link438 link439 link440 link441 link442 link443 link444 link445 link446 link447 link448 link449 link450 link451 link452 link453 link454 link455 link456 link457 link458 link459 link460 link461 link462 link463 link464 link465 link466 link467 link468 link469 link470 link471 link472 link473 link474 link475 link476 link477 link478 link479 link480 link481 link482 link483 link484 link485 link486 link487 link488 link489 link490 link491 link492 link493 link494 link495 link496 link497 link498 link499 link500 link501 link502 link503 link504 link505 link506 link507 link508 link509 link510 link511 link512 link513 link514 link515 link516 link517 link518 link519 link520 link521 link522 link523 link524 link525 link526 link527 link528 link529 link530 link531 link532 link533 link534 link535 link536 link537 link538 link539 link540 link541 link542 link543 link544 link545 link546 link547 link548 link549 link550 link551 link552 link553 link554 link555 link556 link557 link558 link559 link560 link561 link562 link563 link564 link565 link566 link567 link568 link569 link570 link571 link572 link573 link574 link575 link576 link577 link578 link579 link580 link581 link582 link583
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

La xiamenmycin riduce le cicatrici ipertrofiche attraverso un meccanismo di soppressione dell'infiammazione locale e degli effetti dello stress meccanico

Hypertrophic-Scars4L'ipertrofia delle cicatrici rappresenta una condizione comune che colpisce milioni di persone in tutto il mondo, ma che ancora oggi non dispone di farmaci soddisfacenti. È stato dimostrato che l'eccessiva infiammazione e lo stress meccanico sono i due meccanismi principali alla base delle malattie fibrotiche. Con questo studio abbiamo scoperto che un prodotto naturale del benzopirano, la xiamenmycin, potrebbe attenuare significativamente la formazione delle cicatrici ipertrofiche in un modello murino indotto dallo stiramento meccanico. Infatti, il composto ha soppresso l'infiammazione locale, diminuendo la ritenzione dei linfociti CD4+ e dei monociti/macrofagi nei foci fibrotici, e ha bloccato l'adesione dei fibroblasti ai monociti.
Gli studi, sia in vivo che in vitro, hanno scoperto che questo composto inibisce gli effetti profibrotici indotti dallo stress meccanico, sopprimendo la proliferazione, l'attivazione e la contrazione dei fibroblasti, e inattivando FAK, p38, e la via di segnalazione Rho-guanosina trifosfato fosfatasi. Pertanto, il composto potrebbe sopprimere simultaneamente sia le risposte allo stress meccanico che quelle infiammatorie, che sono i due processi patologici cardine nella formazione delle cicatrici ipertrofiche, suggerendo un possibile ruolo della xiamenmycin come agente per il trattamento della formazione delle cicatrici ipertrofiche e di altre malattie fibrotiche.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Xiamenmycin Attenuates Hypertrophic Scars by Suppressing Local Inflammation and the Effects of Mechanical Stress

Rivista: Journal of Investigative Dermatology 133, 1351-1360 (May 2013) | :10.1038/jid.2012.486

Autori: Xiao-Jin Liu, Min-Juan Xu, Si-Teng Fan, Zheng Wu, Jun Li, Xiao-Mei Yang, Ya-Hui Wang, Jun Xu and Zhi-Gang Zhang

Affiliazioni:

Abstract:
Hypertrophic scarring is a common disease affecting millions of people around the world, but there are currently no satisfactory drugs to treat the disease. Exaggerated inflammation and mechanical stress have been shown to be two main mechanisms of excessive fibrotic diseases. Here we found that a benzopyran natural product, xiamenmycin, could significantly attenuate hypertrophic scar formation in a mechanical stretch-induced mouse model. The compound suppressed local inflammation by reducing CD4+ lymphocyte and monocyte/macrophage retention in fibrotic foci and blocked fibroblast adhesion with monocytes. Both in vivo and in vitro studies found that the compound inhibited the mechanical stress-induced profibrotic effects by suppressing proliferation, activation, fibroblast contraction, and inactivating FAK, p38, and Rho guanosine triphosphatase signaling. Taken together, the compound could simultaneously suppress both the inflammatory and mechanical stress responses, which are the two pivotal pathological processes in hypertrophic scar formation, thus suggesting that xiamenmycin can serve as a potential agent for treating hypertrophic scar formation and other excessive fibrotic diseases.