link1752 link1753 link1754 link1755 link1756 link1757 link1758 link1759 link1760 link1761 link1762 link1763 link1764 link1765 link1766 link1767 link1768 link1769 link1770 link1771 link1772 link1773 link1774 link1775 link1776 link1777 link1778 link1779 link1780 link1781 link1782 link1783 link1784 link1785 link1786 link1787 link1788 link1789 link1790 link1791 link1792 link1793 link1794 link1795 link1796 link1797 link1798 link1799 link1800 link1801 link1802 link1803 link1804 link1805 link1806 link1807 link1808 link1809 link1810 link1811 link1812 link1813 link1814 link1815 link1816 link1817 link1818 link1819 link1820 link1821 link1822 link1823 link1824 link1825 link1826 link1827 link1828 link1829 link1830 link1831 link1832 link1833 link1834 link1835 link1836 link1837 link1838 link1839 link1840 link1841 link1842 link1843 link1844 link1845 link1846 link1847 link1848 link1849 link1850 link1851 link1852 link1853 link1854 link1855 link1856 link1857 link1858 link1859 link1860 link1861 link1862 link1863 link1864 link1865 link1866 link1867 link1868 link1869 link1870 link1871 link1872 link1873 link1874 link1875 link1876 link1877 link1878 link1879 link1880 link1881 link1882 link1883 link1884 link1885 link1886 link1887 link1888 link1889 link1890 link1891 link1892 link1893 link1894 link1895 link1896
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Pimecrolimus vs. tacrolimus per il trattamento topico del lichen planus orale erosivo non responsivo: uno studio di 8 settimane, randomizzato, in doppio cieco e controllato

erosive Oral Lichen PlanusIl lichen planus orale (OLP) è una malattia infiammatoria cronica, che colpisce circa l'1-2% della popolazione; le terapie proposte sono di solito sintomatiche e sono ormai stati utilizzati numerosi farmaci, anche se di recente è stato pubblicato che non c'è un'evidenza sufficiente a sostenere l'efficacia di un specifico trattamento rispetto agli altri. Per le nostre conoscenze, non è stata ancora eseguita una valutazione diretta dell'efficacia di pimecrolimus e tacrolimus applicati in modo topico per il trattamento di OLP atrofico-erosivo, refrattario agli steroidi topici.

Obiettivi

Valutare l'efficacia e la sicurezza degli inibitori topici della calcineurina per OLP non responsivo. Abbiamo eseguito uno studio di 8 settimane, randomizzato, in doppio cieco, controllato e seguito da un follow-up di 6 mesi.

I pazienti sono stati trattati con pimecrolimus 1% in crema o con tacrolimus 0.1% in unguento, entrambi miscelati con una quantità equivalente di gel di idrossietilcellulosa 4%. I farmaci sono stati applicati due volte al giorno per 2 mesi. Ogni paziente è stato esaminato all'inizio della terapia, poi ogni 2 settimane durante il trattamento e successivamente ogni 3 mesi di follow-up. Le principali misure di esito sono state: (i) confrontare l'efficacia di pimecrolimus e tacrolimus applicati topicamente; (ii) valutare quale dei due è più conveniente dal punto di vista economico; (iii) determinare quale farmaco è più veloce nel ridurre i segni ed i sintomi e (iv) quale farmaco garantisce una remissione più duratura.

Risultati

Trenta pazienti sono stati coinvolti nello studio. Entrambi i farmaci sono efficaci nell'indurre un miglioramento clinico, senza differenze statistiche. Le creme al pimecrolimus hanno rivelato una stabilità significativamente migliore dell'efficacia terapeutica (P = 0.031).

Conclusione

Entrambi i farmaci potrebbero rappresentare il trattamento d'elezione per i pazienti con OLP atrofico-erosivo non responsivo. Il pimecrolimus sembra essere più efficace nel fornire una risoluzione di lungo termine dei segni e sintomi. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per ottenere delle prove più oggettive sui benefici di questi farmaci nel trattamento delle lesioni immunologicamente mediate della mucosa orale.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Pimecrolimus vs. tacrolimus for the topical treatment of unresponsive oral erosive lichen planus: a 8 week randomized double-blind controlled study

Rivista: Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology. doi: 10.1111/jdv.12128

Autori: P.G. Arduino, M. Carbone, F. Della Ferrera, A. Elia, D. Conrotto, A. Gambino, A. Comba, P.L. Calogiuri, R. Broccoletti

Affiliazioni:Department of Surgical Sciences, Oral Medicine Section, University of Turin, Turin, Italy

Abstract:
Background Oral lichen planus (OLP) is a chronic inflammatory disease, affecting nearly 1–2% of the population; Proposed therapies are usually symptomatic and numerous drugs have been used, but recently, it has been published that there is insufficient evidence to support the effectiveness of any specific treatment as being superior. To the best of our knowledge, direct evaluation of the efficacy of topically applied pimecrolimus and tacrolimus in the treatment of atrophic-erosive OLP, refractory to topical steroids, is still lacking. Objectives To assess the efficacy and safety of topical calcineurin inhibitors for unresponsive OLP. An 8 week randomized, double-blind controlled trial, followed by a 6 month follow-up period. Patients were treated with either pimecrolimus 1% cream or tacrolimus 0.1% ointment, both mixed with an equivalent amount of 4% hydroxyethyl cellulose gel. The medications were to be applied twice daily for 2 months. Each patient was examined at the beginning of therapy, and then every 2 weeks during the treatment and every 3 months of follow-up. Main outcome measures were: (i) to compare the effectiveness of topically applied pimecrolimus and tacrolimus; (ii) to evaluate which is more cost-effective; (iii) to determine which drug is faster in reducing signs and symptoms and (iv) which gives the longest remission. Results Thirty patients were involved in the study. Both drugs were effective at inducing clinical improvement, with no statistical difference. Pimecrolimus creams revealed a significantly better stability of the therapeutic effectiveness (P = 0.031). Conclusion Both medications would currently appear to be a treatment of choice for patients with unresponsive atrophic-erosive OLP. Pimecrolimus seemed to be more effective in providing long-term resolution of signs and symptoms. Future efforts are however needed to obtain more objective evidence of the benefit of these medications in the treatment of immunologically mediated oral mucosal lesion.