link1022 link1023 link1024 link1025 link1026 link1027 link1028 link1029 link1030 link1031 link1032 link1033 link1034 link1035 link1036 link1037 link1038 link1039 link1040 link1041 link1042 link1043 link1044 link1045 link1046 link1047 link1048 link1049 link1050 link1051 link1052 link1053 link1054 link1055 link1056 link1057 link1058 link1059 link1060 link1061 link1062 link1063 link1064 link1065 link1066 link1067 link1068 link1069 link1070 link1071 link1072 link1073 link1074 link1075 link1076 link1077 link1078 link1079 link1080 link1081 link1082 link1083 link1084 link1085 link1086 link1087 link1088 link1089 link1090 link1091 link1092 link1093 link1094 link1095 link1096 link1097 link1098 link1099 link1100 link1101 link1102 link1103 link1104 link1105 link1106 link1107 link1108 link1109 link1110 link1111 link1112 link1113 link1114 link1115 link1116 link1117 link1118 link1119 link1120 link1121 link1122 link1123 link1124 link1125 link1126 link1127 link1128 link1129 link1130 link1131 link1132 link1133 link1134 link1135 link1136 link1137 link1138 link1139 link1140 link1141 link1142 link1143 link1144 link1145 link1146 link1147 link1148 link1149 link1150 link1151 link1152 link1153 link1154 link1155 link1156 link1157 link1158 link1159 link1160 link1161 link1162 link1163 link1164 link1165 link1166 link1167
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

L'esposizione alle radiazioni elettromagnetiche acute della gamma di frequenza di un telefono cellulare altera transitoriamente l'omeostasi della pelle di un modello di epidermide pigmentata ricostruita

cell-PHONE-exposureL'esposizione a radiazioni elettromagnetiche (EMR) prodotte dai telefoni cellulari riguarda la metà della popolazione mondiale e pone il problema del loro impatto sulla salute umana.

In questo studio, abbiamo esaminato gli effetti dell'esposizione al telefono cellulare (GSM di base, 900 MHz, SAR 2 mW g−1, 6 ore) su un modello di pelle pigmentata. Abbiamo analizzato l'espressione e la localizzazione di vari marcatori della differenziazione dei cheratinociti e dei melanociti 2, 6, 18 e 24 ore dopo l'esposizione a EMR, in epidermide ricostruita contenente, in un campione solo cheratinociti e in un altro una combinazione di cheratinociti e melanociti cresciuti su derma morto de-epidermizzato; abbiamo utilizzato l'istologia, l'immunoistochimica e il Western blot.

Non è stata trovata alcuna modifica dell'architettura epidermica, della localizzazione di marcatori epidermici, della presenza di cellule apoptotiche e dell'induzione di p53 in entrambi i tipi di epidermide (con o senza melanociti), dopo esposizione a EMR. Nell'epidermide pigmentata ricostruita, non è stato rilevato alcun cambiamento della posizione e della dendriticità dei melanociti e nel trasferimento di melanina ai cheratinociti vicini, dopo l'esposizione a EMR. La loricrina e la citocheratina 14 sono risultate significativamente ridotte dopo 6 ore.

Il livello di tutti i marcatori è aumentato dopo 24 ore, rispetto al tempo di 6 ore dopo l'esposizione a EMR, ed è stato associato con una significativa diminuzione dell'attività del proteasoma 20S. I nostri dati indicano che l'esposizione alla frequenza di 900 MHz induce un'alterazione transitoria dell'omeostasi epidermica, che può alterare la capacità protettiva della pelle contro i fattori esterni.

La presenza o l'assenza di melanociti non ha modificato il comportamento dell'epidermide ricostruita dopo l'esposizione a EMR.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Exposure to acute electromagnetic radiation of mobile phone exposure range alters transiently skin homeostasis of a model of pigmented reconstructed epidermis

Rivista: International Journal of Cosmetic Science. doi: 10.1111/j.1468-2494.2012.00746.x

Autori: D. Simon, A. Daubos, C. Pain, R. Fitoussi, K. Vié, A. Taieb, L. de Benetti, M. Cario-André

Affiliazioni: University Bordeaux Segalen, Bordeaux, France

INSERM U1035, Bordeaux, France

Laboratories Clarins, Pontoise, France

Abstract: 

Exposure to electromagnetic radiations (EMR) produced by mobile phone concerns half the world's population and raises the problem of their impact on human health. In this study, we looked at the effects of mobile phone exposure (GSM basic, 900 MHz, SAR 2 mW g−1, 6 h) on a model of pigmented skin. We have analysed the expression and localization of various markers of keratinocyte and melanocyte differentiation 2, 6, 18 and 24 h after EMR exposure of reconstructed epidermis containing either only keratinocytes or a combination of keratinocytes and melanocytes grown on dead de-epidermized dermis, using histology, immunohistochemistry and Western blot. No changes were found in epidermal architecture, localization of epidermal markers, presence of apoptotic cells and the induction of p53 in both types of epidermis (with or without melanocytes) after exposure to EMR. In pigmented reconstructs, no change in the location and dendricity of melanocytes and in melanin transfer to neighbouring keratinocytes was detected after EMR exposure. Loricrin, cytokeratin 14 were significantly decreased at 6 h. The level of all markers increased at 24 h as compared to 6 h post-EMR exposure, associated with a significant decrease of the 20S proteasome activity. Our data indicate that exposure to 900 MHz frequency induces a transient alteration of epidermal homoeostasis, which may alter the protective capacity of the skin against external factors. Presence or absence of melanocytes did not modify the behaviour of reconstructs after EMR exposure.