link876 link877 link878 link879 link880 link881 link882 link883 link884 link885 link886 link887 link888 link889 link890 link891 link892 link893 link894 link895 link896 link897 link898 link899 link900 link901 link902 link903 link904 link905 link906 link907 link908 link909 link910 link911 link912 link913 link914 link915 link916 link917 link918 link919 link920 link921 link922 link923 link924 link925 link926 link927 link928 link929 link930 link931 link932 link933 link934 link935 link936 link937 link938 link939 link940 link941 link942 link943 link944 link945 link946 link947 link948 link949 link950 link951 link952 link953 link954 link955 link956 link957 link958 link959 link960 link961 link962 link963 link964 link965 link966 link967 link968 link969 link970 link971 link972 link973 link974 link975 link976 link977 link978 link979 link980 link981 link982 link983 link984 link985 link986 link987 link988 link989 link990 link991 link992 link993 link994 link995 link996 link997 link998 link999 link1000 link1001 link1002 link1003 link1004 link1005 link1006 link1007 link1008 link1009 link1010 link1011 link1012 link1013 link1014 link1015 link1016 link1017 link1018 link1019 link1020 link1021
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

La nostra opinione sul trattamento del nevo di Ota con laser a lunghezza d'onda di 1,064-, 755- e 532-nm

naevus-of-OtaIl nevo di Ota (NO) è una malattia pigmentosa sfigurante che colpisce il volto. Il laser Q-switched di ittrio alluminio granato drogato con neodimio (QS Nd:YAG) da 1,064 nm è un trattamento laser standard in quanto provoca la distruzione altamente selettiva di melanina all'interno dei melanociti dermici aberranti. Tuttavia, non tutte le lesioni rispondono a questo trattamento. Pertanto, questo studio si è proposto di valutare l'efficacia/sicurezza del QS Nd:YAG da 1,064 nm e dei laser con lunghezza d'onda minore, tra cui il QS Alessandrite da 755 nm e il QS Nd:YAG da 532 nm, per il trattamento di NO.
I dati sono quelli di 21 pazienti trattati nel nostro centro laser tra il 2004 e il 2012. La cute lesionata è stata irradiata con QS-532 nm/QS-755 nm/QS-1,064 nm, con impostazioni titolate in base alle risposte. Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad un iniziale patch test per decidere la lunghezza d'onda di partenza, con trattamenti successivi ad intervalli di 3 mesi fino alla scomparsa/assenza di ulteriore risposta: la modalità laser è stata cambiata se con i patch test ripetuti non si verificavano dei miglioramenti o se questi non erano duraturi. I due terzi dei pazienti hanno avuto un miglioramento ≥90% rispetto alle fotografie iniziali.
Nel 20% dei pazienti, il laser QS da 1,064 nm è stato il più efficace con un miglioramento medio del 97%. Il miglioramento medio è stato dell'80% per il laser QS da 755 nm e del 90% per il QS da 532 nm. Il numero medio di trattamenti laser complessivi è stato di 8 (range tra 4 e 13). Il numero di trattamenti è variato notevolmente in base al colore e al sito della lesione: infatti, le lesioni di colore grigio e quelle sulla fronte/tempia sono state le più resistenti.
Pertanto, confermiamo il trattamento di successo di NO con il laser QS Nd:YAG-1,064 nm e con i laser di lunghezza d'onda più corta, QS-755 nm/QS-532 nm, senza riportare effetti collaterali gravi o irreversibili. Ad ogni modo, si raccomanda una giudiziosa analisi con patch test prima di eseguire il trattamento e la possibilità di cambiare la modalità se non si dovesse ottenere la completa guarigione.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Our perspective of the treatment of naevus of Ota with 1,064-, 755- and 532-nm wavelength lasers.

Rivista: Lasers Med Sci. 2013 May 4.

Autori: Felton SJ, Al-Niaimi F, Ferguson JE, Madan V.

Affiliazioni:Laser Division, The Dermatology Centre, Salford Royal NHS Foundation Trust, Stott Lane, Manchester, M HD, UK

Abstract:
Naevus of Ota (NO) is a disfiguring pigmentary disorder affecting the face. Q-switched neodymium-doped yttrium aluminium garnet (QS Nd:YAG)-1,064 nm is a standard laser treatment because it causes highly selective destruction of melanin within the aberrant dermal melanocytes. However, not all lesions respond. This study aims to evaluate the efficacy/safety of QS Nd:YAG-1,064 nm and the shorter wavelength QS Alexandrite-755 nm and QS Nd:YAG-532 nm lasers in treating NO. Data were evaluated from 21 patients treated in our laser centre from 2004 to 2012. Lesional skin was irradiated with QS-532 nm/QS-755 nm/QS-1,064 nm, with settings titrated according to responses. All received initial test patches to direct initial wavelength choice, with subsequent treatments at 3-monthly intervals until clearance/lack of further response. Laser modality was switched following repeated test patches if there was no or no sustained improvement. Two thirds of patients had ≥90 % improvement compared to baseline photographs. In 20 % of patients, QS-1,064 nm was most efficacious with 97 % mean improvement. The mean improvement was 80 % for those in whom QS-755 nm was superior, and 90 % for QS-532 nm. Median number of overall laser treatments was 8 (range 4-13). Number of treatments required varied significantly according to lesional colour and site: grey lesions and those on the forehead/temple were most resistant. We confirm successful treatment of NO with QS Nd:YAG-1,064 nm and the shorter wavelength QS-755 nm/QS-532 nm lasers without serious or irreversible side effects. We recommend judicious test patch analysis before treatment and a modality switch if complete clearance is not obtained.

BP-PB