link146 link147 link148 link149 link150 link151 link152 link153 link154 link155 link156 link157 link158 link159 link160 link161 link162 link163 link164 link165 link166 link167 link168 link169 link170 link171 link172 link173 link174 link175 link176 link177 link178 link179 link180 link181 link182 link183 link184 link185 link186 link187 link188 link189 link190 link191 link192 link193 link194 link195 link196 link197 link198 link199 link200 link201 link202 link203 link204 link205 link206 link207 link208 link209 link210 link211 link212 link213 link214 link215 link216 link217 link218 link219 link220 link221 link222 link223 link224 link225 link226 link227 link228 link229 link230 link231 link232 link233 link234 link235 link236 link237 link238 link239 link240 link241 link242 link243 link244 link245 link246 link247 link248 link249 link250 link251 link252 link253 link254 link255 link256 link257 link258 link259 link260 link261 link262 link263 link264 link265 link266 link267 link268 link269 link270 link271 link272 link273 link274 link275 link276 link277 link278 link279 link280 link281 link282 link283 link284 link285 link286 link287 link288 link289 link290 link291
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Una revisione del fenotipo clinico di 254 pazienti con pachionichia congenita confermata geneticamente

pachyonychia-congenitaLa pachionichia congenita (PC) è un gruppo di malattie autosomiche dominanti cheratinizzanti causate da una mutazione in uno dei 4 geni della cheratina. I precedenti schemi di classificazione si sono basati su dati da serie di casi e rapporti di casi. La maggior parte dei pazienti in questi resoconti non sono stati testati geneticamente per la PC.

Obiettivo

Abbiamo cercato di chiarire la prevalenza delle caratteristiche cliniche associate alla PC.

Metodi

Abbiamo esaminato 254 individui con mutazioni confermate della cheratina con i risultati clinici associati alla PC. È stato eseguito il confronto statistico dei gruppi con mutazione della cheratina, utilizzando l'analisi di regressione logistica.

Risultati

Sebbene l'insorgenza dei sintomi clinici sia variata considerevolmente tra i nostri pazienti, una triade diagnostica di ispessimento dell'unghia del piede, di cheratoderma plantare, e di dolore plantare è stata riportata dal 97% dei pazienti con PC da oltre 10 anni. Il dolore plantare ha avuto l'impatto più profondo sulla qualità della vita. Altri segni clinici riportati dai nostri pazienti hanno incluso la distrofia delle unghie, la leucocheratosi orale, il cheratoderma palmare, l'ipercheratosi follicolare, l'iperidrosi, le cisti, la raucedine, e i denti natali. Abbiamo osservato una maggiore probabilità di leucocheratosi orale nei soggetti con mutazioni di KRT6A, e una forte associazione dei denti natali e delle cisti nei portatori di una mutazione su KRT17. La maggior parte dei sottogruppi della cheratina hanno espresso una vasta gamma di risultati storicamente riportati come PC-1 e PC-2.

Limitazioni

I dati sono stati ottenuti attraverso questionari e non attraverso un esame diretto. I casi dei pazienti sono stati riferiti dai medici o dai pazienti stessi.

Conclusioni

Abbiamo proposto una nuova classificazione per la PC basato sullo specifico gene della cheratina compromesso, al fine di aiutare i medici a migliorare la loro accuratezza diagnostica e prognostica, per correggere le associazioni spurie, e per migliorare lo sviluppo terapeutico.

Storia della pubblicazione:

Titolo: A review of the clinical phenotype of 254 patients with genetically confirmed pachyonychia congenita

Rivista: Journal of the American Academy of Dermatology. Volume 67, Issue 4 , Pages 680-686, October 2012

Autori: Mark J. Eliason, Sancy A. Leachman, Bing-jian Feng, Mary E. Schwartz, C. David Hansen

Affiliazioni: 

Abstract: 

Background

Pachyonychia congenita (PC) is a group of autosomal dominant keratinizing disorders caused by a mutation in one of 4 keratin genes. Previous classification schemes have relied on data from case series and case reports. Most patients in these reports were not genetically tested for PC.

Objective

We sought to clarify the prevalence of clinical features associated with PC.

Methods

We surveyed 254 individuals with confirmed keratin mutations regarding their experience with clinical findings associated with PC. Statistical comparison of the groups by keratin mutation was performed using logistic regression analysis.

Results

Although the onset of clinical symptoms varied considerably among our patients, a diagnostic triad of toenail thickening, plantar keratoderma, and plantar pain was reported by 97% of patients with PC by age 10 years. Plantar pain had the most profound impact on quality of life. Other clinical findings reported by our patients included fingernail dystrophy, oral leukokeratosis, palmar keratoderma, follicular hyperkeratosis, hyperhidrosis, cysts, hoarseness, and natal teeth. We observed a higher likelihood of oral leukokeratosis in individuals harboring KRT6A mutations, and a strong association of natal teeth and cysts in carriers of a KRT17 mutation. Most keratin subgroups expressed a mixed constellation of findings historically reported as PC-1 and PC-2.

Limitations

Data were obtained through questionnaires, not by direct examination. Patients were self- or physician-referred.

Conclusions

We propose a new classification for PC based on the specific keratin gene affected to help clinicians improve their diagnostic and prognostic accuracy, correct spurious associations, and improve therapeutic development.