitici vanno incontro a cambiamenti morfologici a seguito dell'esposizione alla radiazione ultravioletta a banda stretta (NB-UV)B.

Obiettivi: Analizzare i cambiamenti nei nevi esposti a NB-UVB, in un'ampia coorte di pazienti.

Metodi: Per ciascun soggetto indirizzato alla fototerapia sono state scattate delle immagini macroscopiche e dermoscopiche di naevi melanocitici prominenti, nei seguenti intervalli di tempo: immediatamente prima del trattamento con NB-UVB, dopo 10 esposizioni, dopo 30 esposizioni o alla fine del trattamento (se precedente) e 3 mesi dopo l'interruzione del trattamento. Quattro dermatologi hanno esaminato ogni naevo con l'obiettivo di determinare le specifiche caratteristiche cliniche e dermoscopiche a ciascun tempo. La dimensione (area) di ciascuno naevo è stata determinata attraverso la planimetria.

Risultati: I set completi di immagini sono stati disponibili per 36 pazienti su 51. I modelli dermoscopisci globali più comuni, nei 440 naevi esaminati, sono stati quello reticolare (50%) e quello globulare (32%). A seguito dell'esposizione con NB-UVB, è stato osservato l'offuscamento o la fusione delle linee nel 45% dei naevi reticolari. È stato osservato anche un aumento nell'intensità di colore e nel numero di punti o globuli per il 63% dei naevi globulari, e 167 naevi (40%) hanno subito una variazione di dimensione. Di questi, 91/167 (54%) hanno avuto una diminuzione delle dimensioni, con una riduzione mediana dell'area pari all'8% (0.9 -42%), mentre 76/167 (46%) hanno visto un aumento delle dimensioni, con un aumento mediano dell'area pari al 9 % (1-76%).

Conclusioni: Circa la metà dei naevi esposti ad un ciclo di trattamento con NB-UVB sono poi andati incontro a variazioni morfologiche o nelle dimensioni. I naevi che si sono allargati hanno avuto la tendenza a tornare alle dimensioni precedenti al trattamento dopo 3 mesi dall'interruzione della fototerapia.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Effect of narrowband ultraviolet B phototherapy on melanocytic naevi

Rivista: British Journal of Dermatology. doi: 10.1111/bjd.12168

Autori: C.Y. Lin, A. Oakley, M. Rademaker, S. Hill, A. Yung

Affiliazioni:Department of Dermatology, Waikato Hospital, Pembroke Street, Private Bag , Hamilton , New Zealand

Abstract:
Background Melanocytic naevi have been observed to undergo morphological changes following exposure to narrowband ultraviolet (NB-UV)B radiation. Objectives To analyse changes in naevi exposed to NB-UVB in a large cohort of patients. Methods Subjects referred for phototherapy had macroscopic and dermoscopic images taken of prominent melanocytic naevi at the following time points: immediately prior to NB-UVB treatment, after 10 exposures, after 30 exposures or at the end of treatment if earlier, and 3 months after discontinuing treatment. Four dermatologists, by consensus, examined each naevus for specific clinical and dermoscopic features at each time point. The size (area) of each naevus was determined by plenimetry. Results Complete sets of images were taken for 36 out of 51 patients. The most common global dermoscopic patterns in the 440 naevi examined were reticular (50%) and globular (32%). Following NB-UVB exposure, blurring or merging of lines was observed in 45% of reticular naevi. An increase in colour intensity and in the number of dots or globules was observed in 63% of globular naevi, and 167 naevi (40%) underwent a change in size. Of these, 91/167 (54%) decreased in size, with a median area reduction of 8% (0·9–42%); while 76/167 (46%) increased in size, with a median area increase of 9% (1–76%). Conclusions Around half of naevi exposed to a course of NB-UVB treatment undergo size or morphological changes. Naevi that enlarged tended to revert to pretreatment size 3 months after discontinuation of phototherapy.

BP-PB