In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Ivermectina orale per il trattamento della scabbia in 15 bambini: uno studio retrospettivo sulla tolleranza e l'efficacia

scabiesIn Europa, l'incidenza della scabbia è in continuo aumento e ormai sono stati osservati molti casi di bambini e neonati particolarmente vulnerabili a causa degli stretti contatti fisici con altre persone. Anche se la letteratura scarseggia di casi che trattino specificamente la scabbia nei bambini, l'esperienza professionale dei dermatologi suggerisce che la scabbia nei neonati potrebbe essere caratterizzata da un decorso con più ricadute rispetto a quella dei bambini più grandi o degli adulti.
Sebbene non sia ancora disponibile una precisa epidemiologia riguardo l'incidenza della scabbia nei bambini, si stima che questa malattia possa rappresentare dal 5% al 10% del numero totale di casi di scabbia nei bambini che vivono in aree tropicali.
Negli adulti, il trattamento della scabbia prevede diversi farmaci approvati tra cui il benzoato di benzile, la permetrina e il crotamitone. Purtroppo, questi trattamenti topici sono spesso mal tollerati dai neonati che sviluppano un'irritazione locale: la pelle dei neonati è notoriamente più sensibile di quella dei bambini più grandi; inoltre, il benzoato di benzile può indurre degli effetti collaterali neurologici, come le convulsioni.
È per questo che alcuni paesi europei hanno approvato l'ivermectina orale per il trattamento della scabbia negli adulti.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Treatment of scabies with oral ivermectin in 15 infants: a retrospective study on tolerance and efficacy

Rivista: British Journal of Dermatology. doi: 10.1111/bjd.12454

Autori: C. Bécourt, C. Marguet, X. Balguerie, P. Joly

Affiliazioni:Departments of Dermatology, Hôpital Charles Nicolle, Rouen University Hospitals, Rouen, France Paediatrics, Hôpital Charles Nicolle, Rouen University Hospitals, Rouen, France

Abstract:
The incidence of scabies is increasing in Europe.1-2 Many cases have been observed in children and infants who are particularly vulnerable because of narrow physical contacts with other humans.3 Despite the fact that we did not find large series specifically reporting on infant scabies in the literature, the professional experience of dermatologists suggests that scabies might have a more recalcitrant or relapsing course in infants than in older children and adults. Although, no precise epidemiology concerning the incidence of scabies in infants is available, it has been estimated that, scabies would represent about 5% to 10% of the whole number of cases of scabies in infants living in tropical areas. 4 Numerous topical treatments have been approved for treatment of scabies in adults namely, benzyl benzoate, permethrin and crotamiton. Unfortunately, these topical treatments are often poorly tolerated in infants due to local irritation, because infants’ skin is more sensitive than that of older children. Furthermore, benzyl benzoate can induce neurological side effects, such as convulsions.3-5 Oral ivermectin has been approved for treatment of scabies in adult patients in some European countries.

Пройдите kent casino регистрация и получите доступ к эксклюзивным бонусам и играм.