link584 link585 link586 link587 link588 link589 link590 link591 link592 link593 link594 link595 link596 link597 link598 link599 link600 link601 link602 link603 link604 link605 link606 link607 link608 link609 link610 link611 link612 link613 link614 link615 link616 link617 link618 link619 link620 link621 link622 link623 link624 link625 link626 link627 link628 link629 link630 link631 link632 link633 link634 link635 link636 link637 link638 link639 link640 link641 link642 link643 link644 link645 link646 link647 link648 link649 link650 link651 link652 link653 link654 link655 link656 link657 link658 link659 link660 link661 link662 link663 link664 link665 link666 link667 link668 link669 link670 link671 link672 link673 link674 link675 link676 link677 link678 link679 link680 link681 link682 link683 link684 link685 link686 link687 link688 link689 link690 link691 link692 link693 link694 link695 link696 link697 link698 link699 link700 link701 link702 link703 link704 link705 link706 link707 link708 link709 link710 link711 link712 link713 link714 link715 link716 link717 link718 link719 link720 link721 link722 link723 link724 link725 link726 link727 link728 link729
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Lo Streptococcus sanguinis e il siero di pazienti con la malattia di Behçet stimolano l'espressione di membrana dell'α-enolasi, nelle cellule endoteliali microvascolari del derma umano

treptococcus-sanguiniL'enzima glicolitico α-enolasi è una proteina legante il plasminogeno che si trova di solito nel compartimento citosolico.

Tuttavia, l'α- enolasi può essere espressa sulla superficie delle cellule a seguito di uno stimolo infiammatorio che agisce con un meccanismo ancora sconosciuto. Abbiamo studiato gli effetti di Streptococcus sanguinis (S. sanguinis) e del siero di pazienti con malattia di Behçet (BD) sull'espressione e sulla distribuzione dell'α-enolasi nelle cellule endoteliali microvascolari del derma umano (HDMECs). Le HDMECs sono state stimolate con una coltura di S. sanguinis e con il siero di pazienti attivi per BD. Le HDMECs incubate per 6, 12 o 24 ore sono state poi raccolte, e inoltre sono state estratte le frazioni proteiche citoplasmatiche e di membrana.

L'espressione e la distribuzione dell'α-enolasi sono state analizzate utilizzando la metodica di frazionamento subcellulare e l'immunoblotting; mentre la localizzazione subcellulare dell'α-enolasi è stata valutata anche mediante immunocitochimica. S. sanguinis ha stimolato l'espressione di α-enolasi nel comparto membranoso delle HDMECs in modo dose- dipendente. Questo modello è stato osservato anche per le HDMECs incubate con sieri di pazienti affetti da BD. Sebbene l'incubazione di HDMECs con il siero proveniente da soggetti sani di controllo abbia aumentato l'espressione di membrana dell'α-enolasi, l'incubazione con i sieri di pazienti affetti da BD ha portato ad una precoce e più alta espressione di questa glicoproteina sulle membrana cellulare delle HDMECs. L'immunocitochimica ha rivelato una forte immunocolorazione di α-enolasi nel citoplasma e sulla membrana citoplasmatica delle HDMECs incubate con S. sanguinis o con sieri di pazienti con BD. In conclusione, questi risultati indicano che l'infezione da S. sanguinis e il siero di pazienti con BD nella forma attiva sono stimoli infiammatori che possono indurre l'espressione di membrana dell'α-enolasi nelle cellule endoteliali.

L'α- enolasi espressa sulla membrana potrebbe potenzialmente reagire con gli anticorpi anti-α-enolasi nei sieri di pazienti con BD, determinando un aumento dell'infiammazione.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Streptococcus sanguinis and the sera of patients with Behçet’s disease stimulate membrane expression of α- enolase in human dermal microvascular endothelial cells

Rivista: Archives of Dermatological Research April 2013, Volume 305, Issue 3, pp 223-232

Autori: Suhyun Cho, Zhenlong Zheng, Sung Bin Cho, Min Ju Choi, Kwang Hoon Lee, Dongsik Bang

Affiliazioni:

Abstract:
The glycolytic enzyme α- enolase is a plasminogen- binding protein that is generally found in the cytosolic compartment. However, α-enolase can also be expressed on cell surfaces following an inflammatory stimulus via an unknown mechanism. We investigated the effects of Streptococcus sanguinis (S. sanguinis) and the sera of patients with Behçet’s disease (BD) on the expression and distribution of α-enolase in human dermal microvascular endothelial cells (HDMECs). HDMECs were stimulated with cultured S. sanguinis and the sera of active BD patients. HDMECs incubated for 6, 12 or 24 h were harvested, and the membrane and cytoplasmic fractions of proteins were extracted. The expression and distribution of α-enolase were analyzed using subcellular fractionation and immunoblotting. Subcellular localization of α-enolase was also assessed by immunocytochemistry. S. sanguinis stimulated the expression of α-enolase in the membranous compartment of HDMECs in a dose-dependent manner. This pattern was also observed in HDMECs incubated with BD patients’ sera. Although incubation of HDMECs with sera from healthy controls increased membrane expression of α-enolase, incubation with BD sera resulted in earlier and higher expression of this glycoprotein in the cellular membrane of HDMECs. Immunocytochemistry revealed strong immunostaining of α- enolase in the cytoplasm and cytoplasmic membrane of HDMECs incubated with S. sanguinis or BD patients’ sera. In conclusions, these results indicate that S. sanguinis infection and the sera of BD patients with active disease are inflammatory stimuli that can induce membranous α- enolase expression in endothelial cells. Membrane- expressed α-enolase could potentially react with anti-α- enolase antibodies in BD patients’ sera, resulting in increased inflammation.

BP-PB