link584 link585 link586 link587 link588 link589 link590 link591 link592 link593 link594 link595 link596 link597 link598 link599 link600 link601 link602 link603 link604 link605 link606 link607 link608 link609 link610 link611 link612 link613 link614 link615 link616 link617 link618 link619 link620 link621 link622 link623 link624 link625 link626 link627 link628 link629 link630 link631 link632 link633 link634 link635 link636 link637 link638 link639 link640 link641 link642 link643 link644 link645 link646 link647 link648 link649 link650 link651 link652 link653 link654 link655 link656 link657 link658 link659 link660 link661 link662 link663 link664 link665 link666 link667 link668 link669 link670 link671 link672 link673 link674 link675 link676 link677 link678 link679 link680 link681 link682 link683 link684 link685 link686 link687 link688 link689 link690 link691 link692 link693 link694 link695 link696 link697 link698 link699 link700 link701 link702 link703 link704 link705 link706 link707 link708 link709 link710 link711 link712 link713 link714 link715 link716 link717 link718 link719 link720 link721 link722 link723 link724 link725 link726 link727 link728 link729
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Sindrome di Sweet indotta dall'azatioprina e revisione del lavoro pubblicato

sweets-syndromeL'ipersensibilità alla azatioprina si può manifestare con un ampio spettro clinico. La sindrome di Sweer (SS) indotta dall'azatioprina è rara e di solito viene trascurata perché può simulare l'esacerbazione di una malattia e la sepsi. Questo studio mira a caratterizzare i risultati clinici della SS indotta da azatioprina.

È stata eseguita un'analisi retrospettiva delle registrazioni di tre pazienti con diagnosi di SS indotta da azatioprina e di una revisione del relativo lavoro in lingua inglese. Dodici (71%) dei 17 pazienti era di sesso maschile, dai 9 agli 89 anni di età (in media 47.2 anni).

Il tempo di insorgenza dopo l'inizio dell'azatioprina è stato dai 5 ai 28 giorni (in media 13.3 giorni). La più comune malattia associata è stata la malattia infiammatoria intestinale, compresa la colite ulcerosa e il morbo di Crohn (76%).

Le caratteristiche cliniche sono state di solito la febbre e il rash classico della SS con pustole e vescicole. Le lesioni si sono verificate più comunemente sulla faccia e sul tronco. Il coinvolgimento sistemico è stato raro e non sono stati riportati casi di ipotensione o shock come invece si è visto nella sindrome da ipersensibilità all'azatioprina. L'attività della tiopurina metiltransferasi non è predittiva di questo tipo di effetti negativi. La maggior parte dei pazienti ha risposto drammaticamente ai corticosteroidi sistemici.

La SS indotta da azatioprina può non essere diagnosticata perché è facilmente interpretabile come eruzione cutanea associata a malattia infiammatoria intestinale. I pazienti con malattia infiammatoria intestinale possono essere a più alto rischio di questa condizione.

Il riconoscimento precoce e la sospensione del farmaco possono ridurre la morbidità dei pazienti.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Azathioprine-induced Sweet's syndrome and published work review

Rivista: The Journal of Dermatology. doi: 10.1111/1346-8138.12081

Autori: Charoen Choonhakarn, Suteeraporn Chaowattanapanit

Affiliazioni: Division of Dermatology, Department of Medicine, Faculty of Medicine, Srinagarind Hospital Medical School, Khon Kaen University, Khon Kaen, Thailand

Abstract: 

Hypersensitivity to azathioprine can manifest with a wide clinical spectrum. Azathioprine-induced Sweet's syndrome (SS) is rare and usually overlooked because it can mimic disease exacerbation and sepsis. This study aims to characterize the clinical findings of azathioprine-induced SS. A retrospective analysis of the records of three patients diagnosed with azathioprine-induced SS and a review of the relevant English-language published work was performed. Twelve (71%) of the 17 patients were male, ranging 9–89 years in age (mean, 47.2). The time of onset after starting azathioprine was 5–28 days (mean, 13.3). The most common associated disease was inflammatory bowel disease including ulcerative colitis and Crohn's disease (76%). The clinical features typically consisted of fever and classic rash of SS with pustules and vesicles. The lesions occurred most commonly on the face and trunk. Systemic involvement was rare and no hypotension or shock was reported as seen in azathioprine hypersensitivity syndrome. Thiopurine methyltransferase activity is not predictive of this type of adverse effect. Most patients dramatically responded to systemic corticosteroids. Azathioprine-induced SS may be underdiagnosed because it can be easily misinterpreted as inflammatory bowel disease-associated skin eruption. Patients with inflammatory bowel disease may be at higher risk of this condition. Early recognition and drug withdrawal can decrease morbidity of the patients.